Carrello
Carrello vuoto



Il controinteressato sostanziale ovvero il titolare di una posizione soggettiva giuridicamente rilevante


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:RICORSI, IMPUGNAZIONI, DOMANDE GIUDIZIALI
anno:2016
pagine: 3048 in formato A4, equivalenti a 5182 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: Nel processo amministrativo è ammissibile l'appello di colui che, pur non avendo partecipato al giudizio di primo grado, può essere qualificato come controinteressato sostanziale in quanto titolare di una posizione soggettiva giuridicamente rilevante, caratterizzata da un concreto interesse di segno opposto rispetto a quello fatto valere col ricorso di primo grado.

Estratto: «6. L’appello, pur ammissibile, va respinto.7. 1. Va premesso che l’attuale appellante non è stata parte del giudizio di primo grado che si è svolto tra la società Immobiliare Amuro e la Sovrintendenza di Napoli avverso un provvedimento con il quale quest’ultima ha annullato l’autorizzazione paesaggistica comunale rilasciata alla società per lavori edilizi su un albergo di proprietà della società medesima (in particolare la creazione di una piscina nel solaio dell’albergo).L’appellante è proprietaria di alcuni immobili prospicienti l’albergo e si ritiene lesa dalla sentenza del Tar favorevole alla società che può procedere alla realizzazione della piscina; tale intervento comprometterebbe il panorama che attualmente la signora gode dalle proprie finestre.7. 2. In proposito va chiarito c... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...appello è ammissibile alla luce della sentenza dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato n. 1 del 2007, la quale ha preso atto dell’ampliamento della legittimazione ad appellare le sentenze di primo grado in determinate materie, come la tutela del paesaggio per la quale l’ art. 146, comma 12, del codice dei beni culturali, approvato con d. lgs. n. 42 del 2004, come da ultimo modificato dall’art. 2 del d. lgs. n. 63 del 2008, ha previsto che: “L'autorizzazione paesaggistica è impugnabile, con ricorso al tribunale amministrativo regionale o con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, dalle associazioni portatrici di interessi diffusi individuate ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia di ambiente e danno ambientale, e da qualsiasi altro soggetto pubblico o privato che ne abbia interesse. Le sentenze e le ordinanze del Tribunale amministrativo regionale possono essere appellate dai medesimi soggetti, anche se non abbiano proposto ricorso di primo grado”. E’ stato così ammesso l’appello di colui che, pur non avendo partecipato al giudizio di primo grado, può essere qualificato come controinteressato sostanziale in quanto titolare di una posizione soggettiva giuridicamente rilevante,... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...zata da un concreto interesse di segno opposto rispetto a quello fatto valere col ricorso di primo grado.Nella ricordata decisione si precisa che l’orientamento è riconducibile alla sentenza della Corte costituzionale n. 177 del 1995 che ha determinato l’estensione al processo amministrativo del rimedio dell’opposizione di terzo, rilevando l’opportunità che, per comprensibili esigenze di economia dei mezzi processuali, i soggetti legittimati alla proposizione dell’opposizione di terzo (titolari di posizioni giuridiche autonome e incompatibili con quella azionata dal ricorrente) possano far valere le proprie ragioni già in un momento anteriore, mediante la proposizione di gravame avverso la decisione ad essi sfavorevole resa in un giudizio in cui siano rimasti estranei, configurandosi in sostanza quali controinteressati sopravvenuti.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI