L'impugnazione di una pronuncia di rigetto: l'appello incindentale

GIUDIZIO --> IMPUGNAZIONE --> DECISIONE GIUDIZIALE --> APPELLO

Sintesi: Nonostante l'appello nel processo amministrativo sia un mezzo di impugnazione a critica libera, occorre comunque che esso contenga una critica della sentenza gravata e, dunque, specifiche censure avverso la stessa, essendo insufficiente la mera proposizione di motivi, eccezioni, argomenti, sollevati in prime cure e disattesi dalla sentenza di primo grado.

Sintesi: È inammissibile l'appello fondato sulla semplice riesposizione delle censure svolte in primo grado, senza specifica e concreta impugnativa dei diversi capi della sentenza gravata, atteso che l'appello ha carattere impugnatorio, sicché le censure in esso contenute devono investire puntualmente il decisum di... _OMISSIS_ ... in particolare, precisare i motivi, per i quali la decisione impugnata sarebbe erronea e da riformare.

Estratto: «3. Quanto ai due ulteriori motivi di appello proposti, essi (comunque palesemente infondati in quanto non tengono conto né della motivazione, né del dispositivo della sentenza n. 527/2005 con la quale è stato disposto che “Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania – 2° Sezione di Salerno –definitivamente pronunciando sull’impugnativa proposta col ricorso indicato in epigrafe, proposto da Giannattasio Francesco e Di Muro Anna, accoglie il ricorso con motivi aggiunti e, per l’effetto, annulla la concessione edilizia n. 15 del 22/2/2002.”) sono inammissibili.Le censure proposte, infatti, costi... _OMISSIS_ ...ale ed acritica riproposizione dei motivi di impugnazione proposti in primo grado e respinti dal primo giudice, nell’ambito dei quali nessuna seppur embrionale argomentazione critica ha attinto la motivazione della impugnata decisione.L’appellante si è limitata a riportare gli argomenti già contenuti nel mezzo di primo grado, venendo meno all’onere di specifica argomentazione delle censure.Sul punto la giurisprudenza amministrativa, già antecedentemente alle positive prescrizioni contenute nel codice del processo amministrativo ha avuto modo costantemente di rilevare che “nonostante l'appello nel processo amministrativo sia un mezzo di impugnazione a critica libera, occorre comunque che esso contenga una critica della sentenza gravata e, dunque, speci... _OMISSIS_ ...vverso la stessa, essendo insufficiente la mera proposizione di motivi, eccezioni, argomenti, sollevati in prime cure e disattesi dalla sentenza di primo grado. La specificità dei motivi esige che alle argomentazioni svolte nella sentenza impugnata vengano contrapposte quelle dell'appellante, volte ad incrinare il fondamento logico-giuridico delle prime, non essendo le statuizioni di una sentenza separabili dalle argomentazioni che la sorreggono, ragion per cui, alla "parte volitiva" dell'appello deve sempre accompagnarsi una "parte argomentativa" che confuti e contrasti le ragioni addotte dal primo giudice; pertanto, è necessario, pur quando la sentenza di primo grado sia stata censurata nella sua interezza, che le ragioni sulle quali si fonda il gravame... _OMISSIS_ ...con sufficiente grado di specificità, da correlare, peraltro, con la motivazione della sentenza impugnata”(Consiglio Stato , sez. VI, 15 dicembre 2010 , n. 8932).Ancora di recente, questa Sezione del Consiglio di Stato ha chiarito che “è inammissibile l'appello fondato sulla semplice riesposizione delle censure svolte in primo grado, senza specifica e concreta impugnativa dei diversi capi della sentenza gravata, atteso che l'appello ha carattere impugnatorio, sicché le censure in esso contenute devono investire puntualmente il decisum di primo grado e, in particolare, precisare i motivi, per i quali la decisione impugnata sarebbe erronea e da riformare.”(Consiglio Stato , sez. IV, 12 marzo 2009 , n. 1473).Il Collegio non ravvisa motivi per discostarsi da ta... _OMISSIS_ ...e approdo ermeneutico, dal che discende la declaratoria di inammissibilità degli ultimi due motivi dell’appello.»

Sintesi: L'impugnazione di una pronunzia di rigetto coinvolge necessariamente anche il ragionamento giuridico o in fatto - esatto o errato che sia - che la sostiene, lasciando libero il giudice dell'impugnazione di confermare la decisione anche sulla base di una diversa motivazione in diritto o di una diversa ricostruzione dei fatti.

Estratto: «Occorre, dunque, riesaminare il materiale probatorio nell'ottica dell'art. 2051 c.c., alfine di verificare l'esistenza dell'elemento costitutivo di tale fattispecie, sul quale il primo giudice non si è soffermato, avendo concentrato la propria attenzione prevalentemente sul t... _OMISSIS_ ...nza di una situazione di pericolo occulto. Ci si riferisce evidentemente al nesso eziologico tra agente dannoso sorto nella cosa ed evento dannoso subito dal danneggiato, posto che il custode risponde dei danni "cagionati dalla cosa" e cioè dei danni che siano stati provocati da un dinamismo connaturato al bene in custodia oppure dallo svilupparsi in essa di un agente dannoso, onde è onere dell'attore dimostrare il nesso eziologico tra il dinamismo dannoso del bene o in esso sorto ed il danno da lui subito.In proposito, va premesso che il giudicato interno può formarsi solo su di un capo autonomo della sentenza, che risolva una questione avente una propria individualità ed autonomia, così da integrare una decisione del tutto indipendente rispetto a quella al... _OMISSIS_ ...erisce l'impugnazione (autonomia che, invece, non sussiste quando si tratti di semplici argomentazioni, ovvero quando si verta in tema di valutazione di un presupposto necessario di fatto che, unitamente ad altri, concorra a formare un capo unico della decisione: Cass. 17.5.2001 n. 6757; id. 7.3.95 n. 2621), dal che consegue che l'impugnazione di una pronunzia di rigetto coinvolge necessariamente anche il ragionamento giuridico o in fatto - esatto o errato che sia - che la sostiene, lasciando libero il giudice dell'impugnazione di confermare la decisione anche sulla base di una diversa motivazione in diritto (Cass. 2.10.97 n. 9628) o di una diversa ricostruzione dei fatti (Cass. n. 6757/2001 e n. 2621/95 cit.; id. 2.8.84 n. 4611), sicché il fatto che il giudice di primo grad... _OMISSIS_ ...o il tema dell'insidia stradale e della omessa diligenza da parte dell'attrice, senza soffermarsi particolarmente sul tema del nesso eziologico, dato quasi per scontato, non osta a che, dovendo riesaminare tutti i presupposti di fatto della domanda respinta in primo grado, di cui l'appellante chiede l'accoglimento, questa Corte esamini anche tale aspetto in fatto della questione sottoposta al suo giudizio.»

Sintesi: In materia di impugnazione delle sentenze del TAR, per far valere il proprio autonomo interesse all’annullamento della sentenza il soccombente in primo grado deve appellare ritualmente la sentenza stessa, in via autonoma o in via incidentale dopo l’altrui impugnazione proposta per prima, nei termini di cui all’art. 28 della ... _OMISSIS_ ...971, e non può certo eludere detto onere mediante la mera costituzione nel giudizio promosso da altro soccombente.

Estratto: «Deve, preliminarmente, essere dichiarato inammissibile l’unico motivo d’appello autonomamente proposto dall’originaria controinteressata nell’atto di costituzione in giudizio del 30 gennaio 2002 ( rectius: 2003 ), in quanto, per far valere il suo autonomo interesse all’annullamento della sentenza, il soccombente in primo grado, quale indubbiamente si configura qui l’originaria controinteressata nei giudizii a ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 26011 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 7,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo