Carrello
Carrello vuoto



Nell'acquisizione sanante l’effetto traslativo è subordinato all’effettivo pagamento delle somme


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONI ED ESPROPRI ILLEGITTIMI PER PUBBLICA UTILITÀ
anno:2019
pagine: 7956 in formato A4, equivalenti a 13525 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato, Responsabile Servizio Espropri Amministrazione provinciale di Catanzaro

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO

Nell'acquisizione sanante l'effetto traslativo è subordinato all'effettivo pagamento delle somme.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO --> CONDIZIONE SOSPENSIVA

Ai fini dell'acquisizione della proprietà privata da parte dell'Amministrazione, non è sufficiente l'attivazione del procedimento di cui all'art. 42 bis dPR 327/2001, ma è necessario che il suddetto procedimento si concluda con l'adozione del provvedimento di acquisizione. L'effetto traslativo del diritto di proprietà dal privato alla Pubblica Amministrazione prodotto dal suddetto atto è peraltro sospensivamente condizionato al pagamento delle somme indicate dal medesimo art. 42 bis a titolo risarcitorio. Di conseguenza, ugualmente ininfluente è la circostanza che, prima di adottare il suddetto provvedimento, l'Amministrazione abbia calcolato l'ammontare del risarcimento dovuto ai proprietari, i quali hanno provveduto a proporre opposizione dinnanzi alla Corte di appel... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...
Ai sensi dell'art. 42 bis tues, l'acquisizione sanante comporta il passaggio del diritto di proprietà sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute a titolo di: a) danno patrimoniale, da determinarsi nella misura del valore venale dell'area alla data di emissione del provvedimento di acquisizione sanante; b) danno non patrimoniale (nella misura del 10% del valore venale dell'area occupata); c) danno da occupazione illegittima (da quantificarsi nella misura del 5% annuo del valore venale delle aree occupate), dall'inizio del periodo di occupazione illegittima fino a quella di adozione del provvedimento traslativo.

Il provvedimento di acquisizione ex art. 42 bis DPR 327/2001 comporta il passaggio del diritto di proprietà, sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute ovvero del loro deposito effettuato ai sensi dell'art. 20, comma 14, D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327.

In ipotesi di adozione del provvedimento di acquisizione, ai sensi dell'art. 42 bis del DPR n. 327/2001, l'effetto traslativo rimane subordinato all'effettivo pagamento delle somme dovute ivi previste.

In caso di acquisizione ex art. 42 bis DPR 327/2001 del bene illegittimamente occupato, il relativo provvedimento comporta il... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...del diritto di proprietà sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute, ovvero del loro deposito effettuato ai sensi dell'art. 20, comma 14, D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327.

Il provvedimento di acquisizione del bene occupato senza titolo comporta il passaggio del diritto di proprietà sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute, ovvero del loro deposito effettuato ai sensi dell'art. 20, comma 14, del D.P.R. n. 327 del 2001.

Nell'eventualità che l'Amministrazione si determini ad adottare il provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR 327/2001, l'effetto traslativo della proprietà opererà dalla data dell'adozione del provvedimento stesso, sotto condizione sospensiva del pagamento del prezzo o del suo versamento presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Nell'eventualità che l'Amministrazione si determini ad adottare il provvedimento di acquisizione ex art. 42 bis DPR 327/2001, l'effetto traslativo della proprietà opererà dalla data dell'adozione del provvedimento stesso, sotto condizione sospensiva del pagamento del prezzo o del suo versamento presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Nell'eventualità in cui l'Amministrazione si de... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...adottare il provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR 327/2001, l'effetto traslativo della proprietà opererà dalla data dell'adozione del provvedimento stesso, sotto condizione sospensiva del pagamento del prezzo o del suo versamento presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Il provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR 327/2001, deve essere notificato ai proprietari e comporta il passaggio del diritto di proprietà sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute, ovvero del loro deposito effettuato ai sensi dell'art. 20, comma 14, D.P.R. 8 giugno 2001 n. 327.

In ipotesi di adozione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR 327/2001, l'effetto traslativo della proprietà opererà dalla data dell'adozione del provvedimento stesso, sotto condizione sospensiva del pagamento del prezzo o del suo versamento presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Il provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR 327/2001 deve essere notificato al proprietario e comporta il passaggio del diritto di proprietà, sotto condizione sospensiva del pagamento delle somme dovute ovvero del loro deposito effettuato ai sensi dell'art. 20, comma 14, D.P.R. 8 giugno 2001... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... />
In caso di adozione del provvedimento di acquisizione sanante ex art 42 bis DPR 327/2001, l'effetto traslativo della proprietà opererà dalla data dell'adozione del provvedimento stesso, sotto condizione sospensiva del pagamento del prezzo o del suo versamento presso la Cassa Depositi e Prestiti.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO --> CONDIZIONE SOSPENSIVA --> EFFETTI

Il mancato pagamento dell'indennità non impedisce al provvedimento acquisitivo ex art. 42 bis DPR 327/2001 di produrre effetti. Indipendentemente dal fatto che l'indennità sia o meno stata pagata, infatti, il provvedimento, per il fatto stesso della sua adozione, pruduce un effetto lesivo nella sfera giuridica del proprietario ha di fatto perde la possibilità di disporre dei beni oggetto del provvedimento, essendo verosimile che essi siano allo stato di fatto inalienabili a terzi, anche prima dell'effettiva realizzazione della condizione sospensiva, con conseguente incisione sul loro valore di mercato.

La circostanza che gli effetti traslativi - e soltanto gli effetti traslativi - del provvedimento di acq... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...x art- 42 bis DPR 327/2001, siano sottoposti alla condizione sospensiva del pagamento o del deposito delle somme dovute, non determina l'assoluta inefficacia del provvedimento stesso, allo stesso modo in cui non risulta del tutto inefficace il negozio di diritto privato sottoposto a condizione sospensiva, nella pendenza della quale le parti si trovano, invero, in una situazione di aspettativa che consente all'acquirente sotto condizione sospensiva (e all'altra parte nel contratto sottoposto a condizione risolutiva) di compiere atti conservativi (art. 1356 c.c.), impedisce ad entrambe le parti di disporre ulteriormente del diritto senza subordinare l'efficacia dell'atto di disposizione alla condizione apposta (art. 1357 c.c.) ed obbliga le parti stesse ad un comportamento secondo buona fede al fine di conservare integre le ragioni della controparte (art. 1358 c.c.).

Anche la condizione sospensiva apposta "ex lege" al provvedimento acquisizione ex art. 42-bis d.p.r. n. 327/2001, determina una situazione di aspettativa quanto al trasferimento del diritto di proprietà e produce, fra gli altri effetti immediati, l'obbligo dell'Amministrazione di versare o depositare le somme dovute, determinando in questo modo il trasferimento della proprietà del bene.[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO --> EFFETTO EX NUNC

La riedizione del potere acquisitivo volta ad ottenere il medesimo risultato cui mirava precedente atto viziato, non trova alcuna continuità procedimentale con il primo atto illegittimamente adottato, di talché il secondo atto possa far decorrere retroattivamente l'effetto acquisitivo, essendo, appunto, quest'ultima l'unica legittima manifestazione di potere da parte dell'amministrazione, manifestazione del potere che non può che essere valutata al momento del suo corretto esercizio.

Il provvedimento acquisitivo ex art. 42 – bis DPR 327/2001 è connotato – sulla base di quanto espressamente prescritto dal legislatore – da un'"efficacia" non retroattiva e, pertanto, operante "ex nunc".

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO --> EFFETTO EX NUNC --> DIRITTI DI TERZI

Il decreto di acquisizione sanante esplica effetti ex nunc, essendo tale requisito una condizione espressa della disposizione... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... il che conduce a ritenere che sono necessariamente fatti salvi i diritti di terzi medio tempore costituiti sul bene oggetto dell'acquisizione. Ne deriva che, qualora, all'atto dell'adozione del decreto di acquisizione sanante, un soggetto terzo sia in possesso di un titolo privato di occupazione dell'area, su questo l'Amministrazione, che intenda adottare un ordine di sgombero, deve soffermarsi specificatamente considerandone la valenza ai fini del bilanciamento degli opposti interessi (quello pubblico allo sgombero e quello privato di tutela dell'affidamento su un titolo anteriore all'acquisto della proprietà dell'area in capo alla PA), non potendosi considerare l'occupazione, da parte del privato, senza titolo.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO --> EFFETTO EX NUNC --> EFFETTO SANANTE

Il provvedimento di acquisizione coattiva ex art. 42 bis DPR 327/2001 si configura come un nuovo atto, omogeneo a quello di esproprio, previsto per il caso in cui la P.A. già detenga il bene e lo utilizzi per ragioni di pubblico interesse, che opera ex nunc e che quindi non vale a sanare ed eliminare un precedente illecito. In defin... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...averso tale procedimento espropriativo "semplificato", il legislatore non tende a perpetuare le stesse negative conseguenze dell'espropriazione indiretta, bensì si limita a prevedere un meccanismo che permette – all'esito di una rigorosa motivazione sulle esigenze di interesse pubblico, valutate comparativamente con gli interessi del privato – di disporre l'acquisizione del bene al patrimonio della P.A., previa corresponsione al privato di un indennizzo (non quindi di un risarcimento) che copre il valore venale del bene.

PATOLOGIA --> OPERA PUBBLICA --> OCCUPAZIONE ILLEGITTIMA --> ACQUISIZIONE SANANTE --> ART. 42 BIS DPR 327/2001 --> EFFETTO ACQUISITIVO --> IN CASO DI ANNULLAMENTO DI PRECEDENTE ATTO ACQUISITIVO

La circostanza che il provvedimento di acquisizione del bene ai sensi dell'art. 42-bis del d.P.R. n. 327 del 2001 venga annullato per vizi formali – quali sono l'omessa comunicazione di avvio del procedimento e il difetto di motivazione – fa salvo il potere dell'Amministrazione di rideterminarsi sulla questione con un nuovo atto, il che, del resto, ben può avvenire con un atto avente la medesima decorrenza di quello annullato, essendo stato evidenziato dalla giurisprudenza che, ove ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nto giurisdizionale sia disposto per motivi di ordine solo formale, non sussistono in generale preclusioni a che l'Amministrazione conferisca al nuovo atto efficacia "ora per allora" e quindi decida in senso sfavorevole al ricorrente con la stessa decorrenza dell'atto iniziale, purché in sede di rinnovazione venga esplicitamente accertato che i presupposti per l'adozione dell'atto sussistevano fin dall'origine.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI