Articolo

 Questo articolo è tratto dal testo in formato PDF nel riquadro, scaricabile in pochi minuti

 COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con citazione della fonte e link

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

IL CODICE DEL PIANO CASA

OPERE ED INTERVENTI --> PIANO CASA --> REGIONE MOLISE

In base a quanto previsto dalla legge regionale del Molise sul Piano Casa, che richiama T.U. edilizia, la presentazione di una DIA non può prescindere dalla legittimità dell’intervento, sotto il profilo della conformità alle previsioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti e della disciplina urbanistico–edilizia vigente.

In Molise, l’art. 9 legge regionale del “Piano Casa” (L.R. n. 30/2009) applica la riduzione del costo di costruzione al 60 per cento solo alla parte costruita in ampliamento e non a tutte le superfici ricostruite previa demolizione.

Nella Regione Molise, la L.R. n. 30/2009, (cosiddetto “Piano-casa”, per il rilancio dell’edilizia e lo sviluppo dell’economia), ha introdotto una semplificazione dei procedimenti, per la realizzazione di interventi edilizi straordinari, anche in deroga alla disciplina urbanistica locale. In particolare, il combinato disposto degli artt. 2 e 8 della citata legge regionale prevede che gli interventi di demolizione e ricostruzione siano realizzati senza il permesso di costruire, bensì mediante la d.i.a., ai sensi dell’art. 22, commi primo e secondo, del D.P.R. n. 380/2001. Trattandosi di una normativa straordinaria e derogatoria, non può essere censurata per la violazione di norme ordinarie o di disposizioni ministeriali.

OPERE ED INTERVENTI --> PIANO CASA --> REGIONE MOLISE --> DELIBERA DI ESCLUSIONE

L'art. 11, comma 3, L.R. Molise n. 30/2009, recante il Piano casa regionale, pone a carico del Comune il preciso e inderogabile obbligo di motivare adeguatamente l’eventuale esclusione dall’applicazione dei benefici di zone diverse dal centro storico (cioè dalla zona A).

La delibera comunale che esclude determinate zone dall’applicazione dei benefici di cui alla L.R. Molise n. 30/2009 deve consentire la ricostruzione dell’iter logico-valutativo seguito dall’Amministrazione, esplicando gli aspetti di natura urbanistica, edilizia, paesaggistica e ambientale.

E' illegittima la delibera di esclusione di alcune zone dal Piano casa della Regione Molise adottata oltre il sessantesimo giorno, termine previsto dall’art. 11 comma terzo della ... _OMISSIS_ ...

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

...continua.

Acquista l'articolo per soli 4,00 €, potrai visualizzarlo sempre sul nostro sito e ti verrà inviata una mail con il PDF dell'articolo in allegato

Acquista