Carrello
Carrello vuoto



Interessi e rivalutazione nell'espropriazione: indici ISTAT


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:INDENNITÀ DI ESPROPRIAZIONE E DI OCCUPAZIONE PER PUBBLICA UTILITÀ - dieci anni di giurisprudenza
anno:2016
pagine: 3597 in formato A4, equivalenti a 6115 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 60,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Posto che il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, che sono completamente avulse dal valore della moneta, è inammissibile l'accertamento del valore del fondo espropriato attraverso la comparazione con il prezzo di immobili omogenei, oggetto di trasferimento, in un periodo diverso dalla data dell'esproprio, riportando poi il dato monetario a ritroso fino alla data dell'esproprio, con l'uso delle tabelle Istat; queste ultime riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili, per cui l'andamento del mercato immobiliare richiede un'indagine specifica nel settore.

In tema di determinazione dell'indennità di esproprio, posto che il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, che sono completamente avulse dal valore della moneta, è inammissibile l'accertamento del valore del fondo espropriato attraverso la c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... con il prezzo di immobili omogenei, oggetto di trasferimento, in un periodo diverso dalla data dell'esproprio, riportando poi il dato monetario a ritroso fino alla data dell'esproprio, con l'uso delle tabelle Istat; queste ultime riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili, per cui l'andamento del mercato immobiliare richiede un'indagine specifica nel settore.

L'accertamento del valore del fondo occupato, compiuto attraverso la retrodatazione del prezzo di mercato fatto registrare da immobili omogenei in un periodo diverso da quello dell'occupazione, non può aver luogo mediante l'applicazione degl'indici di variazione dei prezzi al consumo, i quali non tengono conto delle variabili macroeconomiche incidenti sul mercato immobiliare, né con riferimento all'andamento generale di tale mercato, fortemente differenziato per ambiti geografici e destinazioni, ma richiede un'indagine mirata allo specifico settore di appartenenza del bene ablato, che tenga quindi conto non solo delle fluttuazioni del valore della moneta, ma anche delle variabili collegate alla vocazione ed allo stadio di sviluppo della zona considerata.

Il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomic... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, e queste sono completamente avulse dal valore della moneta. L'andamento del mercato immobiliare, dunque, non può essere ricostruito in base alle modificazioni nel tempo del valore della moneta, ma richiede un'indagine specifica nel settore, anche perché gli indici Istat riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili.

Il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, e queste sono completamente avulse dal valore della moneta. L'andamento del mercato immobiliare, dunque, non può essere ricostruito in base alle modificazioni nel tempo del valore della moneta, ma richiede un'indagine specifica nel settore, anche perché gli indici Istat riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili.

L'indice ISTAT riflette le variazioni dei prezzi al consumo, ma... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...conto delle quotazioni del mercato immobiliare, il quale risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, che sono completamente avulse dal valore della moneta; esso non è pertanto utilizzabile ai fini della ricostruzione dell'andamento temporale del valore degl'immobili.

L'andamento del mercato immobiliare non può essere ricostruito in base alle modificazioni nel tempo del valore della moneta, ma richiede un'indagine specifica nel settore; ciò in quanto gli indici Istat riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili.

Gli indici ISTAT per determinare l'aumento del costo della vita, sono del tutto inidonei a ricostruire l'andamento del mercato immobiliare, nonché le sue fluttuazioni nel tempo, abbisognevoli invece di un'indagine specifica nel settore.

Poiché il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di u... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ata zona, che sono completamente avulse dal valore della moneta, la valutazione del bene deve essere comunque effettuata avuto riguardo alla data in cui si è verificato l'evento acquisitivo (a seguito dell'emissione del decreto di esproprio o per effetto di accessione invertita), restando esclusa la possibilità di prendere a base dell' accertamento il valore dell'immobile riferito ad altra data anteriore (o successiva) e rivalutato (o devalutato) secondo gli indici Istat.

Gli indici di rivalutazione monetaria riflettendo le variazioni dei prezzi al consumo, non sono in grado di esprimere l'andamento del mercato immobiliare, il cui accertamento richiede specifiche indagini di settore, risentendo di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, che sono completamente avulse dal valore della moneta.

Non è consentito individuare il valore di un immobile ad una data antecedente o successiva a quello cui deve essere riferita la stima per poi rivalutare o devalutare l'importo ottenuto fino alla data suddetta in base agli indici calcolati dall'ISTAT per stabilire l'aumento del cos... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ta o l'andamento dei prezzi al consumo; ciò in quanto il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, e queste sono completamente avulse dai valore della moneta.

Le quotazioni degli immobili nel tempo non possono ricavarsi da quelle accertate in periodi precedenti, per poi aggiungervi l'importo dell'aumento del costo della vita verificatosi nel periodo intermedio e calcolato in base agli indici Istat o ad altri indici riflettenti l'andamento dei prezzi al consumo; ciò in quanto le quotazioni del mercato immobiliare sono influenzate da altri eterogenei fattori, del tutto diversi da questi ultimi e con essi non fungibili.

Il valore del bene espropriato desunto da atti concernenti terreni ubicati nella medesima zona, deve essere aggiornato alla data del decreto di esproprio, la cui emissione ha determinato la perdita di proprietà; ciò va effettuato considerando sia gli indici di rivalutazione ISTAT sia i dati di comune esperienza secondo i quali gli aumenti dei valori immobiliari, nel periodo considerato, sono stati ben più c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i dell'aumento ISTAT.

Le quotazioni del mercato immobiliare sono influenzate da altri eterogenei fattori, del tutto diversi da quelli relativi all'aumento del costo della vita (ovvero dei prezzi al consumo) e con essi non fungibili; per cui degli stessi il giudice non può avvalersi per determinare le variazioni di valore nel tempo delle aree edificabili.

Una volta accertato il valore di un immobile in un determinato periodo, non è possibile ricavare quello di un momento successivo aggiungendovi l'importo dell'aumento del costo della vita verificatosi tra le due date, calcolato in base agli indici Istat o ad altri indici riflettenti l'andamento dei prezzi al consumo; ciò in quanto le tabelle Istat riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili che risentono di variabili macroeconomiche e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona, completamente avulse dal valore della moneta, nonché dagli indici della sua svalutazione o rivalutazione.

In tema di debito di valore l'adeguamento dell'effettivo valore del bene al momento della decisione costituisce una componente dell'obbligazione risarcitoria. Rientra nel... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...crezionale del giudice di merito indicarne i criteri di determinazione ed in tale ambito ben può farsi riferimento agli indici ISTAT di rivalutazione qualora non risulti un danno maggiore.

Le quotazioni del mercato immobiliare sono influenzate da eterogenei fattori, del tutto diversi dall'aumento del costo della vita calcolato in base agli indici Istat o ad altri indici riflettenti l'andamento dei prezzi al consumo.

Le quotazioni del mercato immobiliare sono influenzate da eterogenei fattori, del tutto diversi dagli indici Istat o ad altri indici riflettenti l'andamento dei prezzi al consumo; ne consegue che non è consentito, in sede di determinazione giudiziale dell'ndennità, quantificare il valore di un immobile con riferimento all'epoca del decreto, considerando un periodo diverso da quello per poi aggiungervi (se antecedente) o sottrarre (se successiva), l'importo risultante dell'aumento del costo della vita calcolato in base a suddetti indici.

Le tabelle ISTAT riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non già quelle delle quotazioni di mercato degli immobili.

Gli indici ISTAT riflettono le variazioni dei prezzi al consumo ma non tengono conto delle quotazioni di mercat... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...obili. Indebitamente pertanto suddetti indici sono utilizzati per adeguare i prezzi degli immobili.

L'andamento del valore venale delle aree edificabili è determinato da molteplici fattori legati principalmente al mercato immobiliare generale e soprattutto locale; ne consegue che stabilire il valore di marcato di dette aree, utilizzando la svalutazione monetaria, può portare a risultati falsati, in quanto questa, calcolata sempre su base nazionale, negli anni ha seguito andamenti del tutto diversi a quelli del mercato immobiliare locale.

L'andamento del mercato immobiliare, non può essere ricostruito in base alle modificazioni nel tempo del valore della moneta, ma richiede un'indagine specifica nel settore; ciò in quanto gli indici istat riflettono le variazioni dei prezzi al consumo, ma non tengono conto delle quotazioni di mercato degli immobili, che risentono di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo.

Ai fini della rivalutazione del valore di beni immobili deve farsi riferimento a criteri riequilibrativi anche di tipo equitativo, che utilizzino il coefficiente ISTAT di traduzione nel più recente valore monetario, solo quale parametro orientativo e di base, da... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... ulteriormente nel caso di processi di variazione del mercato immobiliare per effetto anche dell'ingresso dell'euro.

I prezzi dei suoli costituiscono variabili indipendenti dal mutamento del potere di acquisto della moneta in quanto sono condizionati anche da altri fattori.

Le tabelle Istat, riflettenti l'andamento dei prezzi al consumo, non possono essere utilizzate in materia di rivalutazione del valore di beni immobili, in quanto il mercato immobiliare risente di variabili macroeconomiche diverse dalla fluttuazione della moneta nel tempo, anche se a questa parzialmente legate, e di condizioni microeconomiche dettate dallo sviluppo edilizio di una determinata zona o da latri fattori; e che queste sono completamente avulse dal valore della moneta.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI