Carrello
Carrello vuoto



Oneri di urbanizzazione in caso di d.i.a.

Fin dal momento della presentazione della DIA sorge l’obbligo di corrispondere gli oneri di urbanizzazione e il costo di costruzione, in relazione alla situazione esistente al momento della presentazione della domanda.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:TITOLO EDILIZIO
anno:2016
pagine: 3122 in formato A4, equivalenti a 5307 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


In via ordinaria, ai sensi della legge statale, ed a differenza di quanto previsto per le opere richiedenti il previo rilascio del permesso di costruire (cfr. articolo 11 del d.p.r. 380/2001), gli interventi edilizi ricadenti nel regime della cd. dia non sono soggetti a obbligo di contribuzione.

L'obbligo di corrispondere gli oneri di urbanizzazione ed il costo di costruzione deve essere agganciato non al tempo della presentazione della denuncia di inizio attività, ma al sorgere della giuridica possibilità di realizzare legittimamente l'intervento e quindi al momento dell'intervenuta efficacia della d.i.a. per decorso del termine o intervenuto accertamento della conformità alla disciplina urbanistica vigente.

La determina dei contributi urbanistici deve essere effettuata tenendo conto dei parametri di calcolo in vigore al momento dell'operatività della d.i.a., e quindi al momento dell'intervenuta efficacia della stessa per decorso del termine per l'esercizio dei poteri inibitori o dell'intervenuto accertamento della conformità alla disciplina urbanistica vigente.

Considerato che il momento su cui appuntare l'affidamento economico del privato istante è quello della presentazione della DIA, che c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... il momento perfezionativo per consolidazione postuma, e non in quello in cui la DIA acquisterebbe efficacia, è evidente che, in caso di rideterminazione o modifica unilaterale dell'onere dovuto, la pubblica amministrazione non può limitarsi ad emettere un atto sostitutivo: l'amministrazione può avere titolo a rideterminare l'importo soltanto qualora il precedente conteggio sia stato frutto di un errore essenziale e riconoscibile ai sensi dell'art. 1427 e ss del c.c..

L'obbligo di corrispondere gli oneri di urbanizzazione ed il costo di costruzione sorgono al momento di presentazione della DIA ed in relazione alla situazione esistente al momento di tale presentazione.

La particolare disciplina della denuncia di inizio attività contenuta nell'art. 42 commi 2 e 3 della l.r. Lombardia n. 12/2005 prevede, da un lato, che il calcolo dei dovuti oneri di urbanizzazione e costo di costruzione sia allegato già al momento della presentazione della denuncia di inizio attività e, in secondo luogo, disponendo che il pagamento sia effettuato con le modalità previste dalla vigente normativa che, per gli oneri di urbanizzazione, impone l'adempimento entro trenta giorni successivi alla presentazione della denuncia di ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...vità, rendendo quindi impermeabile la disciplina ai mutamenti disciplinari successivi.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI