Concessioni demaniali marittime per finalità sportive

Generalità Un cenno particolare meritano le concessioni con finalità sportive: sebbene queste siano state enunciate alla lettera d) del primo comma dell’articolo 01 del D.L. n. 400/1993 e quindi, per l’interpretazione autentica fornita dall’articolo 13 del D. Lgs. n. 172/2003 [77], rientrino nel novero della più ampia categoria turistico-ricreativa, hanno ricevuto successivo rilievo mediante autonoma citazione al pari di «porti turistici, approdi e punti di ormeggio dedicati alla nautica da diporto» [78].

Mentre l’integrazione relativa a porti ed approdi appare maggiormente giustificata in quanto già destinatari di disciplina specifica (D.P.R. n. 509/1997), l’esplicito inserimento di quelle in trattazione non pare ris... _OMISSIS_ ...loghe esigenze.

È noto infatti che, per la direttiva 2006/123, «le attività sportive amatoriali senza scopo di lucro rivestono una notevole importanza sociale. Tali attività perseguono spesso finalità esclusivamente sociali o ricreative. Pertanto, esse non possono costituire un’attività economica ai sensi del diritto comunitario e non dovrebbero rientrare nel campo di applicazione della presente direttiva» [79].

Alla luce di tale considerazione, che introduce una cristallina deroga all’assoggettabilità alle procedure comunitarie, sorge spontaneo interrogarsi sui reali intendimenti perseguiti dal legislatore nazionale.

Si rammenta, in proposito, che l’ordinamento nazionale ha sempre riconosciuto a tale... _OMISSIS_ ...oncessioni un trattamento particolarmente agevolato, ad esempio, con l’applicazione di canoni ridotti.

Già l’originaria formulazione dell’articolo 03, primo comma, del D.L. n. 400/1993 contemplava una «riduzione in misura pari al 50 per cento dei canoni annui relativi alle concessioni demaniali marittime assentite alle società sportive dilettantistiche affiliate alla Federazione italiana vela, ovvero alle federazioni sportive nazionali».

A seguito dell’emanazione del previsto regolamento di attuazione (D.M. n. 342/1998), il Ministero dei trasporti e della navigazione ha ritenuto necessario intervenire per individuare puntualmente quale misura di canone, discendente dal citato dispositivo, dovesse essere applic... _OMISSIS_ ...à sportive di cui trattasi [80].

Dopo avere preliminarmente precisato che nulla è stato «innovato rispetto ai requisiti necessari per l’applicazione degli articoli 39 del codice della navigazione e 37 del relativo regolamento di esecuzione (parte marittima)», ha chiarito che la volontà espressa dal legislatore è stata quella «di introdurre un criterio di moderazione dei canoni in favore delle società sportive che rispondono a certi requisiti, non tanto in relazione alla presenza o meno di attività lucrative bensì per la valenza che è stata riconosciuta, sotto il profilo dell’interesse pubblico perseguito, alle attività svolte dal tipo di società sportive di cui trattasi».

Da ciò consegue, di contro... _OMISSIS_ ...e società non svolgono un’attività lucrativa (…) la misura del canone da imporre è riconducibile a quello meramente ricognitorio».

Se mai ve ne fosse stato il bisogno, le direttive ministeriali ribadiscono infine che, «ove sia accertato, caso per caso, che un concessionario, sia esso ente pubblico o privato, oltre che per previsione statutaria, effettivamente non persegua finalità di lucro, né ritragga alcun provento [81] per il fatto di utilizzare il bene demaniale marittimo, si deve concludere in senso positivo all’applicazione del canone ricognitorio».


Canone e direttiva Bolkestein Le modifiche apportate dalla legge finanziaria 2007, pur mantenendo l’applicabilità del canone di semplice rico... _OMISSIS_ ...a demanialità del bene, hanno tuttavia maggiormente circoscritto l’ammissibilità al beneficio del dimezzamento dell’importo, riconoscendola possibile per le sole «società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro affiliate alle Federazioni sportive nazionali» [82].

Si rammenta che la figura della «società sportiva dilettantistica», introdotta nel nostro ordinamento dall’articolo 90 della legge n. 289/2002, si trova oggi affiancata alla tradizionale «associazione» nelle varie norme di settore,

In dettaglio, il comma 17 del citato articolo elenca le seguenti possibili forme costitutive:


a) associazione sportiva priva di personalità giuridica disciplinata dagli artic... _OMISSIS_ ...ti del codice civile;

b) associazione sportiva con personalità giuridica di diritto privato ai sensi del regolamento di cui al D.P.R. 10 febbraio 2000, n. 361;

c) società sportiva di capitali costituita secondo le disposizioni vigenti, ad eccezione di quelle che prevedono finalità lucrative.


Appare evidente come, nell’attuale formulazione, la riduzione prevista dalla lettera c) del primo comma dell’articolo 03 del D.L. n. 400/1993 sia riferita esclusivamente alla terza fattispecie contemplata dalla legge n. 289/2002, mentre per le altre due compagini – notoriamente prive di fini di lucro e ad alto interesse sociale –, sussistendone le condizioni, continueranno a trovare nesso applicativo gli art... _OMISSIS_ ...dice e 37 del regolamento.

Alle società sportive con finalità lucrative, invece, non è riconosciuta alcuna facilitazione.

A causa della peculiarità degli aspetti evidenziati e delle tutele di legge, risulta difficile ipotizzare lo svolgimento di procedure concorsuali, improntate su basi strettamente economiche, per l’assegnazione o il rinnovo dei titoli concessori; procedure che, come facilmente intuibile, vedrebbero oltremodo svantaggiate le associazioni rispetto alle società sportive e gli sport «minori» nei confronti di quelli a maggior diffusione di pratica e richiamo di pubblico.

Per i motivi delineati, si deve ritenere che, sebbene il legislatore abbia accomunato uso turistico-ricreativo, sportivo e diporti... _OMISSIS_ ... dettare le direttrici della futura rivisitazione della materia, le concessioni da assentire ad associazioni o società sportive non profit (per i conformi scopi sociali) non potranno soggiacere alla direttiva Bolkestein.
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 213 pagine in formato A4

30,00 €