Carrello
Carrello vuoto



La ritenuta fiscale sulle somme ricevute a titolo di risarcimento danni dalla P.A.

 Imposte dovute a seguito di risarcimento danni per occupazione sine titulo
 L'imposta di registro
 La ritenuta fiscale
 La verifica I.C.I.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONI ED ESPROPRI ILLEGITTIMI
anno:2014
pagine: 4019 in formato A4, equivalenti a 6832 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 55,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> IMPOSTE & TASSE

Deve escludersi il risarcimento del danno relativo a quanto dovuto a titolo d'imposta sulle somme liquidate a titolo di risarcimento in quanto l'Amministrazione non può considerarsi legittimato passivo nei confronti di tale domanda restitutoria.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> IMPOSTE & TASSE --> IMPOSTA DI REGISTRO

La sentenza che, previo riconoscimento dell'irreversibile trasformazione del suolo, condanna l'ente espropriante al risarcimento dei danni derivanti dall'occupazione acquisitiva ha natura meramente dichiarativa e non costitutiva, essendo già il trasferimento avvenuto per effetto del fatto illecito; detta sentenza pertanto è soggetta all'imposta di registro calcolata mediante l'applicazione dell'aliquota del 3% secondo la disciplina stabilita per tali atti dalla tariffa allegata al citato D.P.R. n. 131 del 1986, art. 8, comma 1, lett. b), relativa agli atti "recanti condanna al pagamento di somme o valori, ad altre prestazioni o alla consegna di beni di qualsiasi natura".

Il D.Lgs. 30 marzo 1990, n. 76, art. 70, comma 1, il quale stabilisce l'esenzione dalle imposte di registro per le domande... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ... i provvedimenti, i contratti, comunque relativi all'attuazione delle leggi per la ristrutturazione e lo sviluppo delle zone colpite dagli eventi sismici indicati nel precedente art. 1, trova applicazione nei confronti della sentenza che dispone il risarcimento del danno per perdita dell'immobile seguita ad occupazione acquisitiva del bene da parte del comune, posta in essere allo scopo di dare attuazione al piano urbanistico aventi le finalità indicate dalla norma citata, rientrando la figura dell'occupazione acquisitiva nel novero degli atti contemplati da questa disposizione che determinano l'acquisto della proprietà da parte dell'ente pubblico.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> IMPOSTE & TASSE --> RITENUTA FISCALE

La L. n. 413/1991, comma 5, include nel reddito imponibile non solo l'indennità di espropriazione, ma anche le somme comunque dovute per effetto di acquisizione coattiva conseguente ad occupazioni di urgenza divenute illegittime, relativamente a terreni destinati ad opere pubbliche, ed assoggetta anche queste ultime alla ritenuta a titolo di imposta. Tale principio deve ritenersi applicabile anche nel caso di occupazione usurpativa. Se è vero infatti che l'art. 11 comma 5 prevede l'assogg... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ... tassazione delle plusvalenze corrispondenti a "somme comunque dovute per effetto di acquisizione coattiva conseguente ad occupazioni di urgenza divenute illegittime", ciò non significa che le somme dovute per occupazioni "originariamente" illegittime o senza titolo siano esenti da imposizione.

La L. 30 dicembre 1991, n. 413, art. 11, comma 5, include nel reddito imponibile non solo l'indennità di espropriazione, ma anche le somme comunque dovute per effetto di acquisizione coattiva conseguente ad occupazioni di urgenza divenute illegittime, relativamente a terreni destinati ad opere pubbliche, ed assoggetta anche queste ultime alla ritenuta a titolo di imposta.

L'accertamento della non ricorrenza del presupposto dell'inerenza delle aree illegittimamente ablate alle zone urbanistiche a), b), c) e d) e della scadenza del piano di edilizia economica e popolare anteriore all'intervenuta accessione invertita, sono circostanze tali da elidere i due requisiti previsti, in alternativa, dal comma 5, art. 11, L. 413/1991 ai fini dell'applicabilità della ritenuta ivi prevista e tali pertanto da giustificare autonomamente la domanda di rimborso della ritenuta viceversa operata.

In base alla L. n. 413 del ... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...11 la ritenuta del 20% a titolo di imposta non va effettuata soltanto sull'indennità di espropriazione, ma anche sul risarcimento del danno dovuto per la perdita del diritto dominicale conseguente all'irreversibile trasformazione del fondo con la realizzazione dell'opera pubblica ed al conseguente verificarsi dell'occupazione acquisitiva.

La disciplina transitoria di cui alla L. n. 413 del 1991, art. 11, comma 9 consente, con una parziale retroattività, la tassazione delle plusvalenze percepite prima dell'entrata in vigore della legge detta, condizionandola, peraltro, alla circostanza che nel triennio successivo al 31.12.1988 siano intervenuti il titolo e la percezione della somma; ove si tratti di risarcimento del danno da occupazione acquisitiva, occorre pertanto che nel triennio compreso tra il 31.12.1988 e il 31.12.1991 cadano sia la sentenza che ha liquidato il danno, sia la percezione determinativa della plusvalenza. Tale normativa non rileva nel caso in cui la percezione della somma cui si deve la plusvalenza, risulta avvenuta nel 1994.

La ritenuta fiscale di cui all'art. 35 del DPR 327/01, nella misura del 20 %, si applica espressamente anche agli importi corrisposti a titolo di risarcimento del danno.

Sulle somm... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...te a titolo di risarcimento del danno per le aree classificate come edificabili deve essere applicata la ritenuta del 20 % dovuta dal cedente.

La sopravvenuta imposizione fiscale ex art. 11 L. n. 413/191 non rappresenta un accadimento addebitabile all'Ammistrazione e costituire pertanto un danno risarcibile, essendo da riconnettere ad una scelta politico legislativa rientrante nella discrezionalità del Parlamento.

Secondo la previsione della L. n. 413 del 1991, art. 11 la ritenuta del 20% a titolo di imposta non va effettuata soltanto sull'indennità di espropriazione, ma anche sul risarcimento del danno dovuto per la perdita del diritto dominicale conseguente all'irreversibile trasformazione del fondo con la realizzazione dell'opera pubblica.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> IMPOSTE & TASSE --> RITENUTA FISCALE --> PLUSVALENZA

Ai fini della tassazione delle somme percepite a titolo di risarcimento del danno per occupazione acquisitiva ai sensi della L. n. 413 del 1991, art. 11, non deve essere fornita la prova, a carico dell'amministrazione finanziaria, della realizzazione di un incremento del valore di scambio del bene tra il momento in cui esso è entrato nel patrimonio del ... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...l momento in cui ne è uscito, così manifestandosi la plusvalenza richiesta dalla L. n. 413 del 1991, art. 11. Ciò in quanto la ritenuta del 20 per cento si applica sull'intera somma percepita e non sulla sola plusvalenza in mancanza di opzione per la tassazione ordinaria.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> IMPOSTE & TASSE --> VERIFICA ICI

Nella determinazione del risarcimento del danno conseguente ad illegittima occupazione non deve tenersi conto del valore del bene dichiarato ai fini ICI; ciò in quanto l'art. 37 D.P.R. 327/2001 si riferisce al rapporto esistente tra la dichiarazione ICI e la determinazione dell'indennità di esproprio e la giurisprudenza ha ormai affermato che, dopo le sentenze della Corte Costituzionale 348-349/2007, il valore venale del bene deve essere il parametro di riferimento anche ai fini della determinazione di quest'ultima.

La decurtazione prevista dall'art. 37 comma 7 DPR 327/2001 non opera in ipotesi di risarcimento del danno conseguente ad intervenuta occupazione acquisitiva; in tale ipotesi non può che applicarsi il criterio generale dell'integrale ristoro, vista la riconducibilità alla disciplina generale del fatto illecito.

[Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...a di cui all'art. 16 del D.LGS. n. 504/1992 che opera nell'ambito della predeterminazione di criteri di fissazione dell'indennità di espropriazione di terreni legittimamente espropriati a seguito regolare procedura espropriativa, non può essere applicata, data la sua specificità, mediante un processo di estensione per analogia, alla ipotesi di risarcimento del danno da occupazione sine titulo.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI