Funzioni e competenze in materia di rilascio di concessioni di beni del demanio marittimo

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA --> PROCEDURA DI AFFIDAMENTO --> COMPETENZA

Le differenze fra le concessioni demaniali marittime rilasciate dalla Regione e quelle rilasciate dall'Autorità portuale riguardano i titolari del potere di rilascio e i criteri di determinazione del canone concessorio; non invece la titolarità del diritto dominicale demaniale sul bene concesso, che è sempre statale, o la finalità della concessione, che deve essere sempre funzionale all'interesse pubblico.

L'art. 2 della L. n. 281 del 1970, norma secondo cui l'imposta sulle concessioni statali - imposta originariamente di titolarità statale e trasformata, a partire dal 2013, in "tributo proprio in... _OMISSIS_ ...quot; delle Regioni - si applica alle concessioni per l'occupazione e l'uso di beni del demanio del patrimonio indisponibile dello Stato siti nel territorio della Regione; ne consegue che non si può distinguere fra concessione demaniale marittima rilasciata dalla Regione e concessioni rilasciate dall'Autorità Portuale, poiché in entrambi i casi si tratta sempre di concessione per l'uso del demanio marittimo sito nel territorio regionale, rilasciata da un ente investito dalla legge del potere concessorio.

A seguito dell’entrata in vigore del D.lgs. n. 112/1998 spettano alle Regioni e agli enti locali le funzioni e le competenze in materia di rilascio di concessioni di beni del demanio marittimo e di zone del mare territoriale e conseguentemente rientra ne... _OMISSIS_ ...rsquo;amministrazione comunale e non del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’adozione dei relativi atti.

All’Autorità di sistema portuale non può essere preclusa la possibilità di bandire di propria iniziativa una procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento in concessione di un’area portuale, trattandosi di scelta che risulta meglio armonizzarsi con i principi di concorrenzialità di derivazione comunitaria.

Spettano alle Regioni e, per il principio di sussidiarietà, ai Comuni le competenze relative all'esercizio delle funzioni amministrative nei porti di 2^ categoria, classe III (porti di interesse regionale ed interregionale con funzione turistica e peschereccia.

Non può attribuirsi... _OMISSIS_ ...a al DPCM 21.12.1995, là dove operava una riserva di competenze concessorie in favore dello Stato: la natura di mero atto amministrativo del DPCM in ossequio al principio di gerarchia delle fonti non può infatti che segnare il passo a fronte di una normativa di rango superiore.

Il mercato delle concessioni balneari non ha dimensione solo locale, ma rilievo potenzialmente transfrontaliero, tanto da interessare le competenze dell’Unione europea, che appunto sono impegnate sul presupposto che l’offerta di una concessione balneare possa intercettare l’interesse di un operatore stabilito in altro Stato membro.

Il provvedimento finale sulla istanza di concessione demaniale marittima è rimesso alla competenza del presidente dell&rsquo... _OMISSIS_ ...ale, mentre al comitato spetta di esprimere un mero parere.

È da ritenersi estraneo, in via di principio, alle possibilità di intervento legislativo delle Regioni, stabilire i criteri e le modalità di affidamento delle concessioni demaniali marittime, che devono essere stabiliti nell’osservanza dei principi della libera concorrenza e della libertà di stabilimento, previsti dalla normativa comunitaria e nazionale.

Laddove la Regione del Veneto, ente competente alla formazione del catasto del demanio a finalità turistico-ricreativa (art. 45 della legge regionale n. 33/2002), abbia individuato una concessione quale concessione a finalità turistico-ricreativa, deve ritenersi per ciò solo che la competenza nell’emanazione del provvediment... _OMISSIS_ ...in capo al Comune.

Dall’articolo 59 del D.P.R. n. 616/1977 e dall’articolo 6 del d.l. n. 400/1993 emerge la delega alle Regioni delle funzioni amministrative sul litorale marittimo e sulle aree demaniali immediatamente prospicienti quando la utilizzazione prevista abbia finalità turistico e ricettiva.

La competenza al rilascio della concessione demaniale marittima è diversa da quella di individuazione del progetto idoneo a soddisfare l’interesse pubblico di cui all’art. 5 d.p.r. 509/97: le due competenze non si escludono a vicenda ma concorrono nel senso che una volta individuato il progetto migliore da parte della conferenza di servizi la competenza al rilascio della concessione demaniale marittima spetta al Comune.
... _OMISSIS_ ...sussistono dubbi in ordine alla competenza della Regione all’esame delle domande di rilascio della concessione di un’area demaniale marittima anche per scopi diversi da quelli turistico ricreativi: l’art. 105, II comma, lett. l) del DLgs n. 112/1998, infatti, ha conferito alle Regioni le funzioni relative “al rilascio di concessioni di beni del demanio della navigazione interna, del demanio marittimo e di zone del mare territoriale per finalità diverse da quelle di approvvigionamento di fonti di energia".

La individuazione nominativa dei componenti della Commissione per l'assegnazione di una concessione demaniale è atto meramente gestionale, non riconducibile alle competenze esecutive, ma comunque politiche, invece rimesse alla Giu... _OMISSIS_ ...LF| Anche qualora sia il Comune ad indire il bando per la concessione demaniale marittima (nella specie, in forza della l.r. Veneto n. 33/2002), il rapporto si instaura comunque tra il concessionario e lo Stato.

Il nuovo sistema delle competenze, recato dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (modifiche al Titolo V della Parte seconda della Costituzione), impedisce che possa attribuirsi attuale valenza precettiva all'inserimento formale di un porto nel d.P.C.m. 21 dicembre 1995, ai fini del riparto delle funzioni amministrative in materia.

La procedura relativa all’autorizzazione all’apertura del lido può sussumersi nella categoria dei procedimenti complessi; Invero, essa è articolata nell’intervento di varie autorità... _OMISSIS_ ...a P.A., ognuno dei quali esercita, nell’ambito del procedimento, il potere dovere di esprimere il proprio parere a tutela degli interessi pubblici che è deputato dall’ordinamento a tutelare; però, la decisione finale è di competenza del Demanio Marittimo che, alla fine del procedimento ed in base alla valutazione tecnico discrezionale delle acquisizioni istruttorie, provvede al rilascio, od al diniego di rilascio, della autorizzazione, o al rilascio sotto condizione.

Le funzioni amministrative in materia di demanio marittimo (al di fuori dei porti di rilevanza regionale o interregionale), nonché le funzioni e i compiti di polizia amministrativa riguardanti il medesimo ambito, sono devolute ai Comuni.

Il rilascio delle concessioni di ... _OMISSIS_ ... demanio marittimo e del mare territoriale, anche per lo scopo di realizzare strutture dedicate alla nautica da diporto, è demandato all'Amministrazione preposta alla cura del bene demaniale, la quale, nell'ambito di un procedimento unitario, ispirato al principio di economicità e concentrazione dell'azione amministrativa, incompatibile con una dilatazione dei tempi e degli adempimenti in funzione di una estemporanea e separata valutazione del progetto, acquisisce tutti i pareri necessari, emanando poi il provvedimento finale, d...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 17155 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo