Carrello
Carrello vuoto



Uno strumento urbanistico esecutivo «unico» per l’intero comparto edificatorio

Sostituire uno strumento urbanistico esecutivo “unico” a più strumenti frazionati, appare del tutto ragionevole, poiché permette maggiore chiarezza e razionalizzazione dello sviluppo edilizio del territorio comunale.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA
anno:2017
pagine: 3590 in formato A4, equivalenti a 6103 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PIANIFICAZIONE --> PIANI URBANISTICI ATTUATIVI --> COMPARTI EDIFICATORI E ZONE URBANISTICHE

In giurisprudenza il comparto edificatorio è pacificamente considerato uno strumento urbanistico di terzo livello, richiedente dunque la già intervenuta approvazione dello strumento urbanistico generale e degli strumenti attuativi.

E' di dubbia costituzionalità la legge regionale che (come l'art. 22, commi 3 e 4, della L.R. Umbria 22 febbraio 2005, n. 11, prima dell'abrogazione disposta dall'articolo 271 della legge regionale n. 1 del 21 gennaio 2015) non richiede la preesistenza del comparto rispetto al piano attuativo, ammettendo che quest'ultimo sia presentato contestualmente alla formazione del comparto.

E' legittimo il diniego della proposta di piano di lottizzazione che si estende ad aree poste al di fuori del perimetro del comparto, con una diversa allocazione degli standard urbanistici costituiti da un diverso impianto viario e dei relativi parcheggi, il tutto in contrasto con le previsioni di Piano regolatore che quel comparto ha recepito.

Esigere uno strumento urbanistico esecutivo "unico" per l'intera zona già delimitata (in luogo di una pluralità di strumenti risultanti dal fraz... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...ella zona medesima) è previsione giustificata con esigenze di chiarezza e razionalizzazione dello sviluppo edilizio del territorio comunale, in quanto tende a sostituire uno strumento urbanistico esecutivo "unico" a più strumenti "frazionati", appare affatto ragionevole.

Lo strumento del comparto edificatorio costituisce uno strumento attuativo, addirittura di terzo livello, che non può essere legittimamente delimitato in sede di pianificazione generale.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI