Carrello
Carrello vuoto



Titolo edilizio per impianti ad energia nucleare


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO
anno:2018
pagine: 6201 in formato A4, equivalenti a 10542 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> IMPIANTI ENERGETICI --> ENERGIA NUCLEARE

La potenziale attitudine del singolo impianto nucleare, per quanto materialmente localizzato in un determinato territorio, a incidere sugli interessi e sui beni di comunità territoriali insediate anche in altri ambiti regionali, giustifica la previsione – ai fini del rilascio dell'autorizzazione unica – dell'intesa con la Conferenza unificata, quale sede privilegiata per la rappresentazione delle istanze e delle esigenze proprie di tutti i livelli di governo coinvolti; sarebbe invece un onere procedimentale destinato soltanto ad aggravare l'attività amministrativa preordinata al rilascio dell'autorizzazione unica, in modo del tutto sproporzionato rispetto alle esigenze di partecipazione e di codecisione paritaria già adeguatamente appagate dall'intesa di cui si è detto.

La chiamata in sussidiarietà delle funzioni amministrative in materia di energia nucleare operata dalla legge delega 99/2009 e dal d.lgs. 31/2010 trova giustificazione nell'esigenza di assicurare l'attuazione della scelta operata in materia di politica energetica di introdurre quale ulteriore fonte di produzione di energia quella ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nucleare.

Le norme in tema di impianti di produzione di energia da fonte nucleare vanno ascritte alla materia di competenza concorrente di "produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell'energia", di cui all'art. 117, co. 3, Cost..

L'art. 25, co. 2, lett. a) legge 99/2009 non ha inteso disciplinare la fase di individuazione del sito, ma la sola eventualità che, a sito prescelto, esso possa acquisire il particolare status di area soggetta a vigilanza e protezione.

Le esigenze partecipative della Regione interessata dalla realizzazione di un impianto di produzione di energia nucleare devono trovare soddisfazione nella sede prevista dalle lett. g) e h) dell'art. 25 legge 99/2009 e non in quella di cui all'art. 26 l. cit..

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> IMPIANTI ENERGETICI --> ENERGIA NUCLEARE --> DISSENSO ENTI LOCALI

Non si applica alle Regioni - che non sono enti locali - l'art. 13, commi 11 e 12, d. lgs. 31/2010, in cui si stabilisce un meccanismo di superamento del dissenso dell'ente locale in ordine al rilascio dell'autorizzazione unica per la costruzione e l'esercizio degli impianti nucleari e lo stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioa... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...>
L'art. 25, co. 2, lett. f), nella parte in cui appronta garanzie di tipo sostitutivo, per superare il mancato raggiungimento delle necessarie intese con gli enti locali coinvolti nel procedimento di autorizzazione unica, g) e h), nella parte in cui disciplina la costruzione e l'esercizio di impianti per la produzione di energia elettrica nucleare e l'art. 26, co. 1 legge 99/2009, nella parte in cui reca criteri per la definizione delle tipologie degli impianti di produzione, sono disposizioni attribuibili con carattere di prevalenza, alla materia della produzione dell'energia.

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> IMPIANTI ENERGETICI --> ENERGIA NUCLEARE --> INTERESSE STRATEGICO

L'art. 25, lett. a), legge 99/2009, recante la previsione della possibilità di dichiarare i siti aree di interesse strategico nazionale, soggette a speciali forme di vigilanza e di protezione, ricade piuttosto nella sfera di competenza esclusiva statale in tema di tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza.

L'art. 117, co. 2, lett. h) Cost. giustifica una disciplina statale finalizzata alla prevenzione dei reati e al mantenimento dell'ordine pubblico con particolare riferimento ai siti ove viene trattata l'ener... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e, ovvero dove sono depositati i rifiuti radioattivi, attesi i gravi rischi che notoriamente conseguono ad un indebito trattamento di tali fonti e di tali materiali.

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> IMPIANTI ENERGETICI --> ENERGIA NUCLEARE --> PARCHI TECNOLOGICI

È infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 27, commi 14 e 16, d. lgs. 31/2010 per violazione del principio di leale collaborazione e per il mancato coinvolgimento delle Regioni in sede di rilascio dell'autorizzazione unica per la costruzione e l'esercizio del deposito nazionale e delle opere comprese nel Parco tecnologico: invero, la fase destinata, una volta selezionata l'area, allo specifico insediamento delle opere sul territorio della Regione coinvolge interessi oramai consolidatisi in capo a quest'ultima, e resta adeguata la scelta del d. lgs. 31/2010 di riservare l'intervento della Conferenza unificata alla fase di individuazione della ree idonee ad ospitare il parco tecnologico lungo l'intero territorio nazionale.

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> IMPIANTI ENERGETICI --> ENERGIA NUCLEARE --> PARERE REGIONE, NECESSITÀ

È incostituzionale l'ar... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] .... 31/2010 nella parte in cui non prevede che la Regione interessata, anteriormente all'intesa con la Conferenza unificata, esprima il proprio parere in ordine al rilascio dell'autorizzazione unica per la costruzione e l'esercizio degli impianti nucleari.

TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> IMPIANTI ENERGETICI --> ENERGIA NUCLEARE --> SMANTELLAMENTO

La normativa concernente lo smantellamento di impianti nucleari a fine vita, implicando prioritarie esigenze di tutela ambientale, ricade nella sfera di competenza esclusiva dello Stato: la prevalenza di tale materia su ogni altra esclude, pertanto, la necessità costituzionale di un coinvolgimento del sistema regionale.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI