Carrello
Carrello vuoto



La pianificazione territoriale di un asse viario e di un sistema di viabilità ferroviaria

La destinazione in zona F a viabilità, non destinata a servizio di una porzione circoscritta del territorio comunale bensì coinvolgente tutti i beni rientranti nel comprensorio, rileva come un vincolo conformativo.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:VINCOLI URBANISTICI
anno:2017
pagine: 3658 in formato A4, equivalenti a 6219 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> VIABILITÀ

La previsione vincolistica di una linea tranviaria, che risulti effettuata in virtù di criteri generali e astratti, e non già in funzione della localizzazione di un'opera pubblica specifica su beni per essa individuati, è un vincolo conformativo (e non decade).

La previsione di opera viabilistica quando non è a servizio di una zona circoscritta, ma interessa un più ampio contesto e rispecchia criteri generali di conformazione viabilistica del territorio, assume carattere conformativo.

Ha natura conformativa il vincolo di viabilità concernente un'opera di rilievo generale (uno svincolo per il collegamento autostradale), posto che la previsione di un intervento di grande viabilità costituisce limitazione di ordine generale ricadente su una pluralità indistinta di beni e per una finalità di interesse pubblico trascendente i singoli interessi dei proprietari delle aree.

Ove si tratti di determinare la natura dei terreni destinati ad opere di viabilità, la de... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...va correlata alla previsione in sé della strada medesima, come ricevuta nel quadro generale della programmazione dello sviluppo del territorio. L'accertata natura di asse di collegamento extraurbano (strada provinciale), che è idoneo a condizionare il disegno di sviluppo del territorio comunale (e del quale l'autorità preposta al governo del territorio deve tener conto nell'operazione preliminare di ricognizione dei vincoli), ne determina il carattere conformativo della proprietà, nel senso di precluderne l'edificabilità, in base a criteri generali e astratti, dei quali va tenuto conto in sede di determinazione dell'indennità.

Ha natura conformativa la destinazione ad asse viario, dichiaratamente di massima e pertanto non rigidamente vincolante per il tracciato definitivo da stabilirsi con successivo provvedimento applicativo.

Nell'ipotesi di previsioni di piano regolatore aventi ad oggetto gli interventi di grande viabilità che interessano porzioni consistenti del territorio comunale, la natura espropriativa del vincolo va esclusa, trattandosi di limitazioni di ordine generale ricadenti su una pluralità indistinta di beni e di proprietari.

La destinazion... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... a viabilità che coinvolge tutti i beni rientranti nel comprensorio, nell'ambito di una zonizzazione generale e non a servizio di lotti circoscritti, rileva come un vincolo conformativo (non soggetto a decadenza).

Il vincolo relativo ad una strada pubblica non destinata a servizio di una porzione circoscritta del territorio comunale bensì "ad una viabilità che per le sue caratteristiche rappresenta un asse viario di collegamento generale e soprattutto extracomunale" è da ritenersi vincolo conformativo.

Qualora la strada non possa ritenersi posta al servizio di una singola zona territoriale omogenea, perché, collegando zone diverse, assolve a funzione di viabilità generale, sia pure all'interno del territorio comunale, il relativo vincolo ha natura conformativa.

La sottoposizione al regime delle fasce di rispetto e delle aree di mobilità, per giurisprudenza consolidata, comporta la sussistenza di vincoli conformativi e non espropriativi, essendo destinati ad incidere su una categoria generale di beni e non su un bene determinato e a titolo particolare.

Le opere di viabilità programmate dallo strum... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...stico in via generale e preventiva per intere categorie di beni determinabili solo per caratteristiche di ubicazione peraltro in un momento anteriore a quello (solo eventuale) del trasferimento coattivo all'amministrazione, configurano un vincolo conformativo della proprietà.

Qualora la destinazione a viabilità non sia prevista a servizio di una zona circoscritta, ma interessi un più ampio contesto, ed una pluralità indifferenziata di soggetti, e rispecchi criteri generali di conformazione viabilistica del territorio, la sua previsione assume carattere conformativo.

Qualora la destinazione a infrastrutture per la viabilità impressa dal PRG sia da considerare limitazione di carattere generale avente natura conformativa, ciò è circostanza rilevante per escludere la natura edificatoria dell'area interessata.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> ZONA FERROVIARIA

Ha natura conformativa il vincolo d'inedificabilità gravante su terreno destinato a zona ferroviaria concernente "tutti i beni ricompresi nella zona e una plur... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...; indifferenziata di soggetti", senza che sia ravvisabile un'incidenza in via particolare sul terreno stesso, secondo una destinazione di considerevole ampiezza. Correttamente, dunque, il regime d'inedificabilità concernente il terreno poi oggetto di esproprio, è ricondotto ad un vincolo conformativo, come tale idoneo ad incidere sul valore del bene, e sulla sua qualificazione urbanistica ai fini della determinazione indennitaria.

La pianificazione territoriale di un sistema di viabilità ferroviaria che interessa non aree circoscritte ma una generalità di immobili distribuiti su un vastissimo spazio ed una pluralità indifferenziata di soggetti, ha natura di vincolo conformativo, come tale non assoggettato ai termini di decadenza previsti dal citato art. 2 della legge n. 1187/1968.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI