Carrello
Carrello vuoto



Titolo edilizio per cancelli e sbarre

L'installazione di cancelli è subordinata a d.i.a..

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO
anno:2018
pagine: 6201 in formato A4, equivalenti a 10542 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TITOLO EDILIZIO --> OPERE ED INTERVENTI, CASISTICA --> CANCELLI E SBARRE

La sostituzione di un cancello carraio non comporta trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio e costituisce, quindi, intervento al più rientrante nella categoria della manutenzione ordinaria, come tale non necessitante di previo rilascio del permesso di costruire.

La realizzazione di un cancello, di norma, non implica una trasformazione urbanistica del territorio per la quale si richiede il permesso di costruire, salvo nel caso in cui l'apposizione dello stesso rientri nell'ambito di un più complesso e articolato intervento di ristrutturazione edilizia, tale da essere, conseguentemente, assoggettato al regime normativo a quest'ultima riservato.

L'installazione di un cancello, non comportando di norma trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio, richiede il rilascio di una semplice autorizzazione (D.I.A.), la cui mancanza non consente, tuttavia, di disporre la demolizione, ma comporta l'applicazione di una sanzione pecuniaria, ai sensi dell'art. 37, D.P.R. n. 380/2001 e non anche la misura della demolizione.

Non richiede il previo rilascio di un titolo edilizio la creazione di un cancello pedonale di modeste ... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ... realizzato in metallo e senza opere murarie, in quanto mera manifestazione del diritto di proprietà che non comporta un'apprezzabile modifica del territorio sotto il profilo edilizio e paesaggistico.

L'installazione di cancelli in ferro è sottoposta al regime della d.i.a. con conseguente esclusione della possibilità di irrogare la sanzione demolitoria.

La sostituzione di un cancello non comporta trasformazione urbanistica ed edilizia tale da richiedere il rilascio del permesso di costruire in quanto attività edilizia libera o al più integrante intervento di manutenzione ordinaria.

L' installazione di una sbarra di ferro, con relativo basamento nel terreno, incide in modo permanente e non precario sull'assetto edilizio del territorio e richiede, pertanto, il preventivo rilascio del permesso di costruire.

L'installazione di un cancello in ferro prima assente, stante la sua idoneità a produrre una sensibile alterazione dello stato dei luoghi e conseguente trasformazione edilizia, è assoggettata a permesso di costruire.

L'installazione di cancelli metallici costituiti da una struttura stabilmente infissa al suolo e alle pareti di un manufatto con staffe di fer... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...gra un intervento di manutenzione ordinaria necessitando invece del previo rilascio del titolo edilizio.

L'installazione di una sbarra con conseguente interclusione di una strada qualificata dal passaggio da parte di terzi e dal collegamento con altra strada è un intervento che richiede il preventivo rilascio del titolo edilizio.

L'installazione di cancelli è subordinata a d.i.a..

Per la collocazione di un manufatto consistente in un cancello in ferro di modeste dimensioni e esistente da diversi anni, non occorre alcun titolo edilizio: e se pure si ritenesse necessaria (alla luce della normativa regionale), in assenza di essa potrebbe irrogarsi la sanzione amministrativa pecuniaria prevista dall'art.10 L.n. 47/1985 e non, invece, ingiungersi la demolizione e/o rimozione che, perciò, nella specie è illegittima.

Il posizionamento di una sbarra metallica a chiusura di un tratto di strada non necessita del permesso di costruire, risultando al massimo subordinato a SCIA, per cui non può essere sanzionato con l'ordine di rimozione.

Per il posizionamento di un cancello non è necessario munirsi del permesso di costruire.

L'apposizione di un cancello o di un... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...grave; riconducibile alle fattispecie disciplinate dagli artt. 22 e 23 del Dpr n. 380/01.

L'installazione di un cancello, non comportando di norma la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio, non richiede il rilascio di una concessione edilizia.

La collocazione di un cancello si configura come opera pertinenziale al servizio di edificio già esistente e pertanto è soggetta non a concessione edilizia, bensì a D.I.A.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI