Carrello
Carrello vuoto



L'Agenzia del Demanio Marittimo è legittimata a resistere passivamente all'impugnazione dell'affidamento del bene


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:RICORSI, IMPUGNAZIONI, DOMANDE GIUDIZIALI
anno:2016
pagine: 3048 in formato A4, equivalenti a 5182 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: L'Agenzia del Demanio, pur non essendo titolare dei poteri di amministrazione attiva sul demanio marittimo, è comunque legittimata a resistere passivamente nel giudizio instaurato da coui che contesta la legittimità della procedura di affidamento del bene.

Estratto: «2) Ancora in via preliminare, vanno esaminate le argomentazioni con cui la difesa erariale eccepisce il difetto di legittimazione passiva dell’intimata Agenzia del Demanio.2.1) Osserva l’eccepiente che, a seguito del trasferimento di competenze operato con il d.lgs. n. 112 del 1998 e con la legge regionale n. 13 del 1999, la gestione amministrativa dei beni del demanio marittimo è stata interamente devoluta ai comuni che provvedono, tra l’altro, al rilascio ed al rinnovo delle concessioni demaniali marittime.In virtù di tale nuovo assetto di competenze, l’Agenzia del Demanio è rimasta solo formalmente titolare del diritto di proprietà, ma ha perduto ogni potere di amministrazione attiva sui beni del demanio marittimo.Le censure di parte ricorrente avrebbero dovuto, pertanto, essere formulate nei confronti del solo Comune di Sanremo, che ha concretamente disposto del tratto di arenile in contestazione, e l’Agenzia del Demanio dovre... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...estromessa dal giudizio in quanto priva di legittimazione passiva.2.2) La difesa comunale contrasta tale prospettazione, richiamandosi (cfr. memoria depositata il 5 ottobre 2012) alla giurisprudenza civile che riconosce la legittimazione del nudo proprietario ad agire in giudizio per la tutela del bene di cui è titolare.2.3) Il Collegio condivide la posizione della difesa comunale, con la precisazione che la mera titolarità del bene demaniale disgiunta da poteri di amministrazione attiva sul medesimo (situazione che, effettivamente è assimilabile a quella del nudo proprietario) configura, comunque, una situazione giuridica idonea a fondare la legittimazione a contraddire della parte resistente, dal momento che la stessa non può essere considerata estranea al rapporto sostanziale che forma oggetto della controversia.2.4) Deve essere respinta, pertanto, l’eccezione inerente il difetto di legittimazione passiva dell’Agenzia del Demanio.»

Sintesi: La legittimazione passiva in giudizio per quanto concerne i provvedimenti in materia di demanio marittimo spetta, in Sicilia, all'Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana, essendo la gestione del demanio marittimo di sua esclusiva competenza (art. 32 R.D. Lgs. 455/1946), e, q... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... di decentramento amministrativo regionale, alla Capitaneria di Porto.

Estratto: «1) Con memoria depositata il 22.10.04 si sono costituiti il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Capitaneria di Porto di Augusta) e l’Assessorato regionale Territorio ed Ambiente, eccependo la nullità del ricorso, per difetto di legittimazione processuale della Capitaneria di Porto di Catania, nonché il difetto di legittimazione dello stesso Ministero.La Capitaneria di Porto sarebbe carente di legittimazione in quanto organo periferico, costituente diramazione territoriale per la materia marittima, dell’Amministrazione centrale delle Infrastrutture e dei Trasporti, come tale, priva di autonoma soggettività giuridica sostanziale e processuale, ai sensi dell’art. 11, comma 1, R.D. n. 1611/1933, secondo cui “tutte le citazioni...devono essere notificate...nella persona del Ministro competente”. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti difetterebbe comunque di legittimazione passiva, atteso che nel territorio della Regione Siciliana deputato alla gestione del demanio marittimo è esclusivamente l’Assessorato Territorio ed Ambiente, in quanto, a sensi dell’art. 32 RD.L.gs. n. 455 del 15 maggio 1946 (Approvaz... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...Statuto della Regione siciliana), “i beni del demanio dello Stato…sono assegnati alla Regione, eccetto quelli che interessano la difesa dello Stato o servizi di carattere nazionale”.Il Collegio rileva che l’eccezione è fondata solo per quanto attiene al Ministero dei Trasporti, mentre il ricorso è stato correttamente rivolto contro l’Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana, in quanto la gestione del demanio marittimo è di sua esclusiva competenza, avvalendosi a tal fine anche della Capitaneria di Porto, quale organo di decentramento amministrativo regionale.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI