Carrello
Carrello vuoto



Vincoli urbanistici espropriativi: nozione e natura

Sono espropriativi i vincoli che puntano immediatamente e direttamente all'espropriazione del bene, in funzione non già di una generale destinazione di zona, ma della localizzazione di un'opera di pubblica utilità. La loro natura è tale da precludere in assoluto l'edificabilità dell'area o comunque l'edificazione ad iniziativa del privato.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:VINCOLI URBANISTICI
anno:2017
pagine: 3658 in formato A4, equivalenti a 6219 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> ESPROPRIATIVI --> NOZIONE

Un vincolo preordinato all'espropriazione, richiede contestualmente quali presupposti: a) che lo stesso si traduca in una imposizione a titolo particolare incidente su beni determinati al precipuo fine della precisa e puntuale localizzazione di un intervento edilizio che, per suoi natura e scopo, è d'esclusiva appropriazione e fruizione collettiva; b) che la relativa realizzazione deve risultare incompatibile con la proprietà privata e perciò presupporre ineluttabilmente, per il suo compimento, l'espropriazione del bene; c) che l'imposizione deve, infine, determinare l'inedificabilità del bene colpito e, dunque, lo svuotamento del contenuto del diritto di proprietà, incidendo sul suo godimento, tanto da renderlo inutilizzabile rispetto alla sua destinazione naturale, ovvero da diminuirne in modo significativo il valore di scambio.

Il giudice amministrativo nell'attuare la concreta individuazione, nelle variegate fattispecie applicative, dei vincoli rispondenti allo schema ablatorio delineato dalla Consulta ha delineato una nozione di "vincolo preordinato all'espropriazio... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... "rigoroso e restrittivo", richiedente contestualmente quali presupposti: A) che lo stesso si traduca in una imposizione a titolo particolare incidente su beni determinati al precipuo fine della precisa e puntuale localizzazione di un intervento edilizio che, per suoi natura e scopo, è d'esclusiva appropriazione e fruizione collettiva; B) che la relativa realizzazione deve risultare incompatibile con la proprietà privata e perciò presupporre ineluttabilmente, per il suo compimento, l'espropriazione del bene; C) che l'imposizione deve, infine, determinare l'inedificabilità del bene colpito e, dunque, lo svuotamento del contenuto del diritto di proprietà, incidendo sul suo godimento, tanto da renderlo inutilizzabile rispetto alla sua destinazione naturale, ovvero da diminuirne in modo significativo il valore di scambio.

Secondo le note coordinate tracciate dalla giurisprudenza della Corte costituzionale (in specie, con la sentenza n. 179 del 1999), i vincoli preordinati all'espropriazione sono quelli che hanno carattere sostanzialmente espropriativo, nel senso di comportare come effetto pratico uno svuotamento, di rilevante entità ed incisività, del contenuto della proprietà, mediante imposizione, imm... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... operativa, di vincoli a titolo particolare su beni determinati, senza delimitazione di tempo ovvero scavalcando la durata temporale individuata dalla legge come limite, non irragionevole o arbitrario, alla sopportabilità del vincolo, e che superino, sotto un profilo quantitativo, la "normale tollerabilità" secondo una concezione della proprietà che resta regolata dalla legge per i modi di godimento ed i limiti preordinati alla funzione sociale (ex art. 42, comma 2, Cost.).

Secondo la pacifica giurisprudenza del Consiglio di Stato, formatasi nel solco della storica sentenza della Corte Costituzionale n. 55/1968, hanno natura espropriativa solo i vincoli che svuotano il contenuto del diritto di proprietà incidendo sul godimento di un determinato bene, tanto da renderlo inutilizzabile rispetto alla sua destinazione naturale, ovvero diminuendone in modo significativo il suo valore di scambio.

I vincoli aventi natura espropriativa in tanto sono ablatori, in quanto siano soggetti alla scadenza quinquennale, concernano beni determinati e siano preordinati alla precisa e puntuale localizzazione di un'opera che, per suoi natura e scopo, è d'esclusiva appropriazione e fruizione collettiva e la cui realizzazione implica lo s... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...incisivo e definitivo della proprietà privata.

Nell'interpretazione fornita dalla giurisprudenza costituzionale, i vincoli a contenuto espropriativo sono quelli che imprimono al bene limitazioni tali da svuotare di contenuto il relativo diritto di proprietà, in quanto capaci di incidere sul godimento in modo così profondo, da renderlo inutilizzabile o da causare un azzeramento del relativo valore di scambio.

Il vincolo espropriativo si caratterizza per il fatto che insiste su un bene determinato in funzione della localizzazione puntuale di un'opera pubblica e ne comporta l'assoluta inedificabilità, senza che residui alcuna possibilità di utilizzazione da parte del proprietario.

Per vincolo preordinato all'esproprio può intendersi solamente quello che sia immediatamente e direttamente finalizzato all'espropriazione del bene.

Per vincolo espropriativo o sostanzialmente espropriativo, deve intendersi quel vincolo che incide su beni determinati in funzione della localizzazione puntuale di un'opera pubblica e che hanno portata e contenuto direttamente ablatori.

Il vincolo si qualifica come espropriativo laddove comporti l'azzeramento del contenuto economico del diritto... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tà, incidendo sul godimento del bene fino al punto di renderlo inutilizzabile rispetto alla sua destinazione naturale e solo laddove la destinazione dell'area permetta unicamente la realizzazione di opere destinate in via esclusiva alla fruizione da parte dell'ente pubblico.

Sono espropriativi i vincoli che incidono su beni determinati, in funzione non già di una generale destinazione di zona, ma della localizzazione di un'opera pubblica la cui realizzazione non può coesistere con la proprietà privata.

Il vincolo particolare, che incide su beni determinati, in funzione non già di una generale destinazione di zona, ma della localizzazione di un'opera pubblica, la cui realizzazione non può coesistere con la proprietà privata, deve essere qualificato come preordinato alla relativa espropriazione.

I vincoli d'inedificabilità assoluta e preordinati all'esproprio ovvero aventi caratteri sostanzialmente espropriativo si identificano con quelli che producono lo svuotamento del contenuto del diritto di proprietà, incidono sul godimento del bene, tanto da renderlo inutilizzabile ovvero da diminuirne in modo significativo il valore di scambio.

Per configurare un vincol... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tivo, è necessario che la previsione di P.R.G. determini una riserva alla mano pubblica della facoltà di realizzare i servizi pubblici, non lasciando dubbio alcuno sulla natura del vincolo medesimo.

I vincoli espropriativi si fondano sul riconoscimento, in capo al pubblico potere, di una potestà di svuotamento radicale del diritto del privato di utilizzare il suolo a fini edificatori, che la p.a può legittimamente comprimere e attrarre nella sua orbita per finalità di governo del territorio.

Per configurare un vincolo espropriativo, è necessario che la previsione di P.R.G. determini una riserva alla mano pubblica della facoltà di realizzare i servizi pubblici.

Hanno natura espropriativa le previsioni vincolistiche che precludono in assoluto l'edificabilità dell'area o che impediscono comunque l'edificazione a iniziativa del privato.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI