Carrello
Carrello vuoto



Titolo edilizio per tetto e sottotetto


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:TITOLO EDILIZIO
anno:2016
pagine: 3122 in formato A4, equivalenti a 5307 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> TETTO

La demolizione della preesistente copertura del fabbricato e la successiva installazione di una nuova copertura in pannelli coibentati rientra nel novero degli interventi di manutenzione straordinaria assoggettati a s.c.i.a. e non di manutenzione ordinaria, in quanto la copertura non rientra nel concetto di «finiture» dell'edificio.

Va qualificata come ristrutturazione pesante e richiede il permesso di costruire la sostituzione con strutture in ferro, ondulati in lamiera e soletta in cemento e tetto a terrazza della preesistente copertura avente strutture in ferro ed eternit e tetto ad arco di un capannone in muratura e la chiusura con blocchetti vibro compressi di quattro finestre.

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> SOTTOTETTI

Le tramezzature del sottotetto sono attività edilizia libera.

In tema di sottotetti, l'art. 4 comma 3 della legge Regione Lombardia n. 22 del 1999 ammette espressamente il ricorso allo strumento della DIA per interventi anche di ristrutturazione, come ribadito e chiarito dalla normativa di carattere interpretativo di cui alla successiva legge regionale n. 18 del 23 no... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ....

Nella Regione Lombardia i requisiti di abitabilità dei sottotetti sono stabiliti da una fonte primaria (legge regionale 11 marzo 2005 n. 11 per il governo del territorio), che non è derogabile neppure in sede di condono.




 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI