Carrello
Carrello vuoto



Natura giuridica degli oneri di urbanizzazione

Gli oneri di costruzione costituiscono una prestazione patrimoniale di natura impositiva che trova la sua ratio giustificatrice nell’incremento patrimoniale che il titolare del permesso di costruire consegue in dipendenza dell’intervento edilizio.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OPERE EDILIZIE E TITOLO EDILIZIO
anno:2018
pagine: 6201 in formato A4, equivalenti a 10542 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


TITOLO EDILIZIO --> ONERI E CONTRIBUTI --> NATURA GIURIDICA

L'obbligo di corrispondere il contributo di urbanizzazione connesso alla concessione di costruzione edilizia non ha natura tributaria e neppure di corrispettivo di diritto pubblico, avendo una funzione recuperatoria delle spese sostenute dalla collettività comunale per la trasformazione del territorio, bensì la caratteristica di corrispettivo dovuto per la partecipazione ai costi delle opere di urbanizzazione connesse all'edificazione.

Il contributo di costruzione rappresenta una compartecipazione del privato alla spesa pubblica occorrente alla realizzazione delle opere di urbanizzazione; la ragione di tale compartecipazione è da ricollegare sul piano eziologico al surplus di opere di urbanizzazione che l'amministrazione comunale è tenuta ad affrontare in relazione al nuovo intervento edificatorio del richiedente il titolo edilizio; il contributo ha, pertanto, natura di prestazione patrimoniale imposta, d'indole non tributaria ma di carattere generale.

I contributi per oneri di urbanizzazione e per la monetizzazione delle aree da destinare a standard costituiscono un corrispettivo di diritto pubblico connesso al rilascio del permesso di costru... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...o del costruttore per lo sgravio dei costi che l'Ente pubblico sopporterà per la realizzazione dei relativi servizi e per le opere di urbanizzazione che deve esser determinato in base a legge di rango primario, non avendo i Comuni alcuna potestà di imporre prestazioni patrimoniali diverse ovvero ulteriori rispetto a quelle espressamente stabilite dal legislatore.

Gli oneri di urbanizzazione e il costo di costruzione hanno natura di obbligazioni c.d. reali o propter rem, caratterizzate dalla stretta inerenza alla res e destinate a circolare unitamente ad essa per il carattere dell'ambulatorietà che le contraddistingue, sicché nel caso di trasferimento del bene esse gravano sull'acquirente.

I contributi ordinario e straordinario costituiscono il corrispettivo di diritto pubblico non tributario, imposto a titolo di partecipazione ai costi delle opere d'urbanizzazione ed alle altre opere occorrenti alla realizzazione di standard o di opere specifiche. Tali contributi sono dovuti in proporzione all'insieme dei benefici che ne ritraggono lo strumento attuativo o l'intervento costruttivo, senza vincolo di scopo con riguardo all'area ed indipendentemente dalla concreta utilità che il soggetto attuatore può conseguir... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...i edificatori.

L'obbligo della corresponsione del contributo di concessione, essendo obiettivamente collegato alla posizione di titolare della concessione edilizia rilasciata, dà vita a un'obbligazione di diritto pubblico priva di ogni connotazione negoziale.

Il contributo di concessione è obbligazione connotata di profili pubblicistici nelle sue due componenti.

L'obbligazione avente ad oggetto un vero e proprio contributo di urbanizzazione, di natura pubblicistica, non può essere considerata di natura meramente privatistica, a nulla rilevando che essa sia asseritamente eccedenti le somme corrispondenti agli oneri concessori in senso stretto.

Gli oneri di urbanizzazione hanno natura di prestazione patrimoniale imposta a natura causale, collegata alla effettiva trasformazione del territorio, elemento quest'ultimo che, in caso di non realizzazione dell'edificio, legittima la parte alla ripetizione di quanto versato.

La previsione di un coordinamento del termine per l'adempimento dell'obbligo di pagamento del contributo di costruzione con l'avvenuto avvio dei lavori o comunque con il loro compimento, va ritenuto indice sintomatico della caratteristica dei contributi in questione, aventi ... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...restazione patrimoniale imposta a natura causale, collegata alla effettiva trasformazione del territorio, elemento quest'ultimo che, in caso di non realizzazione dell'edificio, legittima la parte alla ripetizione di quanto versato.

Gli oneri di costruzione costituiscono una prestazione patrimoniale di natura impositiva che trova la sua ratio giustificatrice nell'incremento patrimoniale che il titolare del permesso di costruire consegue in dipendenza dell'intervento edilizio. Tale contributo è strettamente connesso al concreto esercizio della facoltà di edificare, in misura corrispondente all'entità e alla qualità del maggior carico urbanistico conseguente alla realizzazione del fabbricato assentito ed all'insieme dei benefici che la nuova opera ne ritrae.

L'esistenza o la misura degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione costituiscono un'obbligazione direttamente stabilita dalla legge, come tale, la determinazione dell' "an" e del "quantum" del contributo concessorio ha natura di mero accertamento dell'obbligazione contributiva e viene effettuato dalla pubblica amministrazione in base a rigidi parametri prefissati dalla legge e da regolamenti, nei cui riguardi essa è sfornita di potestà autorit... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...>
L'esistenza e/o la misura degli oneri di urbanizzazione, del costo di costruzione e delle relative sanzioni per ritardato pagamento costituiscono un'obbligazione direttamente stabilita dalla legge. Pertanto, la determinazione dell'an e del quantum del contributo concessorio ha natura di un mero accertamento dell'obbligazione contributiva effettuato dalla P.A. in base a rigidi parametri prefissati dalla legge e dai regolamenti in tema di criteri impositivi, nei cui riguardi essa è sfornita di potestà autoritative. Ne consegue che la posizione del soggetto nei cui confronti è richiesto il pagamento è di diritto soggettivo e non di interesse legittimo.

L'atto di quantificazione dei contributi concessori ha carattere paritetico e non è espressione di discrezionalità, ma ciò non significa che il rapporto giuridico sottostante all'obbligazione per cui è causa abbia natura strettamente privatistica e risponda, in quanto tale, ai canoni civilistici.

L'obbligazione relativa al pagamento degli oneri concessori è di fonte legale e non negoziale: essa non deriva da un atto di volontà del Comune, ma direttamente dalla legge e dall'applicazione di rigidi parametri di calcolo definiti... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...olamentare.

L'obbligazione contributiva relativa al costo di costruzione è di tipo "acausale" perché connessa alla mera utilizzazione edificatoria del territorio, e perciò va ritenuta di natura paratributaria, a differenza dell'obbligazione per oneri di urbanizzazione che deve, invece, ritenersi "causale" ed ha natura di corrispettivo di diritto pubblico di natura non tributaria, dovuto dal titolare della concessione edilizia per la partecipazione ai costi delle opere di urbanizzazione connessi all'edificazione.

Il contributo per il rilascio della concessione edilizia imposto dalla legge 10/1977 è commisurato agli oneri di urbanizzazione ha carattere generale, in quanto prescinde totalmente dall'esistenza o meno delle singole opere di urbanizzazione, e ha natura di prestazione patrimoniale imposta.

Gli oneri di urbanizzazione, come quelli per lo smaltimento rifiuti, costituiscono un prelievo giustificato dai costi collettivi che conseguono all'insediamento di un nuovo edificio sul territorio comunale.

I profili di convenzionalità insiti nel meccanismo dei PRINT non bastano a escludere il carattere pubblicistico del contributo che esso richiede.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI