Carrello
Carrello vuoto



L'interesse legittimo pretensivo al risarcimento danni per occupazione illegittima

Fermo restando che l'iter di accertamento della lesione dell'interesse legittimo dipende dalla stessa natura dell'interesse, va detto che questo è risarcibile solo quando la P.A., attraverso un uso viziato del proprio potere, abbia causato la lesione di un bene della vita. Il giudice dovrà dunque accertare se l'attività della P.A. abbia determinato la lesione del bene della vita al quale quell'interesse si collega.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONI ED ESPROPRI ILLEGITTIMI
anno:2014
pagine: 4019 in formato A4, equivalenti a 6832 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 55,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> INTERESSE LEGITTIMO PRETENSIVO

Nel settore dei provvedimenti concessori inerenti ad attività riservate al potere di disposizione e di governo dell'amministrazione, - siano essi di beni o di servizi - occorre scindere la posizione del privato a seconda che lo stesso aspiri ad ottenere la concessione, ovvero detto provvedimento abbia già ottenuto, pur se a seguito di una scelta autoritativa e discrezionale dell'amministrazione: nel primo caso egli è titolare di un'istanza di sviluppo della sfera giuridica personale e patrimoniale ed il suo interesse al provvedimento favorevole assume la qualifica di pretensivo; laddove, conseguito il provvedimento che ha attribuito alla sua situazione soggettiva un diverso spessore giuridico trasformandola in una posizione di diritto soggettivo, muta anche il suo interesse rispetto al bene che diviene quello di conservare la posizione soggettiva di vantaggio personale e patrimoniale acquisita ed assume la qualifica di "interesse oppositivo" o se si utilizza la terminologia di parte della dottrina, in un diritto condizionato ed affievolito, con la conseguenza che, ove sia successivamente emesso un provvedimento compressivo del diritto suddetto, impugnato dav... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...dice amministrativo e dallo stesso caducato, l'interesse alla conservazione de bene per l'effetto retroattivo della pronuncia di annullamento, riacquista la sua originaria consistenza attribuitagli dalla stessa amministrazione e deve considerarsi come non mai affievolito, consentendo anche al concessionario il diritto di conseguire il ristoro dei danni derivanti da quell'atto illegittimo.

Deve qualificarsi come interesse legittimo (pretensivo) la posizione del privato che aspiri al rilascio della licenza edilizia; e tale posizione non muta la sua originaria consistenza anche nel caso in cui il provvedimento di diniego venga annullato, poiché l'eliminazione dell'atto negativo riproduce la situazione preesistente, suscettiva di evolversi in senso favorevole o sfavorevole in relazione all'esercizio del potere amministrativo di accogliere o disattendere le istanze di sviluppo della sfera giuridica dell'istante.

Il sistema di tutela degli interessi pretensivi - nelle ipotesi in cui si fa affidamento sulle statuizioni del giudice per la loro realizzazione - consente il passaggio a riparazioni per equivalente solo quando l'interesse pretensivo, incapace di trovare realizzazione con l'atto, in congiunzione con l'interesse pubblico, assuma a suo ogget... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...a di interessi sostanziali e, perciò, la mancata emanazione o il ritardo nella emanazione di un provvedimento che l'interessato dimostri per sé vantaggioso e suscettibile di realizzare il bene della vita richiesto.

La tecnica di accertamento della lesione dell'interesse legittimo varia a seconda della natura dell'interesse legittimo, nel senso che, se l'interesse è oppositivo, occorre accertare se l'illegittima attività dell'Amministrazione abbia leso l'interesse alla conservazione di un bene o di una situazione di vantaggio; mentre, se l'interesse è pretensivo, concretandosi la sua lesione nel diniego o nella ritardata assunzione di un provvedimento amministrativo, occorre valutare a mezzo di un giudizio prognostico, da condurre in base alla normativa di settore applicabile, la fondatezza o meno della richiesta di parte, onde stabilire se la medesima fosse titolare di una mera aspettativa, come tale non tutelabile, o di una situazione che, secondo un criterio di normalità, era destinata ad un esito favorevole.

Se la pubblica amministrazione procede alla emanazione di provvedimenti illegittimi determina la lesione dei diritti o degli interessi in maniera diversa a seconda che l'interesse leso rientri nella c... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...nerale degli interessi pretensivi o in quella degli interessi oppositivi: se l'interesse legittimo leso dalla pubblica amministrazione è pretensivo, la sua lesione si concretizza nello illegittimo diniego o nella ritardata assunzione di un provvedimento amministrativo (legittimo); se l'interesse è oppositivo la sua lesione si concretizza nello illegittimo sacrificio di un bene o di una situazione di vantaggio.

Tra gli atti rispetto ai quali è configurabile un interesse pretensivo rientra la concessione edilizia.

La lesione di una situazione di interesse legittimo non implica di per se stessa la sussistenza di un danno risarcibile.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> INTERESSE LEGITTIMO PRETENSIVO --> GIUDIZIO PROGNOSTICO

In presenza di un interesse legittimo pretensivo, il giudice del merito che debba accertare se l'attività illegittima della P.A. abbia determinato la lesione del bene della vita al quale quell'interesse si collega e che risulta meritevole di protezione alla stregua dell'ordinamento è tenuto a valutare, con giudizio prognostico, da condurre in base alla normativa di settore applicabile, la fondatezza o meno della richiesta della parte, onde stabilire se la... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...osse titolare di una mera aspettativa, come tale non tutelabile, o di una situazione destinata, secondo un criterio di normalità, ad un esito favorevole.

Se l'interesse legittimo di cui si chiede il risarcimento è pretensivo, al fine di ritenere la sussistenza o meno del diritto al risarcimento del danno, occorre valutare, a mezzo di un giudizio prognostico, da condurre in base alla normativa applicabile, se colui che ha richiesto il risarcimento fosse titolare di una mera aspettativa, come tale non tutelabile, o di una situazione che, secondo un criterio di normalità, era destinata ad un esito favorevole.

Il risarcimento dei danni per lesione di interessi legittimi pretensivi non può costituire un effetto automatico dell'annullamento giurisdizionale del provvedimento impugnato perché, in caso di lesione di interessi legittimi pretensivi, giudizialmente accertata con sentenza passata in giudicato, il diritto al risarcimento del danno presuppone in ogni caso la concreta dimostrazione della spettanza definitiva del bene della vita collegato all'interesse fatto valere in giudizio.

La dimostrazione della spettanza del bene della vita sotteso all'interesse azionato presuppone la formulazione, ex ante, di ... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ... prognostico sull'esito favorevole del procedimento.

Al G.A. non è precluso, ai fini risarcitori, un giudizio prognostico, anche in riferimento all'attività discrezionale dell'Amministrazione, trattandosi comunque di conoscere e valutare non eventi casuali ed imprevedibili, o condotte libere ed arbitrarie, quanto invece comportamenti comunque retti da regole giuridiche e tecniche, nonché da criteri di logicità, ragionevolezza e congruenza, da applicare a situazioni note e concrete, spesso reiterate e segnate da prassi consolidate.

Dall'annullamento del diniego di concessione demaniale marittima non discende automaticamente il diritto ad ottenere la concessione bensì esclusivamente la riedizione del potere della Amministrazione e solo eventualmente nei confronti di tale nuovo provvedimento sarà possibile avanzare una domanda risarcitoria.

L'annullamento dell'atto di diniego opposto ad una domanda pretensiva determinato dalla lesione di interessi legittimi procedimentali non comporta alcun giudizio in ordine alla spettanza o meno del bene da conseguire.

Qualora rilevi un interesse pretensivo, una volta conclusosi il procedimento con soddisfazione di detto interesse o con legittima... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...dello stesso con un nuovo provvedimento non vi è più spazio per far valere posizioni giuridicamente garantite e deve escludersi l'esistenza di un pregiudizio risarcibile.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> INTERESSE LEGITTIMO PRETENSIVO --> GIUDIZIO PROGNOSTICO --> RESIDUO DI MERITO AMMINISTRATIVO

La formulazione del giudizio prognostico resta preclusa qualora ci si trovi in presenza di giudizi rientranti nell'ambito della c.d. riserva di amministrazione, ossia che richiedano valutazioni connotate da profili di merito amministrativo o comunque di ampia discrezionalità tecnica, o comunque intrinsecamente aleatorie, nel qual caso non è possibile provare l'ingiustizia del danno asseritamente sofferto che integra presupposto principale della domanda risarcitoria qui in esame.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> INTERESSE LEGITTIMO PRETENSIVO --> GIUDIZIO PROGNOSTICO --> VIOLAZIONI MERAMENTE FORMALI

Il giudizio prognostico sulla spettanza del bene della vita è precluso nel caso in cui il provvedimento reiettivo sia stato annullato per vizi di natura formale, ivi incluso il difetto di motivazione, che consentano il riesercizio del potere da parte della pubb... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...strazione.

PATOLOGIA --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> INTERESSE LEGITTIMO PRETENSIVO --> SPETTANZA BENE DELLA VITA

Il risarcimento del danno conseguente a lesione di un interesse legittimo pretensivo è subordinato, pur in presenza di tutti i requisiti dell'illecito, alla dimostrazione, secondo un giudizio di prognosi formulato ex ante, che l'aspirazione al provvedimento fosse destinata nel caso di specie ad esito favorevole, quindi alla dimostrazione, ancorché mediante presunzioni, della spettanza definitiva del bene sostanziale della vita collegato a un tale interesse.

In tema di interesse pretensivo, il risarcimento per la lesione dello stesso può essere accordato unicamente laddove sia certo, o altamente probabile, l'accesso al bene della vita correlato e di cui si assume la incisione ad opera dell'attività, o dell'omissione, pubblicistica dell'amministrazione.

Nel caso in cui la posizione giuridica soggettiva lesa sia di interesse legittimo pretensivo, il risarcimento del danno postula la verifica della spettanza del bene della vita negato dalla P.A..

Il nuovo corso inaugurato dalla sentenza n. 500/1999 delle Sezioni Unite non ha introdotto affatto un'equazione in fo... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...uale il giudice ordinario, tutte le volte in cui riscontri la presenza di una posizione di interesse legittimo in capo al privato, debba procedere automaticamente ed indiscriminatamente al risarcimento del danno che il privato assuma essergli stato provocato dalla P.A.

Affinché l'interesse legittimo pretensivo sia risarcibile è necessario che l'attività illegittima della P.A. abbia determinato la lesione al bene della vita al quale l'interesse legittimo, secondo il concreto atteggiarsi del suo contenuto, effettivamente si collega, e che risulta meritevole di protezione alla stregua dell'ordinamento (nel caso identificabile con il provvedimento di rilascio della richiesta concessione edilizia).

Deve escludersi il diritto al risarcimento nell'ipotesi in cui, non essendo consumato il potere amministrativo, appaia dimostrata l'originaria insussistenza di requisiti non indagati in sede di diniego illegittimo, in quanto, secondo la sequenza logica del procedimento, scrutinabili solo successivamente alla ritenuta accoglibilità della domanda di rilascio del titolo edilizio.

La reintegrazione in forma specifica consentita dalla rimozione del provvedimento illegittimo, e dal successivo rilascio di un nuovo provvedime... [Omissis - La versione integrale � presente nel prodotto - Omissis] ...o del vizio originario, consente al soggetto leso, in caso di esito favorevole, di conseguire il bene della vita cui aspira, ed è quindi una modalità di ristoro della lesione senza dubbio prioritaria e privilegiata rispetto al risarcimento per equivalente.

La lesione di un interesse legittimo può essere fonte di responsabilità aquiliana a condizione che risulti danneggiato, per effetto dell'attività illegittima della p.a., l'interesse al bene della vita al quale il primo si correla, e che detto interesse risulti meritevole di tutela alla stregua del diritto positivo.

Per poter qualificare come ingiusto, al fine della sua risarcibilità, il danno da provvedimento illegittimo, non basta che sia violato l'interesse legittimo come tale, ma occorre anche la lesione del "bene della vita" al quale l'interesse stesso è correlato.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI