Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo nella pagina prodotto.

RICORSI, IMPUGNAZIONI, DOMANDE GIUDIZIALI

GIUDIZIO --> DOMANDA --> INTERPRETAZIONE

La domanda di risarcimento del danno, va inquadrata tenendo conto dei mutamenti legislativi e giurisprudenziali che si sono susseguiti in materia, dovendosi ritenere che i ricorrenti abbiano sostanzialmente richiesto l’applicazione della vigente disciplina a tutela della posizione proprietaria pregiudicata dall’illegittima occupazione e trasformazione del bene.

L'interpretazione della domanda dev'essere diretta a cogliere, al di là delle espressioni letterali usate, il contenuto sostanziale della stessa, desumibile dalla situazione dedotta in giudizio e dallo scopo pratico perseguito dall'attore; qualora pertanto l'intervento dell'Autorità giudiziaria sia palesemente invocato per l'accertamento dell'indennità dovuta in relazione ad una procedura ablatoria, sul presupposto della mancanza o dell'inadeguatezza della stima compiuta in via amministrativa, non può negarsi la riconducibilità della domanda alla L. n. 865 del 1971, artt. 19 e 20, indipendentemente dal riferimento alla predetta stima.

Per il principio di effettività della tutela, occorre attribuire alla domanda il significato sostanziale che risulta non solo dal thema introdotto dal ricorrente, ma anche dalle eccezioni e dalla posizione assunta dalla parte resistente.

La domanda di risarcimento del danno pro... _OMISSIS_ ...ra in auge l’orientamento giurisprudenziale – oggi, viceversa, pienamente superato - che ammetteva la c.d. occupazione acquisitiva per intervenuta trasformazione del bene, va inquadrata tenendo conto dei mutamenti legislativi e giurisprudenziali che si sono susseguiti in materia, sicché deve ritenersi che i ricorrenti abbiano sostanzialmente richiesto l’applicazione della vigente disciplina a tutela della posizione proprietaria pregiudicata dall’illegittima occupazione e trasformazione del bene.

La domanda di parte a suo tempo formulata sul presupposto della perdita della proprietà del fondo occupato, deve essere qualificata tenendo conto dei mutamenti legislativi e giurisprudenziali che si sono susseguiti in materia, dovendosi ritenere che la parte abbia sostanzialmente richiesto l’applicazione della vigente disciplina a tutela del proprio diritto di proprietà pregiudicato dall’illegittima occupazione e trasformazione del bene, sia che tale disciplina fosse quella derivante dall’elaborazione dell’istituto dell’occupazione acquisitiva - in realtà non più vigente -, sia che essa fosse quella di cui all’art. 43 d.p.r. n. 327/2001 o, a seguito della dichiarazione d'incostituzionalità di quest’ultimo, dell’art. 42-bis del medesimo decreto, senza che ciò determini il vizio di ultrapetizione.

La ... _OMISSIS_ ...ne occupato senza titolo e di risarcimento del danno, va inquadrata tenendo conto dei mutamenti legislativi e giurisprudenziali che si sono susseguiti in materia, dovendosi ritenere che i ricorrenti abbiano sostanzialmente richiesto l’applicazione della vigente disciplina a tutela della posizione proprietaria pregiudicata dall’illegittima occupazione e trasformazione del bene.

La domanda di risarcimento per equivalente proposta in considerazione della perdita di proprietà di un terreno per sua intervenuta irreversibile trasformazione (perdita della proprietà fondata sulla occupazione cd. “appropriativa”), può essere riqualificata come domanda comunque tendente alla tutela della propria posizione soggettiva proprietaria, sul presupposto che la parte avrebbe – ove non fosse esistito l’istituto della “occupazione appropriativa” – formulato la richiesta di risarcimento in maniera diversa, alla stregua, ormai dell’art. 42-bis DRP 327/2001, con il risultato della condanna dell’amministrazione a restituire il bene trasformato previa sua riduzione in pristino ovvero ad adottare un provvedimento di acquisizione coattiva sanante ai sensi del cit. art. 42-bis.

Una corretta interpretazione della domanda giudiziale postula non solo la sua analisi letterale, ma anche e soprattutto la sua valutazione contenutistic... _OMISSIS_ ...alle finalità perseguite dalla parte.

La qualificazione giuridica dei fatti e della domanda giudiziale ovvero l’ interpretazione della stessa, operata dal giudice, non comporta violazione del principio di corrispondenza tra chiesto e pronunciato purché non alteri gli elementi identificativi dell’azione e non trasmodi nella valutazione di atti o fatti che non sono stati neppure indicati dalle parti a fondamento delle proprie pretese.

A fronte di domanda risarcitoria formulata sulla base del prospettato perfezionamento della fattispecie dell'occupazione acquisitiva, al giudice non è preclusa una valutazione giuridica autonoma e ritenere che - a differenza di quanto formalmente (e genericamente) prospettato dai ricorrenti - nella specie non si sia perfezionata la fattispecie dell'occupazione acquisitiva e debbano, quindi, affermarsi i diversi obblighi restitutori e risarcitori, anche alternativi fra loro, che sono posti a carico dell'Amministrazione in base alla disciplina vigente (sia quella di diritto comune che quella di cui all'art. 42-bis d.p.r. n. 327/2001).

Il giudice del merito, nell'indagine diretta all'individuazione del contenuto e della portata delle domande sottoposte alla sua cognizione, non è tenuto ad uniformarsi al tenore meramente letterale degli atti nei quali esse sono contenute, ma deve, per converso, avere riguardo al contenuto... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 5,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista