Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Il presente articolo è composto da sintesi giurisprudenziali tratte dal  prodotto di cui è mostrata la copertina. In tale prodotto il testo è riportato senza omissis, e ciascuna  sintesi è associata al pertinente brano originale e agli estremi della sentenza a cui essa si riferisce (come si può constatare scaricandosi il  demo del prodotto). Il cliente può acquistare il prodotto completo nonché, in certi casi, il solo articolo tratto da esso. 

Decadenza della concessione demaniale marittima per inadempimento del concessionario

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA --> INADEMPIMENTO DEL CONCESSIONARIO

La mancata rimozione di un’infrastruttura al termine della stagione balneare, pur determinando la violazione degli obblighi del concessionario, non è così grave da compromettere con carattere di definitività il proficuo svolgimento del rapporto.

La mancata rimozione di un’infrastruttura al termine della stagione balneare non integra di per sé una violazione così grave degli obblighi del concessionario tale da compromettere con carattere di definitività il proficuo svolgimento del rapporto ovvero da rendere inattuabili gli scopi per il quali è rilasciata la concessione demaniale.

L’art. 47, lett. f), cod. nav. attribuisce alla P.a. competente la potestà discrezionale di adottare il provvedimento sanzionatorio, cui si... _OMISSIS_ ...di valutazione, con riguardo allo specifico caso, delle ragioni di pubblico interesse, attinenti l'uso del demanio marittimo; e, ai fini dell’adozione della pronunzia di decadenza ai sensi della citata lettera f), assumono rilievo le inadempienze del concessionario, le quali compromettano con carattere di definitività il proficuo prosieguo del rapporto, ovvero rendano inattuabili gli scopi per i quali la concessione stessa è stata rilasciata.

Qualora il concessionario abbia realizzato investimenti diversi da quelli contenuti nel Piano degli Investimenti allegato alla concessione demaniale marittima e la documentazione da egli annualmente inviata all'Amministrazione sia incompleta e frammentaria, non può essere invocata alcuna violazione del principio dell'affidamento per la mancata contestazione dei rendiconti annuali.

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITT... _OMISSIS_ ...ENTO DEL CONCESSIONARIO --> DANNI AL BENE PUBBLICO

Dinanzi ai fatti integranti un inadempimento rispetto ai doveri di buona tenuta del bene demaniale è legittima l'attivazione, da parte dell'amministrazione, dei poteri affidatile dalla legge, quale in particolare il potere di disporre la decadenza dalla concessione demaniale.

Qualora dalle puntuali descrizioni (nella specie contenute nella relazione dell’organo verificatore) emerga una situazione di vero e proprio abbandono manutentivo della struttura, con conseguente situazione di rischio per coloro che continuino ad utilizzarla, sono pienamente sussistenti i presupposti per l'applicazione dell’art. 47, comma 1, lettera f), del Codice della navigazione, che pone tra le cause di decadenza del concessionario “l’inadempienza degli obblighi derivanti dalla concessione, o imposti da norme di legge o da regolamenti”.

La diligenza richies... _OMISSIS_ ... nell’osservanza dei propri obblighi va commisurata alle circostanze, per cui, in caso di speciale esposizione agli eventi atmosferici, egli deve essere indotto ad una più attenta vigilanza.

Il concessionario non è inadempiente ai propri obblighi manutentivi laddove i danni al bene pubblico siano stati autonomamente causati da eventi atmosferici esterni, di natura straordinaria.

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA --> INADEMPIMENTO DEL CONCESSIONARIO --> OSTACOLO ALLA LIBERA FRUIZIONE

Gli altri concessionari sono legittimati a sollecitare la P.A. ad esercitare i propri poteri di controllo e sanzionatori nei confronti del concessionario che, in violazione degli obblighi derivanti dalla concessione abbia impedito il diritto collettivo di accesso e fruizione della fascia di "spiaggia libera".

A fronte del sollecito ... _OMISSIS_ ... ad esercitare i propri poteri di controllo e sanzionatori nei confronti di altro concessionario che abbia impedito l'accesso alla spiaggia libera, in violazione degli obblighi concessori, la P.A. non può limitarsi a richiamare l'inapplicabilità dell'art. 47 cod. nav.: tale norma identifica l'extrema ratio ma non assorbe la graduazione di tutta una serie di interventi indirizzati a mantenere l'esercizio delle prerogative del concessionario nei limiti stabiliti dalla concessione. A tal fine la P.A. deve esercitare ogni opportuno controllo ispettivo cui far seguire, in caso di condotte effrattive, ogni utile atto di richiamo e di diffida, con ricorso all’esecuzione d’ufficio nei casi di persistente inadempienza.