La fascia di rispetto stradale, autostradale e ferroviaria

1. Le fonti normative.

La prima legge che cercò di mettere un freno all’edificazione intorno alle strade è stata la c.d. Legge ponte, che introdusse l’art. 41 septies alla legge n. 1150/1942, che – al di fuori dei centri abitati – prevedeva l’osservanza di «distanze minime a protezione del nastro stradale, misurate a partire dal ciglio della strada», da stabilirsi con decreto interministeriale.

In effetti il D.M. n. 1404/1968 ha attuato la predetta previsione, stabilendo le relative distanze e definendo, all’art. 2, il ciglio della strada, quale «linea di limite della sede o piattaforma stradale comprendente tutte le sedi viabili, sia veicolari che pedonali, ivi incluse le banchine od altre s... _OMISSIS_ ...li alle predette sedi quando queste siano transitabili, nonché le strutture di delimitazione non transitabili (parapetti, arginelle e simili)».

A cercare di mettere ordine fu in realtà il Codice della Strada, che all’art. 16 prevede le «fasce di rispetto in rettilineo ed aree di visibilità nelle intersezioni fuori dai centri abitati», mentre all’art. 18 prevede le «fasce di rispetto ed aree di visibilità nei centri abitati», unitamente al Regolamento di esecuzione, e segnatamente gli artt. 26 e 28.

Meritano ancora un cenno le disposizioni di cui all’art. 879 c.c., il quale, al comma 2 prevede testualmente che «alle costruzioni che si fanno in confine con le piazze e le vie pubbliche non si ap... _OMISSIS_ ...e relative alle distanze, ma devono osservarsi le leggi e i regolamenti che le riguardano» e all’art. 905, ultimo comma c.c., il quale afferma che «il divieto di apertura di vedute e costruzioni di balconi, cessa allorquando tra i due fondi vicini vi è una via pubblica». Vedremo infra come la giurisprudenza abbia interpretato queste disposizioni normative.

Con riguardo alla fascia di rispetto ferroviario, si segnala il d.P.R. n. 753/1980, in particolare l’art. 49 che prevede come «lungo i tracciati delle linee ferroviarie è vietato costruire, ricostruire o ampliare edifici o manufatti di qualsiasi specie ad una distanza, da misurarsi in proiezione orizzontale, minore di metri trenta dal limite della zona di occupazione della... _OMISSIS_ ...aquo;.


2. La natura della fascia di rispetto stradale e autostradale.

Anche le fasce di rispetto di cui stiamo trattando nella presente sezione sono foriere di un vincolo di inedificabilità di tipo assoluto.

In giurisprudenza, si è puntualizzato in prima battuta che «il vincolo legale della fascia di rispetto presuppone l’esistenza del nastro stradale dal quale mantenere la distanza: esso non può sorgere prima della strada (almeno non in forza della sola legge), poiché in questo modo si imporrebbe un distacco da un confine che ancora non esiste e che, una volta che sia realizzata l’infrastruttura, può ben accadere sia diverso da quello già tracciato eventualmente in progetto».

I... _OMISSIS_ ...ene da sempre che «il vincolo imposto sulle aree site nella fascia di rispetto stradale o autostradale è di inedificabilità assoluta traducendosi in un divieto assoluto di costruire che rende inedificabili le aree site nella fascia di rispetto, indipendentemente dalle caratteristiche dell’opera realizzata e dalla necessità di accertamento in concreto dei connessi rischi per la circolazione stradale». Al pari della fascia di rispetto cimiteriale, si afferma che «le fasce di rispetto stradali non costituiscono vincoli urbanistici, bensì misure imposte a tutela della sicurezza stradale, le quali, anche nell’ipotesi della loro mancata recezione nella strumentazione urbanistica primaria di competenza comunale, comunque prevalgono sulle previsi... _OMISSIS_ ...quo;ultima eventualmente difformi», trattandosi di un vincolo non espropriativo, bensì conformativo, in quanto «ha il solo effetto di imporre alla proprietà l’obbligo di conformarsi alla destinazione impressa a tutela della sicurezza stradale».

Nessun margine di discrezionalità (né financo di azione) è lasciato agli enti pubblici territoriali: «in tema di fasce di rispetto stradale, l’unica normativa applicabile è quella statale, dato che si tratta di materia inerente alla sicurezza della circolazione su tutto il territorio nazionale».

Recentemente, il T.A.R. Toscana ha invero – condivisibilmente – affermato che «il vincolo di inedificabilità derivante dalla fascia di rispetto s... _OMISSIS_ ...inteso restrittivamente, e cioè al solo scopo di prevenire ostacoli materiali suscettibili di pregiudicare la sicurezza del traffico, ma deve essere correlato alla più ampia esigenza di assicurare una fascia di rispetto utilizzabile per finalità di interesse generale, ossia, ad esempio, per rendere possibili l’esecuzione dei lavori, l’impianto dei cantieri, il deposito di materiali e la realizzazione di opere accessorie senza le limitazioni causate dalla presenza di costruzioni. Pertanto il suddetto vincolo è incompatibile con ogni manufatto che alteri lo stato dei luoghi e che sia destinato a soddisfare esigenze costanti nel tempo a prescindere dai materiali utilizzati e dalle tecniche costruttive impiegate», derivandone, come conseguenza, che «la di... _OMISSIS_ ...ntro cui opera il divieto di edificabilità assoluto e inderogabile nell’ambito della fascia di rispetto autostradale è volta ad assicurare il prioritario interesse pubblico alla sicurezza del traffico e all’incolumità delle persone oltre ad assicurare l’esecuzione di lavori di manutenzione, la realizzazione di opere accessorie e di ampliamento della sede stradale che sarebbero impediti dalla presenza di edificazioni e/o manufatti prossimi alla sede stradale».

In altre parole, la fascia di rispetto stradale ed autostradale ha lo scopo precipuo non solo di salvaguardare i beni demaniali in oggetto, ma anche (e, a parere di chi scrive, corroborate dalla giurisprudenza in materia, soprattutto) di salvaguardare l’interesse pubblico all... _OMISSIS_ ...stradale (si pensi ai cantieri che flagellano le nostre autostrade da tempo immemore) e alla pubblica sicurezza: ne deriva che «la ratio sottesa al divieto di costruire che connota in linea generale le fasce di rispetto ai sensi degli artt. 3, punto 22, 16 e 17 del Codice della Strada e degli artt. 26 e 28 del relativo regolamento di attuazione consiste nell’evitare pregiudizi alla sicurezza del traffico e all’incolumità delle persone; di prevenire la realizzazione di ostacoli materiali suscettibili di impedire future modifiche del tracciato o il diverso utilizzo dello stesso; di assicurare all’occorrenza una superficie utilizzabile dal concessionario per l’esecuzione di lavori, per l’impianto dei cantieri, per il deposito di materiali e p... _OMISSIS_ ...ione di opere accessorie: il tutto, dunque, senza i limiti connessi alla presenza di costruzioni», che andrebbero senz’altro a rendere difficoltose le eventuali migliorie da apporre alla sede stradale in sé considerata.

Peraltro, la necessità di un’imposizione ex lege della fascia di rispetto stradale ed autostradale è strettamente connessa alla ratio della disciplina che abbiamo appena individuato: secondo la giurisprudenza amministrativa di merito, infatti, «la distanza minima di mt. 30 all’interno dei ...


...continua.  Qui sono visibili 8000 su 19017 caratteri complessivi dell'articolo.

 Sono omessi dal presente articolo eventuali note ed altri contenuti reperibili nel prodotto

Acquista per soli 6,00 € l'articolo, che ti verrà inviato via mail e che potrai scaricarti dalla tua area privata nella sua interezza e senza omissis.

Acquista articolo
Nuovo

L’articolo sopra riportato è composto da contenuti tratti da questo prodotto (in formato PDF) acquistabile e scaricabile con pochi click. Attenzione: ove l'articolo contenga NOTE, per motivi tecnici esse NON sono riportate nell'articolo stesso ma solamente nel prodotto da cui esso è tratto. Pertanto se si pensa di avere necessità di un testo completo di note, si invita a comprare direttamente il prodotto. Si ricorda comunque che in caso di acquisto successivo del prodotto, dal costo dello stesso verrà scontato il costo già sostenuto per l'articolo.

pdf 92 pagine in formato A4

20,00 €