Carrello
Carrello vuoto



Titolo edilizio per manufatti interrati

Costituiscono lavori edilizi che richiedono il preventivo rilascio del permesso di costruire non solo quelli per la realizzazione di manufatti che si elevano al di sopra del suolo, ma anche quelli in tutto o in parte interrati, che trasformano in modo durevole l'area impegnata dai lavori stessi.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:TITOLO EDILIZIO
anno:2016
pagine: 3122 in formato A4, equivalenti a 5307 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Portare fuori terra un'opera all'origine completamente interrata integra una trasformazione del territorio che necessità di un titolo abilitativo.

In Sicilia le cisterne e le opere connesse interrate non sono soggette ad alcun titolo edilizio, ai sensi dell'art. 6 L.R. 37/1985.

Non richiede il permesso di costruire la realizzazione di un pozzetto destinato ad accogliere le apparecchiature di allacciamento elettrico ed idraulico.

È principio generale quello per cui, salvo che non vi siano esplicite disposizioni normative di segno contrario, per opera interrata si intende quella che venga costruita al di sotto dell'originario piano di campagna e non di quello artificialmente creato mediante scavo e riempimento.

Costituiscono lavori edilizi che richiedono il preventivo rilascio del permesso di costruire non solo quelli per la realizzazione di manufatti che si elevano al di sopra del suolo, ma anche quelli in tutto o in parte interrati, che trasformano in modo durevole l'area impegnata dai lavori stessi.

Per qualificare come seminterrato o interrato un manufatto occorre avere come punto di riferimento il piano di campagna originario e, cioè, il naturale andamento del terreno esistente.
[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...

 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI