Successione nel tempo delle norme che regolano le concessioni cimiteriali

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE CIMITERIALE --> SOPRAVVENIENZE NORMATIVE

La concessione cimiteriale, configurando un rapporto di durata deve rispettare nel tempo tutte le norme di legge e di regolamento emanate per la disciplina dei suoi specifici aspetti, tenendo presente che lo ius sepulchri attiene ad una fase di utilizzo del bene che segue lo sfruttamento del suolo mediante edificazione della cappella.

Alla normativa intervenuta successivamente diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene, non è pertinente il richiamo al principio dell'articolo 11 delle preleggi, in materia ... _OMISSIS_ ...delle leggi nel tempo, dal momento che la nuova normativa comunale applicata dall'amministrazione non agisce, retroattivamente, su situazioni giuridiche già compiutamente definite e acquisite, intangibilmente, al patrimonio del titolare, ma detta regole destinate a disciplinare le future vicende dei rapporti concessori, ancorché già costituiti.

Poiché nel sistema vigente, il procedimento amministrativo è regolato dal principio tempus regit actum, a fronte di una richiesta di concessione cimiteriale perpetua inoltrata in epoca in cui questa era ammissibile, il Comune non può non tener conto dello ius superveniens, il quale attualmente esclude la possibilità di rilasciare tali concessioni.

È legittima la pretesa dell’Amministrazione comunale... _OMISSIS_ ...lle concessioni cimiteriali già rilasciate ma per le quali non risulta ancora essere stata stipulata la relativa convenzione gli aumenti tariffari stabiliti con provvedimento approvato tra il rilascio del titolo e la conclusione della convenzione che vi accede.

Non è condivisibile la ricostruzione secondo cui una volta costituito il rapporto concessorio, questo non potrebbe essere più assoggettato alla normativa intervenuta successivamente, diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri; non è pertinente il richiamo al principio dell'articolo 11 disp. prel. c.c., perché la nuova normativa applicata dalla P.A. non agisce, retroattivamente, su situazioni giuridiche già compiutamente definite e acquisite intangibilmente al patrimonio ... _OMISSIS_ ...a detta regole destinate a disciplinare le future vicende dei rapporti concessori, ancorché già costituiti.

Con riguardo alle concessioni demaniali deve distinguersi tra la disciplina delle situazioni soggettive originariamente costituite, che resta sottoposta alla normativa vigente all’epoca nella quale le stesse sono sorte, rispetto alle vicende ulteriori, che interessano il rapporto concessorio.

L'autorizzazione alla cessione di un diritto di sepoltura privata si sostanzia in un nuovo esercizio del potere discrezionale dell'ente concedente di attribuire la concessione a terzi e come tale deve seguire il regime giuridico vigente nel momento in cui essa deve essere pronunciata.

Non è corretta la tesi secondo cui, una volta... _OMISSIS_ ...rapporto concessorio, questo non potrebbe essere più assoggettato alla normativa intervenuta successivamente, diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio dello ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene.

Il principio di irretroattività postula di per sé l’inapplicabilità di una disposizione di legge ad un fatto avvenuto nel passato, prima della sua emanazione; detta fattispecie non ricorre nel caso di una concessione cimiteriale, che dà vita ad un rapporto di durata, e che ben può essere sottoposto, nel suo concreto ed effettivo dipanarsi nel tempo, anche ad una disciplina diversa da quella in vigore al momento della emanazione del provvedimento concessorio.

La no... _OMISSIS_ ... in vigore dopo il rilascio della concessione si applica a tutti i fatti, gli atti e le situazioni verificatesi dopo la medesima entrata in vigore, oltre che gli effetti che non si siano ancora definitivamente consolidati; resta salva, in tal caso, la tutela del legittimo affidamento, che non è configurabile quando chi lo invochi abbia volontariamente violato la normativa di settore.

Il rapporto avente ad oggetto una concessione cimiteriale può essere disciplinato da una normativa entrata in vigore successivamente, diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene.

Il rapporto concessorio può essere disciplinato da una normativa ... _OMISSIS_ ...re successivamente alla sua costituzione e diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene.

La normativa entrata in vigore dopo il rilascio della concessione cimiteriale si applica a tutti i fatti, gli atti e le situazioni verificatesi dopo la medesima entrata in vigore, oltre che agli effetti che non si siano ancora definitivamente consolidati (salva, in tal caso, la tutela del legittimo affidamento, che tuttavia non è configurabile quando chi lo invochi abbia volontariamente violato la normativa di settore).

Una volta costituito il rapporto concessorio, questo può essere disciplinato da una normativa entrata in vigore success... _OMISSIS_ ...ta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene: infatti, non è pertinente il richiamo al principio dell'articolo 11 delle preleggi, in materia di successione delle leggi nel tempo, dal momento che la nuova normativa comunale applicata dall'amministrazione non agisce, retroattivamente, su situazioni giuridiche già compiutamente definite e acquisite, intangibilmente, al patrimonio del titolare, ma detta regole destinate a disciplinare le future vicende dei rapporti concessori, ancorché già costituiti.

Non è persuasiva l'affermazione secondo cui, una volta costituito il rapporto concessorio, questo non potrebbe essere più assoggettato alla normativ... _OMISSIS_ ...uccessivamente, diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene.

Non si può ritenere che, una volta rilasciata la concessione cimiteriale, il rapporto concessorio non possa più essere assoggettato alla normativa intervenuta successivamente, diretta a regolamentare le concrete modalità di esercizio del ius sepulchri, anche con riferimento alla determinazione dall'ambito soggettivo di utilizzazione del bene.

La norma del regolamento di polizia mortuaria che vieta la cessione a terzi della concessioni cimiteriali si applica anche ai rapporti concessori in essere, a nulla rilevando che questi siano stati costituiti in un momento in... _OMISSIS_ ... diversa normativa.

In difetto della stipula del contratto di concessione, la posizione economica dei soggetti assegnatari dei lotti siti nella zona di ampliamento del Cimitero Comunale non può considerarsi cristallizzata e su di essa ben possono incidere gli atti normativi ed amministrativi successivi, in forza del principio tempus regit actum.