Carrello
Carrello vuoto



Natura vincolata del titolo edilizio

Il permesso di costruire è un provvedimento di natura vincolata avente ad oggetto il riscontro della conformità del progetto edilizio proposto alla normativa urbanistica ed edilizia vigente, senza che residui in capo alla P.A. alcun margine di discrezionalità amministrativa.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO
anno:2018
pagine: 6201 in formato A4, equivalenti a 10542 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TITOLO EDILIZIO --> NATURA VINCOLATA

Il rilascio di una autorizzazione edilizia è connotato dall'applicazione dei parametri previsti dalle norme di settore ed è, quindi, esclusa la sussistenza di un margine di scelta in capo all'amministrazione procedente.

Il rilascio di titoli edilizi costituisce attività vincolata in quanto consiste nel controllo della rispondenza dell'intervento edificatorio progettato dal privato alle prescrizioni di legge e degli strumenti urbanistici.

Il potere di rilascio dei titoli edilizi si risolve nell'esercizio di un'attività vincolata, nel senso che ogni valutazione discrezionale amministrativa va rintracciata in sede di redazione dello strumento generale di pianificazione urbanistica; in taluni casi, tuttavia, la verifica di compatibilità tra previsioni generali urbanistiche e loro applicazione al momento della presentazione di una proposta progettuale di uno specifico intervento si colora di indiscussi momenti di apprezzamento tecnico-discrezionale, come accade nella verifica di aspetti quali l'esistenza di sufficienti standards urbanistici di zona, l'eventuale dislocazione dell'opera e soprattutto la sua destinazione funzionale.

Costituisce regola gen... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...perativa, in materia di governo del territorio, il rispetto delle previsioni del P.R.G. che impongano, per una determinata zona, una determinata destinazione urbanistica: tali prescrizioni sono vincolanti e idonee ad inibire l'intervento diretto costruttivo in ossequio al principio che il rilascio del permesso di costruire è attività vincolata al rispetto della disciplina urbanistica-edilizia.

Il permesso di costruire è un provvedimento di natura vincolata avente ad oggetto il riscontro della conformità del progetto edilizio alla normativa urbanistica ed edilizia vigente, senza che residui in capo all'Amministrazione comunale alcun margine di discrezionalità amministrativa riguardante l'utilizzo e la funzione.

L'istruttoria della domanda di permesso edilizio deve ritenersi congruamente e correttamente condotta allorché sia volta alla verifica della conformità delle opere da realizzare alle prescrizioni urbanistico-edilizie.

In edilizia vige il principio della doverosità del rilascio in assenza di contrasto con la strumentazione urbanistica.

E' contrario al sistema del governo del territorio vigente attribuire al momento del rilascio del permesso di costruire, provv... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...ncolato al riscontro della conformità del progetto del proposto intervento costruttivo alla normativa urbanistica ed edilizia in atto vigente, senza che residui in capo all'amministrazione comunale alcun margine di discrezionalità amministrativa, la possibile valutazione, anche in senso negativo, di presupposti già considerati positivamente esistenti in sede di pianificazione.

Il titolo abilitativo edilizio è atto consistente in un provvedimento vincolato al riscontro della conformità del progetto del proposto intervento costruttivo alla normativa urbanistica ed edilizia in atto vigente, senza che residui in capo all'amministrazione comunale alcun margine di discrezionalità amministrativa e quindi il procedimento per il suo rilascio impedisce all'amministrazione qualsiasi ulteriore valutazione di carattere comparativo, che andrebbe ad incidere sulla natura stessa del rilascio.

Il rilascio della concessione edilizia, ove sussistano i presupposti, è atto dovuto.

La definizione delle istanze di concessione edilizia implica un accertamento di carattere vincolato.

La concessione edilizia si configura come un provvedimento amministrativo di conformità del progetto alla d... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...rbanistica ed edilizia della zona, di natura assolutamente vincolata e non discrezionale.

Il rilascio del certificato di destinazione urbanistica non impone anche il rilascio del titolo edilizio, atteso che alla P.A. spetta effettuare ogni indagine in ordine alla sussistenza o meno di tutte le condizioni richieste dalle normative di vario rango e provenienza vigenti in subiecta materia per farsi luogo al rilascio del titolo edilizio.

Il rilascio di permessi di costruire è subordinato al riscontro della conformità dei progetti edilizi alla normativa urbanistica, per cui si configura come attività vincolata la quale, come tale, non contempla valutazioni in ordine al bilanciamento degli interessi che potrebbero trovarsi in gioco.

Il riscontro di istanze di concessione edilizia costituisce attività vincolata da condursi alla stregua della normativa urbanistica.

Il Comune, in sede di rilascio della concessione edilizia, è vincolata dalle norme che disciplinano l'attività edificatoria, quindi la sua attività è limitata all'accertamento della conformità del progetto agli strumenti urbanistici e alla disciplina urbanistica vigente e il rilascio del titolo edilizio n... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...e; essere negato per ragioni di opportunità amministrativa.

Il proprietario di un terreno edificabile ha la legittima aspettativa di sfruttare interamente la capacità edificatoria già formalmente assegnata dallo strumento urbanistico generale e a questa legittima aspettativa fa fronte il dovere del Comune di rilasciare il titolo abilitativo richiesto, salvo che ricorrano legittime ragioni ostative come ad esempio la non conformità del progetto alle previsioni pianificatorie.

L'esame delle domande di concessione edilizia è rigorosamente vincolato al rispetto delle prescrizioni vigenti; di talché non è ravvisabile alcun vizio di eccesso di potere per disparità di trattamento nel comportamento dell'Amministrazione comunale che subordini il rilascio del titolo abilitativo al rispetto di tali disposizioni.

In sede di esame delle domande di permesso di costruire, la P.A. ha il dovere di attenersi alle disposizioni di carattere pianificatorio contenute negli strumenti urbanistici e non conserva alcun margine discrezionale: ne deriva che, in caso di mutamento sopravvenuto della disciplina urbanistica, non si immaginare in capo alla P.A. un dovere di procedere ad una valutazione comparati... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...teressi del soggetto che aveva chiesto il rilascio del titolo abilitativo con quelli sottesi alla nuova disciplina urbanistica.

Il provvedimento di rilascio del permesso di costruire, che si sostanzia nel riscontro della conformità del progetto del proposto intervento costruttivo alla normativa urbanistica ed edilizia vigente, ha natura vincolata.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI