ESPROPRIonline 5/2009

Le nostre pubblicazioni sono realizzate nel pratico  formato PDF e sono scaricabili immediatamente dopo l'acquisto online. Non vendiamo libri cartacei.

L'espropriazione per pubblica utilità

Antoniol, Marco

01 novembre 2009

pdf  / 215 pagine in formato A4

Gli sviluppi della giurisprudenza di legittimità ed il dialogo con la corte cedu in materia espropriativa dopo le pronunce 348 e 349 del 2007 della corte costituzionale | La retroattività dell’art. 43 secondo la cassazione e il consiglio di stato | L’indice fondiario virtuale negli ambiti di trasformazione | Il valore delle aree ad attrezzature ed infrastrutture | Il risarcimento da immissioni | La rilevanza del frazionamento nel decreto di esproprio | eccetera

25,00

  • editore: Exeo
  • collana: osservatorio di giurisprudenza
  • numero in collana: 13
  • issn: 1971-999 X
  • sigla: EOL13
  • categoria: ESPROPRIonline
  • tipologia: giuridica
  • genere: periodico
  • altezza: cm 24
  • larghezza: cm 17
  • dimensione: A4
  • funzioni permesse: stampa=SI - copia incolla=SI
  • protezione: digital watermarking
  • disponibità: illimitata
  • destinatari: professionale accademico
  • soggetto: diritto

 parte 1 dottrina    


SALVATORE SALVAGO

GLI SVILUPPI DELLA GIURISPRUDENZA DI LEGITTIMITÀ ED IL DIALOGO CON LA CORTE CEDU IN MATERIA ESPROPRIATIVA DOPO LE PRONUNCE 348 E 349 DEL 2007 DELLA CORTE COSTITUZIONALE    

MAURIZIO BORGO

LA RETROATTIVITA’ DELL’ART. 43  SECONDO LA CASSAZIONE E IL CONSIGLIO DI STATO    
Applicazione retroattiva    
Applicazione non retroattiva    
La presunta novità del 15 settembre 2009    

MARCO ANTONIOL

L’INDICE FONDIARIO VIRTUALE NEGLI AMBITI DI TRASFORMAZIONE    
1. Premessa    
2. La perequazione in generale: problemi ricorrenti    
3. Segue: la distinzione tra perequazione e compensazione    
4. Analisi di un piano perequativo    
5. L’indice fondiario virtuale    
6. Conclusioni: l’esportazione dell’obbligo di indice fondiario virtuale    

BENEDETTO MANGANELLI

IL VALORE DELLE AREE AD ATTREZZATURE ED INFRASTRUTTURE    
1. Premessa    
2. Il quadro normativo    
3. Obiettivo dello studio    
4. Le basi teoriche e le ipotesi essenziali del procedimento    
5. Il procedimento di stima    
6. Conclusioni    
Bibliografia    


parte 2  giurisprudenza    


IMMISSIONI: VA RISARCITO IL DANNO DERIVANTE  AL BENE DAL  SUPERAMENTO DELLA NORMALE SOGLIA DI TOLLERABILITA’     

SE L’INDENNITA’ E’ IN CONTESTAZIONE IN SEDE GIUDIZIALE, SI APPLICA L’ART. 39 L. N. 2359/1865 -     

STIMA OPPOSTA DAL SOLO ESPROPRIANTE: OPERA IL DIVIETO DELLA REFORMATIO IN PEIUS

L’ART. 43 TU PRESUPPONE UN’ATTIVITA’ MANIPOLATIVA DEL BENE

SE E’ ISTITUITO UN UFFICIO ESPROPRI, DEL DANNO DA MANCATA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO RISPONDE IL DIRIGENTE PREPOSTO     

L’ART. 43 TU SI APPLICA RETROATTIVAMENTE SOLO IN MANCANZA DI DISCIPLINA SPECIALE

DECADENZA  DEL VINCOLO PRINCIPALE:  ZONA BIANCA ANCHE LA  RELATIVA FASCIA DI RISPETTO

LA VICINANZA CON LA ZONA URBANIZZATA NON GIUSTIFICA L’AUTOMATICA ESTENSIONE DELL’EDIFICAZIONE

NULLO IL DECRETO DI ESPROPRIO NON PRECEDUTO DAL FRAZIONAMENTO

CEDU: L’INDENNIZZO DEVE CORRISPONDERE AL VALORE DI MERCATO DEL BENE

NON ESPROPRIABILI I BENI DEMANIALI SE NON PREVIAMENTE SDEMANIALIZZATI

LE SOMME DI DENARO ECCEDENTI IL VALORE DI ESPROPRIO COSTITUISCONO DANNO ERARIALE

ATTREZZATURE DI INTERESSE COMUNE: VINCOLO CONFORMATIVO

OMESSA CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO: DEL DANNO  RISPONDE IL DIRIGENTE DELL’UFFICIO ESPROPRI

ART. 43 TU: ACQUISIBILI QUOTE DI COMPROPRIETA’

IRRAZIONALE LA SCELTA DI LOCALIZZARE LA STRADA SU EDIFICI PREESISTENTI SE SUSSISTONO SOLUZIONI ALTERNATIVE

ATTO UNILATERALE D’OBBLIGO: AZIONABILE EX ART. 2932 C.C.

IL VINCOLO E’ ESPROPRIATIVO SE IL PRIVATO, PUR AMMESSO ALL’INTERVENTO, E’ PRIVO DELLA NECESSARIA CAPACITA’ ORGANIZZATIVA ED ECONOMICA

INEDIFICABILE L’AREA IN FASCIA DI RISPETTO STRADALE ANCHE SE COMPUTABILE NELLA DETERMINAZIONE DELLA  VOLUMETRIA

PUBBLICI AVVISI:SUFFICIENTE L’INDICAZIONE DELLE PARTICELLE CATASTALI

IL VAM COMPRENDE IL SOPRASSUOLO

DOMANDA EX ART. 43 COMMA 3 TU: AL GIUDICE SPETTA VALUTARE L’ECCESSIVA ONEROSITA’ DELLA REINTEGRAZIONE IN  FORMA SPECIFICA

APPRENSIONE DI  AREE NON COMPRESE NEL DECRETO DI OCCUPAZIONE: SE SUSSISTE LA PU LA GIURISIDIZIONE E’ DEL GA

VINCOLI SOSTANZIALMENTE ESPROPRIATIVI NON POSSONO ESSERE INTRODOTTI IN MODO SURRETTIZIO

VERDE PUBBLICO: VINCOLO ESPROPRIATIVO SE E’ PRECLUSO L’INTERVENTO DEL PRIVATO

AREE AGRICOLE: INDEROGABILE IL VAM TABELLARE

INDENNITA’ AREE AGRICOLE: IL GIUDICE DEVE ATTENERSI AL VAM

CESSIONE VOLONTARIA: NON INQUADRABILE NEGLI ACCORDI SOSTITUTIVI EX ART. 11 L. N. 241/1990

OCCUPAZIONE SINE TITULO: IN MANCANZA DEL PROVVEDIMENTO EX ART. 43 TU IL BENE VA RESTITUITO

ART. 22 BIS TU: URGENZA IN RE IPSA SOLO IN CASO DI INTERVENTI PARTICOLARI

INESISTENZA DELLA PU: DEL RISARCIMENTOD DEL DANNO CONOSCE IL GO

ANNULLAMENTO PU: DELLA VICENDA RISARCITORIA CONOSCE IL GA

CESSIONE VOLONTARIA: ESEGUIBILE EX ART. 2932 C.C.  SOLO NEI TERMINI DELLA PU

LA DESTINAZIONE DELLA ZONA AD USO MERAMENTE PUBBLICISTICO NE ESCLUDE L’EDIFICABILITA’

LA STRADA E’ PARTE DEL DEMANIO STRADALE SOLO SE SUSSISTE UN TITOLO IDONEO A TRASFERIRNE LA PROPRIETA’ ALL’ENTE

IL GODIMENTO DEL BENE  DA PARTE DEL PROPRIETARIO DOPO L’IMMISSIONE IN POSSESSO, SE PARZIALE,  NON ESCLUDE IL DIRITTO ALL’INDENNITA’ DI OCCUPAZIONE

IMMISSIONE IN POSSESSO: IL MANCATO RISPETTO DEI  7 GIORNI DI PREAVVISO NON INVALIDA L’OCCUPAZIONE

COMMI 1 E 2 ART. 10 TU: NON SEMPRE ALTERNATIVI

ART. 43 TU: NON RISARCIBILI DANNI AGGIUNTIVI AL VALORE VENALE DEL BENE

PROCEDIMENTI ANTE TU: NON OPERA L’ART. 43 TU MA L’OCCUPAZIONE ACQUISITIVA

INTERVENTI DI RIFORMA ECONOMICO-SOCIALE: LA DECURTAZIONE DEL 25% NON SI APPLICA IN IPOTESI DI RISARCIMENTO DEL DANNO

NON ACCOGLIBILE LA DOMANDA DI ACCERTAMENTO DELL’INTERVENUTA OCCUPAZIONE ACQUISITIVA: OPERA L’ART. 43 TU

LA PA DEVE RESTITUIRE IL BENE ILLEGITTIMAMENTE OCCUPATO

Produciamo e vendiamo esclusivamente pubblicazioni professionali in formato pdf. 

Sono testi che puoi consultare e trasportare ovunque con qualunque dispositivo, realizzati nel più comune e universale dei formati digitali. 

Se hai necessità di stamparli o di fare il copia incolla, puoi farlo, salvo alcune eccezioni e nel rispetto del divieto di distribuzione a terzi e della nostra politica di copyright riguardo la riproduzione dei contenuti.  

I nostri prodotti sono privi di restrizioni DRM, sono solo marchiati digitalmente con il nome dell'utilizzatore; possono essere aperti senza limiti dal soggetto destinatario su più dispositivi e scaricati ogni volta che vuole dal sito una volta acquistati.

Per saperne di più clicca qui.

Rivista bimestrale di dottrina e giurisprudenza in materia di espropriazione per pubblica utilità. La giurisprudenza è recensita nel bimestre di riferimento dalla rivista telematica www.esproprionline.it. Alle massime (“sintesi”) sono associati i brani pertinenti originali delle sentenze a cui esse si riferiscono.