Normativa della Regione Puglia in materia di concessioni demaniali marittime

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA --> REGIONI/PROVINCE --> PUGLIA
DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA --> REGIONI/PROVINCE --> PUGLIA

In Puglia, ai sensi della L.R. 17/2015, la subordinazione del rilascio di titoli concessori alla approvazione del piano comunale delle coste risulta giustificata dall’esigenza di ancorare l’attività di concreta gestione delle aree demaniali ad un contesto preventivamente definito e programmato.

L'art. 15 della LR Puglia n. 17/2015 detta una disposizione transitoria in tema di rilascio di concessioni demaniali marittime, la cui finalità deve intende... _OMISSIS_ ... necessità di evitare l’occupazione di ulteriori suoli demaniali senza una preventiva programmazione circa il loro equilibrato e proficuo utilizzo.Il predetto divieto si riferisce alla occupazione di aree demaniali nonché alla realizzazione di opere anche temporanee ed amovibili che possano compromettere o quanto meno condizionare il raggiungimento delle finalità che il piano potrà presumibilmente porre a proprio fondamento.

Il rilascio di concessioni demaniali è possibile solo dopo l’esperimento di una procedura di evidenza pubblica, alla luce dell’art.8 della L.R. Puglia n. 17/2015, dell’orientamento consolidato della giurisprudenza, nonché dei principi affermati dalla Corte di Giustizia con sentenza del 14 luglio 2016.

... _OMISSIS_ ..., comma 5, della vigente l.r. n. 17/2016 nel consentire il rilascio di una concessione che non imponga, al termine della stagione estiva, la rimozione delle strutture funzionali all’attività, deve intendersi - per evitare che finisca per riprodurre una norma già dichiarata incostituzionale - come espressamente condizionata all’ottenimento del nulla osta delle autorità preposte alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, non potendo ammettersi che una legge regionale introduca innovazioni al regime della compatibilità paesaggistica, come regolata dall'art. 146 del d.lgs. n. 42 del 2004 e da effettuare caso per caso, costituendo l’autorizzazione di cui trattasi atto autonomo e presupposto rispetto al permesso di costruire o agli altri titoli legittimanti... _OMISSIS_ ...ento urbanistico-edilizio.

In Puglia ai sensi dell’art. 17, comma 2, l.r. n. 17/2006 fino all’approvazione dei Pcc - Piani comunali delle coste - i Comuni applicano, nell’attività concessoria demaniale marittima, esclusivamente le disposizioni rivenienti dal Prc - Piani regionali delle coste, il quale costituisce lo strumento di pianificazione costiera a cui i progetti presentati devono risultare conformi.

In assenza di un Piano comunale delle coste, i Comuni possono ugualmente prevedere delle aree concedibili, ma solo in applicazione del Piano regionale delle coste e nel rispetto delle condizioni ivi previste. I PCC, dunque, rappresentano un livello di pianificazione territoriale subordinato e di dettaglio rispetto ai PRC, al ... _OMISSIS_ ...devono obbligatoriamente conformarsi e, in loro assenza, l’unica fonte di riferimento è data dal Piano regionale delle coste.

La l.r. Puglia 10 aprile 2015, n. 17 (Disciplina della tutela e dell'uso della costa) che, in attesa dell’approvazione dei piani regionali e comunali per le coste, condiziona il rilascio di concessioni al solo rispetto delle previsioni dello strumento urbanistico generale, va intesa nel senso che essa consenta (anche prima della approvazione degli strumenti programmatori e salvo, comunque, il necessario raccordo e confronto con le previsioni urbanistiche) ma non imponga il rilascio di concessioni demaniali marittime. La scelta permane subordinata alla discrezionale valutazione circa la conservazione alla fruizione collettiva... _OMISSIS_ ...squo;art. 17 comma 2 della legge regionale n. 17/2006 deve essere interpretata nel senso di ritenere che, fino alla definitiva approvazione del Piano Comunale delle Coste, il rilascio di nuove concessioni non rientra tra i compiti istituzionali del Comune e l'inibizione ai comuni dell'attività concessoria (salvo limitate eccezioni) è finalizzata ad evitare il pregiudizio che tale attività porterebbe all'applicazione delle scelte risultanti dal Piano regionale.

La Regione Puglia si è legittimamente riservata la competenza in materia di concessioni demaniali concernenti porti di rilevanza regionale (cfr. art. 5 della legge regionale n. 17/2006; art. 6 della legge regionale n. 17/2015), garantendo l’esercizio unitario a livello regionale di tale compet... _OMISSIS_ ...to del principio dell’adeguatezza dell’azione amministrativa.

Non sussiste in capo al Comune della Puglia, in assenza del Piano Comunale delle Coste, un obbligo a rilasciare concessioni demaniali nel rispetto del solo Piano Regionale ai sensi dell’art. 17 comma 2 della legge regionale n. 17/2006, abrogata dall’articolo 18 della L.R. n. 17/15.

Fino alla definitiva approvazione del P.C.C., il rilascio di nuove concessioni non rientra tra i compiti istituzionali del Comune della Puglia e l'inibizione ai comuni dell'attività concessoria (salvo limitate eccezioni) è finalizzata ad evitare il pregiudizio che tale attività porterebbe all'applicazione delle scelte risultanti dal Piano regionale.

In prossimità ... _OMISSIS_ ...o;un alveo ancora non definiti, è legittima la rinnovazione del rapporto concessorio rebus sic stantibus nei limiti dell'art. 17 l.r. Puglia 17/2006, non potendosi rendere applicabile il precedente art. 16 ad aree o vicende d’un corpo idrico artificiale e non più definito, se non dopo la sua nuova regimazione.

Posto che è sempre consentito all’Amministrazione provvedere alla cura degli interessi pubblici ad essa affidati mediante emanazione di atti generali e astratti, di autovincolo a monte della propria discrezionalità, è legittimo il diniego di concessione demaniale marittima motivato mediante rinvio per relationem alle determinazioni del Piano Comunale delle Coste, rispetto alle quali la circostanza dell’essere quest’ultimo sol... _OMISSIS_ ... e non ancora definitivamente approvato, è elemento del tutto neutro ai fini del rilascio o del diniego di c.d.m.

Se il PRC ex L.R. Puglia n.17/2015 individua le aree nelle quali è escluso il rilascio di concessioni demaniali marittime, purtuttavia, lo stesso non impone alle Amministrazioni comunali il rilascio di concessioni demaniali nelle altre zone atteso che, invece, nell’esigenza della integrazione delle azioni di governo con la gestione del territorio, il Piano Comunale delle Coste fissa i principi e gli indirizzi generali e detta norme specifiche, in materia di tutela e uso del demanio marittimo.

Nella Regione Puglia, la delibazione dell'istanza di concessione demaniale marittima presentata prima della L.R. 17/06 è tuttuora assogge... _OMISSIS_ ...a delineato dalla regionale n. 25 del 1999, che prevede una scissione procedimentale tra la competenza al rilascio finale delle suddette concessioni, posta in capo alla Regione, e le attribuzioni circa la propedeutica fase istruttoria, da riservare invece ai Comuni, i quali provvedevano ad acquisire tutti i pareri necessari, nonché ad elaborare una proposta di rilascio.

E' illegittimo il provvedimento con il quale un Comune della Regione Puglia, anziché limitarsi ad acquisire tutti i pareri necessari, nonché ad elaborare una proposta di ril...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 28426 caratteri complessivi dell'articolo.

Il presente articolo è un'aggregazione di sintesi giurisprudenziali estrapolate da un nostro codice o repertorio. Il cliente può acquistare - quando superiore a una certa lunghezza - il semplice articolo così come appare in questa pagina, senza gli omissis e senza la limitazione quantitativa. Tuttavia, nel caso occorrano informazioni più complete, si invita ad acquistare il codice o repertorio, dove le sintesi qui visibili sono associate agli estremi e agli estratti originali delle sentenze a cui si riferiscono (vedasi il sampler del prodotto).

Acquista per soli 4,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo