Carrello
Carrello vuoto



Contraddittorio precedente alla proroga dell'occupazione


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONE LEGITTIMA DI BENI PRIVATI PER PUBBLICA UTILITÀ
anno:2018
pagine: 1271 in formato A4, equivalenti a 2161 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 35,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Non sussiste la necessità di notifica dell'avvio del procedimento in caso di proroga dell'occupazione d'urgenza, dove quindi l'avvio del procedimento amministrativo era evidentemente già noto al ricorrente quanto meno dalla notifica del primo decreto di occupazione d'urgenza poi divenuto inefficace.

E' illegittimo il provvedimento di proroga dell'occupazione d'urgenza qualora di esso non sia stato comunicato l'avvio del procedimento, impedendo così ai privati di intervenire nell'iter procedimentale apportando elementi atti ad incidere sulla formazione dell'atto conclusivo.

La proroga deve essere preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento solo nel caso in cui si tratti di prorogare i termini per l'adozione del decreto di esproprio e solo per una volta, non certo nel caso di successiva proroga (nel termine massimo infraquinquennale) dell'occupazione d'urgenza.

La proroga dell'occupazione d'urgenza non deve essere preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento; ciò in quanto la proroga dell'occupazione non costituisce l'atto iniziale di un procedimento ma incide sulla durata di un rapporto già legittimamente costituito.

Se l'art. 22-bis DPR 327/2001 consente di dispo... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...azione d'urgenza, ove i destinatari siano in numero superiore a cinquanta, senza particolari indagini o formalità, a maggior ragione non sono necessarie particolari formalità ai fini della proroga del termine in corso; a tal fine deve ritenersi sufficiente la comunicazione impersonale tramite pubblicazione dell'avviso su quotidiano nazionale.

Il provvedimento di proroga dell'occupazione temporanea d'urgenza rappresenta un subprocedimento autonomo dotato di autonoma capacità lesiva della sfera giuridica del proprietario interessato; è pertanto illegittima l'omessa comunicazione del subprocedimento culminato con l'emanazione del decreto di proroga.

I provvedimenti dai quali consegue una rideterminazione dei termini finali della occupazione d'urgenza anche se conseguenza di mero errore di calcolo contenuto nei precedenti provvedimenti, devono comunque, pena illegittimità, essere preceduti dalla comunicazione di avvio di procedimento, dovendo ritenersi questa necessaria in tutte le ipotesi in cui il provvedimento conclusivo produca, comunque, effetti pregiudizievoli nella sfera del destinatario.

La proroga del termnine di occupazione non è assoggettata a contraddittorio.

La ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...l'occupazione temporanea d'urgenza deve essere preceduta dal contraddittorio con l'interessato.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> OCCUPAZIONE --> RINNOVO DECRETO OCCUPAZIONE

Il provvedimento di rinnovo del decreto di occupazione d'urgenza non deve essere preceduto dalla comunicazione di avvio del procedimento.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI