Carrello
Carrello vuoto



Il concessionario di un bene demaniale è sempre legittimato ad agire in giudizio contro un provvedimento?


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:RICORSI, IMPUGNAZIONI, DOMANDE GIUDIZIALI
anno:2016
pagine: 3048 in formato A4, equivalenti a 5182 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: Il concessionario di un bene demaniale è legittimato ad agire in giudizio contro il provvedimento che, disponendo il conferimento al fondo immobiliare del diritto di superficie sul bene oggetto della sua concessione, modifica il rapporto di diritto pubblico instaurato con il comune; è privo di legittimazione invece, con riferimento agli altri aspetti dell'operazione complessiva, come le operazioni di costituzione del fondo e la procedura di selezione della S.G.R. incaricata di costituire e gestire il fondo medesimo.

Estratto: «Va ora esaminata l’eccezione relativa al difetto di legittimazione della società ricorrente.Il difetto di legittimazione scaturirebbe, secondo il Comune di Milano, dalla circostanza che il diritto di godimento, previsto dall’atto concessorio fino al 22.12.2029, non è intaccato dall’apporto del bene concessionato al Fondo immobiliare.Erroneo sarebbe altresì il presupposto di vantare un diritto di superficie anziché una concessione di uso.Legittima è insindacabile è la scelta del proprietario del bene di non ritenere più strategico il mantenimento in mano pubblica del bene e quindi di cederlo nelle forme ritenute più opportune senza intaccare i diritti dei terzi.L&... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...ione è solo parzialmente fondata poiché è proprio l’esistenza di una concessione amministrativa su uno dei beni conferiti che legittima l’intervento della Mediolanum Parking Srl, che ben può opporsi a quegli atti che hanno modificato la natura del rapporto di diritto pubblico instaurato con il Comune.La legittimazione, però, esiste limitatamente a questo aspetto e non, come ritenuto dalla società ricorrente, rispetto a tutta l’operazione posta in essere dal Comune di Milano in relazione alla valorizzazione del suo patrimonio immobiliare.Ciò comporta l’inammissibilità di tutti i motivi di ricorso, illustrati nelle parti B) e C) della parte in diritto del ricorso e che contestano l’illegittimità delle operazioni di costituzione del fondo immobiliare e della procedura di selezione della S.G.R. incaricata di costituire e gestire il fondo medesimo.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI