Carrello
Carrello vuoto



L'occupazione d'urgenza nelle leggi regionali


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONE LEGITTIMA DI BENI PRIVATI PER PUBBLICA UTILITÀ
anno:2018
pagine: 1271 in formato A4, equivalenti a 2161 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 35,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


OCCUPAZIONE --> REGIONI/PROVINCE --> FRIULI-VENEZIA GIULIA

In Friuli Venezia Giulia il ricorso all'occupazione d'urgenza non è condizionato all'osservanza dell'art. 22 bis del dpr 327/2001.

OCCUPAZIONE --> REGIONI/PROVINCE --> LOMBARDIA

L'art. 14 della LR 3/2009 Lombardia individua, in via meramente esemplificativa e non tassativa («in particolare», è scritto nel testo normativo), alcune ipotesi di urgenza nell'esecuzione delle opere, ma non esclude certamente l'applicazione in via generale dell'art. 22 bis della normativa statale (DPR 327/2001).

La normativa di cui alla L.R. Lombardia n. 3/2009 (art. 14 comma 1) individua direttamente (anche se non in modo tassativo) la tipologia di opere che richiedono l'occupazione anticipata. Tra le opere indicate vi sono quelle di urbanizzazione primaria e le infrastrutture a rete di interesse pubblico in materia di trasporti.

Con la L.R. Lombardia n. 6/2005 il legislatore ha ampliato le ipotesi derogatorie previste dall'art. 22bis, secondo comma, del d.p.r. n. 327/2001, in cui il decreto di occupazione d'urgenza può essere emanato, "senza particolari indagini e formalità", anche al di fuori dei presupposti del pri... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... cioè senza la motivazione specifica ivi prevista, ai casi di realizzazione di opere di urbanizzazione primaria, di difesa del suolo e di regimazione delle acque pubbliche.

Alla luce della L.R. Lombardia n. 6/2005, il decreto di occupazione emanato ex art. 22 bis DPR 327/2001 ai fini dell'ampliamente di una strada dell'abitato, può dirsi sufficientemente motivato dalla necessità di avviare i lavori entro il termine stabilito per fruire del finanziamento ricevuto, rientrando tale intervento tra le opere di urbanizzazione per le quali la normativa citata non richiede la motivazione specifica di cui al comma 1 del richiamato art. 22 bis.

OCCUPAZIONE --> REGIONI/PROVINCE --> PUGLIA

Legittimo è il ricorso alla previsione di cui l'art. 15 secondo comma lett. b) della Legge Regionale Pugliese 22 Febbraio 2005 n° 3 in caso di di opere finalizzate alla difesa del suolo.

Deve ritenersi che il comma 1-bis dell'art 15 L.R. Puglia 3/05 sia indirizzato soltanto alle espropriazioni poste in essere dalla stessa autorità regionale o da soggetti da essa delegati per la realizzazione di opere di rilievo regionale, e non già alle espropriazioni disposte dagli enti locali per la re... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... di opere di interesse locale, non sottoposte - quantomeno dopo l'entrata in vigore della legge cost. 3/2001 di riforma del Titolo V della Costituzione - ad attività di indirizzo e coordinamento da parte della Giunta regionale, ma al solo rispetto della normativa primaria e secondaria della Regione Puglia.

L'art. 15 comma 2 della L.R. L.R. Puglia 3/05 ha ampliato rispetto al T.U. le ipotesi di occupazione del bene espropriando in forma semplificata, comprendendovi sia la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria (lett. b) tra cui rientrano pacificamente le strade, sia in specifico gli stessi lavori stradali (lett. c).

Deve ritenersi non necessaria la precisa estrinsecazione delle ragioni dell'occupazione anticipata, con riferimento alle opere stradali che sono già ex lege qualificate urgenti (in modo da consentire che "il decreto di... occupazione anticipata" possa "essere emanato senza particolari indagini e formalità") dall'articolo 15, secondo comma, lettera c), della L.R. Puglia 22 febbraio 2005 n. 3.

Il comma 1-bis dell'art 15 L.R. Puglia 3/05 è indirizzato soltanto alle espropriazioni poste in essere dalla stessa autorità regionale o da soggetti da essa delegat... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...alizzazione di opere di rilievo regionale, e non già alle espropriazioni disposte dagli enti locali per la realizzazione di opere locali.

L'art. 15, comma 2, lettera c), della L.R. Puglia n. 3 del 2005 prevede espressamente che il decreto di occupazione anticipata possa essere emanato, senza particolari indagini e formalità, anche in caso di "lavori stradali".

La Legge Regione Puglia n. 3 del 2005, attuativa del DPR n. 327 del 2001, prevede all'art. 15 che il decreto di occupazione anticipata possa essere emanato senza particolari indagini e formalità, tra l'altro, anche in caso di realizzazione di opere e lavori stradali (lettera c).

Ai sensi dell'art. 15 comma 1 della L. Reg. Puglia n. 3/2005, l'occupazione d'urgenza può essere disposta "in conformità a quanto previsto dall'articolo 22 o dall'articolo 22-bis del D.P.R. n. 327/2001"; alla luce del comma 2, il decreto può essere emanato anche in altre ipotesi che affiancano (e non escludono), quelle previste dal testo unico.

Ai sensi della L.R. Regione Puglia n. 27/1985, art. 40 comma 5, è competente il Dirigente dell'Ufficio espropriazioni della Provincia ad emanare il decreto di occupazione, in relazione a progetto... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ssi il territorio di più Comuni.

Ai sensi dell'art. 15 L.R. Puglia n. 3/2005, oltre che nei casi di particolare urgenza debitamente motivata, l'autorità espropriante può disporre, senza alcun ulteriore onere formale di motivazione, l'occupazione anticipata degli immobili in alcune ipotesi tassative, tra cui la realizzazione di opere afferenti servizi a rete d'interesse pubblico in materia di telecomunicazioni, acque, energia e lavori stradali.

Con la legge regionale Puglia n. 3 del 2005, art. 15, il legislatore ha individuato, alcune ipotesi in cui l'urgenza è presunta "iuris et de iure", sollevando, in tali casi tassativi, l'amministrazione da qualsiasi onere motivazionale. Non è ravvisabile alcuna violazione del d.p.r. 327/2001 e del principio ivi contenuto della necessaria partecipazione degli interessati per l'emanazione del decreto di esproprio (art.20), salvo casi eccezionali di urgenza motivata dall'amministrazione (art. 22 bis comma 1) o presunta ex lege (comma 2).

OCCUPAZIONE --> REGIONI/PROVINCE --> SARDEGNA

L'emanazione del decreto di occupazione d'urgenza da parte del Sindaco non deve essere preceduta da autorizzazione dell'organo collegiale, qualora la normati... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...imento applicabile ratione temporis, (nel caso di specie L.R. Sardegna 11 ottobre 1985 n. 23, art. 23 comma 3), abbia delegato il Sindaco a tali adempimenti.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI