Carrello
Carrello vuoto



Il decreto di occupazione nelle opere di preminente interesse nazionale


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONE LEGITTIMA DI BENI PRIVATI PER PUBBLICA UTILITÀ
anno:2018
pagine: 1271 in formato A4, equivalenti a 2161 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 35,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


In ipotesi di opera rientrante tra quelle di preminente interesse nazionale ex l. n. 443/2001, il comma 2 dell'art. 22 bis DPR 327/2001 prevede senz'altro la possibilità di adottare il decreto di occupazione.

Il mero richiamo alla disciplina speciale della c.d. "legge obiettivo" risulta ex se sufficiente per idoneamente motivare il provvedimento di apprensione urgente del bene ex art. 22 bis comma 2 DPR 327/2001.

L'art. 22 bis, comma 2, lett. a), DPR n. 327/2001 prevede la possibilità di emanare il decreto di occupazione d'urgenza "senza particolari indagini o formalità" (e perciò senza anche alcuna particolare motivazione), "per gli interventi di cui alla L. n. 443/2001".

Va esclusa l'applicabilità dell'obbligo di motivazione in ordine alle particolari ragioni giustificative del ricorso all'istituto dell'occupazione d'urgenza previsto in linea generale dall'art. 22-bis, 1 comma del d.p.r. 327 del 2001, nell'ipotesi degli interventi di cui alla l. 443 del 2001 richiamata dalla previsione derogatoria del secondo comma della disposizione.

Alla luce del disposto di cui all'art. 22 bis DPR 327/2001, deve ritenersi sufficiente la motivazione dell'ordinanza di occupazione che rilevi l'urgenza... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ire la realizzazione previste dal progetto di pubblica utilità; ciò a maggior ragione se l'immissione in possesso riguardi la realizzazione di lavori aventi una specifica qualificazione legale di urgenza, in quanto relativi ad opera rientrante nell'ambito di applicazione della "legge obiettivo" n.443/2001.

Ai sensi dell'art. 22-bis, secondo comma, DPR n. 327/2001, il decreto di occupazione d'urgenza "può altresì essere emanato ed eseguito in base alla determinazione urgente della indennità di espropriazione senza particolari indagini o formalità …. a) per gli interventi di cui alla legge 21 dicembre 2001, n. 443".

Qualora l'opera rientri tra le infrastrutture strategiche di cui all'art. 1 della legge n. 443 del 2001, dichiarate urgenti per definizione, non sussiste alcun obbligo di motivazione del provvedimento ex art. 22 bis DPR 327/2001.

Il solo fatto che l'opera rientri tra quelle di cui alla L. n. 443/01 è sufficiente a motivare le ragioni di urgenza che legittimano l'occupazione senza particolari formalità di cui all'art. 22 bis DPR 327/2001 (c.d. qualificazione legale di urgenza). Ne discende che nessuna particolare valutazione circa la necessità e l'urge... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...cupazione deve ritenersi imposta all'autorità espropriante.

La realizzazione di lavori rientranti nell'ambito di applicazione della legge obiettivo n. 443 del 2001 (a seguito dell'approvazione del progetto definitivo da parte del C.I.P.E.), sono assistiti da una specifica qualificazione legale di urgenza.

L'esigenza della motivazione che giustifica il decreto di occupazione d'urgenza ex art. 22 bis DPR 327/2001, nel caso di opere di cui alla legge n. 443 del 2001 coincide con la circostanza che l'opera sia stata effettivamente inclusa nel relativo programma approvato dal CIPE; sono questi interventi che, per la loro stessa natura e per le finalità che intendono seguire, oltre che per le procedure speciali in cui sono decisi, sono già di particolare urgenza.

E' illegittimo il decreto di occupazione di urgenza adottato ex art. 22 bis DPR 327/2001 con riferimento alle opere c.d. "strategiche", che pur autodefinendosi "motivato", omette di enunciare, in palese violazione del citato art. 22-bis comma 1, le ragioni che nella fattispecie giustificano l'occupazione anticipata dei beni oggetto della procedura ablativa, strumentale alla realizzazione dei lavori; motivazione tanto più necessaria in rapporto ai tempi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...della procedura.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI