Carrello
Carrello vuoto



Opere edilizie interrate

La realizzazione di un manufatto interrato determina un’alterazione dello stato dei luoghi rilevante oltre che sotto il profilo paesaggistico anche sul piano urbanistico-edilizio, salvo che per le sue caratteristiche non possa essere qualificato come un mero volume tecnico.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OPERE ED INTERVENTI EDILIZI
anno:2016
pagine: 1508 in formato A4, equivalenti a 2564 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 30,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


La costruzione di seminterrati non può valere a legittimare abusi sulla strada pubblica sovrastante.

La realizzazione di un manufatto interrato determina un'alterazione dello stato dei luoghi rilevante oltre che sotto il profilo paesaggistico anche sul piano urbanistico-edilizio, salvo che per le sue caratteristiche non possa essere qualificato come un mero volume tecnico.

L'interramento parziale di un manufatto (nel caso di specie di un'autorimessa) costituisce una variazione essenziale rispetto al permesso di costruire e all'autorizzazione paesaggistica mentre non integra una variazione essenziale l'interramento totale soltanto meno profondo.

La cantina in pessimo stato di manutenzione, vecchia e cadente, colma di effluorescenze ed infiltrazioni di umidità, con altezze dei locali inferiori ai parametri minimi di agibilità e con servizi igienici inadeguati, costituisce immobile assolutamente inadeguato all'uso abitativo, perché inabitabile ed insalubre, e dunque non è qualificabile come "alloggio".

La realizzazione di manufatti con scavo nel sottosuolo – indipendentemente dal conteggio del volume agli effetti degli indici di edificabilità secondo la disciplina ri... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... al singolo strumento urbanistico – dà luogo ad un nuovo e diverso assetto dei luoghi e determina l'asservimento a diversi utilizzi, resi possibili dalla nuova costruzione.

Il carattere interrato di un locale non può essere smentito dalla presenza di finestre se trattasi in realtà di "bocche di lupo", cioè aperture che caratterizzano i locali posti sotto il piano zero al fine di consentire areazione e adeguata luminosità agli stessi e che non consentono un affaccio orizzontale al livello di campagna.

Non rientrano nella nozione di "locale" le vasche di raccolta delle deiezioni animali che, per evidenti ragioni tecnico-funzionali, devono necessariamente essere poste sotto il piano di calpestio delle stalle.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI