Carrello
Carrello vuoto



Indennizzo per il danno non patrimoniale in caso di adozione del provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis DPR 327/2001


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONI ED ESPROPRI ILLEGITTIMI PER PUBBLICA UTILITÀ
anno:2019
pagine: 7956 in formato A4, equivalenti a 13525 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato, Responsabile Servizio Espropri Amministrazione provinciale di Catanzaro

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE

L'ulteriore importo del 10% previsto dall'articolo 42 bis compete in forza del rilievo che, in caso di espropriazione per pubblica utilità, l'importo spettante a titolo di indennità di esproprio va comunque incrementato del 10 % nel caso in cui la somma offerta dalla pubblica amministrazione sia inferiore agli 8/10 di quella giusta spettante al privato per la perdita del bene: lo stesso principio va, di conseguenza, applicato alla acquisizione sanante, ciò al fine di assicurare al soggetto privato del proprio bene un trattamento quanto meno equivalente a quello previsto per il soggetto espropriato.

Non può essere quantificato nella misura del venti per cento del valore venale del compendio illegittimamente occupato l'indennizzo per il pregiudizio non patrimoniale da corrispondersi al proprietario del fondo, a carico dell'ANAS spa, per il fatto che si tratta di società per azioni, in quanto la privatizzazione dell'originaria azienda di Stato, ha incidenza concreta soltanto sulla fase gestionale del nuovo soggetto permanendo, dunqu... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...atura pubblica del nuovo organismo, come specificato nel nuovo Statuto ANAS approvato con D.I. del 25 giugno 2010, sia i poteri pubblicistici propri dell'Ente proprietario delle autostrade e strade statali trasferite.

Nel caso di adozione del provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis DPR 327/2001, deve essere corrisposto anche l'indennizzo per il danno non patrimoniale, nella misura forfetariamente prevista del 10 % del valore venale dei terreni.

Quanto al danno non patrimoniale, premesso che le disposizioni di cui al comma 1 dell'art. 42-bis DPR 327/2001 sono rivolte non al giudice bensì all'Amministrazione che procederà o meno alla liquidazione del pregiudizio non patrimoniale subito - mentre il giudice potrà valutare la legittimità dell'attività amministrativa solo ex post ove sia chiamato a sindacare l'operato della P.A., esso è risarcibile nei soli casi "previsti dalla legge".

In ipotesi di adozione del provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis DPR 327/2001, al valore di mercato dell'immobile occupato deve aggiungersi l'indennizzo per il pregiudizio patrimoniale e non patrimoniale, forfettariamente liquidato nella misura del dieci per cento del suddetto valore venale.

PATO... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...; OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> COMMA 5

L'indennità forfettaria di cui al 5° comma dell'art. 42-bis DPR 327/2001, deve essere parametrata al 20% del valore venale dell'area occupata, nel caso di un progetto di e.r.p.; alla stregua dei principi enunciati dall'Adunanza plenaria n. 2 del 2016 e della Corte cost., n. 71 del 2015, il valore di riferimento dell'immobile deve essere individuato in quello venale e non in quello di mercato.

In ipotesi di occupazione illegittima di terreno adibito ad ampliamento cimiteriale realizzato da privati mediante appalto in concessione, è dovuto un danno non patrimoniale corrispondente al 20% del valore venale del bene ai sensi del comma 5 dell'art. 42-bis del DPR 327/2001.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> COMPORTAMENTO DEL CREDITORE

In caso di adozione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR 327/2001, in base al combinato disposto degli art... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] .... e 30, comma 3, secondo periodo, del c.p.a., non può essere riconosciuto al proprietario il danno non patrimoniale, qualora lo stesso, essendosi rifiutato di stipulare l'atto di cessione volontaria per il quale aveva dichiarato la propria disponibilità (senza, peraltro, allegare validi motivi), abbia concorso alla produzione del danno.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> DOMANDA

Quanto al danno non patrimoniale, le disposizioni di cui al comma 1 dell'art.42-bis DPR 327/2001, sono rivolte non al giudice bensì all'Amministrazione che procederà o meno alla liquidazione dell'indennizzo per il pregiudizio non patrimoniale subito – mentre il giudice potrà valutare la legittimità dell'attività amministrativa solo ex post ove sia chiamato a sindacare l'operato della P.A.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> ECCEZIONALITÀ

La disposizione di cui all'art... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...1, del DPR 327/2001 che, con riferimento al danno non patrimoniale, prevede la corresponsione "di un indennizzo forfettariamente liquidato nella misura del dieci per cento del valore venale del bene" è norma del tutto eccezionale e insuscettibile di applicazione analogica. Infatti, essa risulta in contrasto con il principio, del tutto pacifico nel nostro ordinamento, secondo cui i pregiudizi di carattere non patrimoniale, ai sensi dell'art. 2059 c.c., anche se collegati a valori riconosciuti a livello costituzionale, debbono essere risarciti solo a seguito dell'integrale allegazione e prova in ordine alla relativa consistenza e riferibilità eziologica alla condotta del soggetto asseritamente danneggiato.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> OBBLIGATORIETÀ

La mancata quantificazione dell'indennizzo per il danno non patrimoniale, dovuto in maniera forfettaria a prescindere da qualsiasi onere di prova del danno subìto e per effetto della stessa acquisizione a fronte dell'utilizzazione senza titolo, pari al 10 % del valore venale del bene, rende illegittimo il provvedi... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...sitivo ex art. 42-bis.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> PARAMETRO

L'indennizzo non patrimoniale, determinato nella misura del 10%, ex art. 42 bis DPR 327/2001, deve essere calcolato tenendosi conto del valore venale del bene alla data del provvedimento di acquisizione.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> PERSONA GIURIDICA

In ipotesi di persona giuridica, non potrà essere corrisposta alcuna somma a titolo di pregiudizio non patrimoniale, quantificato dal comma 1 dell'art. 42 bis DPR n. 327/2001 nel 10% del valore attuale dei terreni.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> INDENNIZZO/RISARCIMENTO --> PREGIUDIZIO NON PATRIMONIALE --> PROVA

La voce del 10% ex D.P.R. n. 327 del 2001, art. 42-bis, comma 1, a indennizzo del pregiudizio non patrimoniale, da un lato presuppon... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...one di un provvedimento di acquisizione sanante, dall'altro istituisce un meccanismo di liquidazione automatica, senza la necessità di alcuna prova dell'effettiva sussistenza del danno in questione, dovuta per il solo fatto dell'emanazione del provvedimento di acquisizione sanante.

L'art. 42 bis TU espropriazioni, avendo natura eccezionale, non è suscettibile di estensione analogica, nemmeno nella parte in cui stabilisce in via forfettaria la liquidazione, cioè la misura dell'indennizzo (ma non l'esistenza del danno da fatto illecito). L'art. 42-bis non è utile a dimostrare, ex se, l'esistenza del danno non patrimoniale, di cui serve la prova.

L'indennizzo pari al 10% del valore venale per il ristoro del pregiudizio non patrimoniale, è posta è dovuta in via automatica per il solo fatto dell'emanazione del provvedimento di acquisizione sanante, senza la necessità di alcuna prova dell'effettiva sussistenza del danno in questione.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI