Carrello
Carrello vuoto



Violazione dell'art. 96 R.D. 523/1904 e giurisdizione del T.S.A.P.


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:GIURISDIZIONE E COMPETENZA GIURISDIZIONALE nell’ambito del governo del territorio
anno:2016
pagine: 3023 in formato A4, equivalenti a 5139 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> ORDINE SOSPENSIONE LAVORI

Sintesi: La verifica della legittimità di un'ordinanza di sospensione dei lavori adottata per violazione dell'art. 96 R.D. 523/1904 non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. che è limitata ai soli atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta, con esclusione quindi degli atti che siano solo strumentali all'adozione di altri atti aventi tale caratteristica di diretta incidenza.


Estratto: «2. - In via preliminare, va ribadita la giurisdizione di questo giudice in relazione alla questione in scrutinio.In fatto, occorre premettere che il giudizio verte sulla verifica della legittimità di un'ordinanza comunale ex art. 4 L. n. 47 del 1985 di sospensione di lavori già assentiti con concessione edilizia. La questione attiene solo indirettamente il tema delle distanze dal margine fluviale e risulta estranea al regime delle acque pubbliche. Deve quindi confermarsi la decisione del giudice di prime cure, nella constatazione che la speciale giurisdizione in ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...acque pubbliche di cui all'art. 143 comma 1 lett. a) r.d. 11 dicembre 1933 n. 1775, è limitata ai soli atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta, con esclusione quindi degli atti che siano solo strumentali all'adozione di altri atti aventi tale caratteristica di diretta incidenza (in particolare, proprio in tema di concessione edilizia e dell'esclusione della giurisdizione del tribunale superiore delle acque pubbliche, si veda tra le altre, Consiglio di Stato, sez. IV, 12 maggio 2008, n. 2192; tra le decisioni del giudice della legittimità in senso conforme, si veda Cassazione civile, sez. un., 14 giugno 2006, n. 13692).La questione pregiudiziale, riproposta con appello incidentale della difesa erariale, va quindi respinta.»

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> PIANO TUTELA ACQUE

Sintesi: La giurisdizione speciale in materia di acque pubbliche riguarda gli atti che, anche se emanati da autorità non specificatamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...con esclusione dunque degli atti che non abbiano tale incidenza, come il piano tutela acque di cui all'art. 94 d. lgs. 152/2006.

Estratto: «1. Ha carattere pregiudiziale l'eccepito difetto di giurisdizione di questo giudice a favore della giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.L'eccezione è infondata.La giurisprudenza ha chiarito che la giurisdizione speciale in materia di acque pubbliche riguarda gli atti che, anche se emanati da autorità non specificatamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta, con esclusione dunque degli atti che non abbiano tale incidenza (Cons. St., sez. IV, 6 luglio 2009, n. 4306; Cass., sez. un., 17 aprile 2009, n. 9149).Nel caso in esame, il provvedimento impugnato non ha un'incidenza diretta e immediata sul regime delle acque, ma solo indiretta ed eventuale e quindi sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI