Carrello
Carrello vuoto



Casi di controversie escluse dalla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DEL DEMANIO MARITTIMO, FLUVIALE E LACUALE
anno:2018
pagine: 4005 in formato A4, equivalenti a 6808 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> ACCERTAMENTO PROPRIETÀ

La controversia avente ad oggetto la titolarità di un terreno che, pacificamente, faceva un tempo parte dell'alveo di un fiume, ma che risulta abbandonato dalle acque da molti anni, non ponendo alcuna questione, ai fini del decidere, in ordine alla determinazione dei limiti dell'alveo e delle sponde, ovvero alla qualificazione dello stesso come alveo, sia con riferimento al passato che al presente, appartiene alla competenza per materia del tribunale ordinario e non a quella del tribunale regionale delle acque pubbliche.

Dinnanzi al Tribunale superiore delle acque pubbliche risulta inammissibile il ricorso vertente in materia di accertamento del diritto di proprietà esulandosi dalla giurisdizione del giudice amministrativo, anche specializzato, come quello delle acque legittimato a pronunciare unicamente sentenze di carattere costitutivo, e rientrandosi in quella del competente tribunale regionale delle acque pubbliche.

L'art. 2 R.D. 523/1924 che attribuisce alla pubblica amministrazione una vasta competenza in materia di buon regime delle acque, non incide sul riparto delle giurisdizioni così come fi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... artt. 140 e 143 R.D. 1775/1933, dovendosi distinguere, pur nell'ambito di tale competenza, tra una posizione di imperio della P.A., che si esplica nell'emanazione di provvedimenti amministrativi, e posizioni di natura diversa, cui sono ricollegabili atti, come quelli di identificazione e determinazione del rapporto tra demanio idrico e beni di natura diversa, per i quali è da escludere l'esistenza di una potestà del tipo suindicato e che sono, pertanto, irriducibili a provvedimenti.

Il riferimento all'art. 2 del R.D. 523/1904, espresso dall'art. 143 lett. b) R.D. 1775/1933, non può essere interpretato come estensione della giurisdizione di legittimità del tribunale superiore delle acque pubbliche a tutti gli atti dell'amministrazione emessi sul presupposto della norma in questione, restando, in ogni caso, devoluti alla cognizione dei tribunali regionali delle acque (art. 140, lett. a) R.D. 1775/1933) quelli concernenti l'accertamento della demanialità idrica in una determinata zona.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> ACQUE PIOVANE

La realizzazione di un tratto di fognatura destinato alla raccolta di acque meteoriche, non è annoverabile tra le ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...liche, in relazione alle quali sussiste la giurisdizione del Tribunale delle acque pubbliche, poiché le acque piovane convogliate in condutture sotterranee o in reti fognarie non sono suscettibili di alcuna utilizzazione idonea a soddisfare un pubblico interesse generale, ma sono destinate al mero smaltimento.

Le procedure espropriative relative ad opere che riguardano acque piovane non suscettibili di qualificazione pubblicistica non sono soggette alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> CANONI DEMANIALI

La controversia nella quale l'A.N.A.S., in quanto ente pubblico, sostiene di non dover corrispondere alla Regione alcun canone per l'utilizzo del demanio idrico appartiene alla giurisdzione del giudice ordinario.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> CAVE E ACQUE TERMALI

La controversia vertente sulla legittimità di un provvedimento di autorizzazione all'esercizio di una cava, ancorché "nella parte in cui consente il pompaggio e la dispersione dell'acqua termale", è devoluta al giudice amministrativo e non al Tribunale Superiore del... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...r />
GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> IMPIANTI DI DEPURAZIONE

L'art. 143, comma 1, lett. a), R.D. n. 1775/1933 statuisce la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche per "i ricorsi per incompetenza, per eccesso di potere e per violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi presi dall'Amministrazione in materia di acque pubbliche", cioè per l'impugnazione dei provvedimenti che incidono sul demanio idrico (tutte le acque superficiali e sotterranee e gli acquedotti). Per quanto riguarda invece un'opera pubblica consistente nell'impianto che utilizza e depura le acque reflue provenienti dalla rete fognaria, non interferisce e non ha alcuna incidenza con il regime delle acque pubbliche e/o del demanio idrico, poiché non preleva, non raccoglie e non tratta acque pubbliche, né scarica in acque pubbliche (in quanto le acque reflue depurate sono destinate al riutilizzo industriale), non può essere qualificata come opera idraulica e perciò non rientra nell'ambito della predetta competenza del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ex art. 143, comma 1, lett. a), R.D. n. 1775/1933.

La giurisdizione di legittimità del Tribunale Sup... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e Acque Pubbliche sussiste nel caso di ricorsi avverso i provvedimenti in materia di acque pubbliche, allorquando i provvedimenti impugnati incidono direttamente ed immediatamente sulla materia delle acque; non rientrano, per contro, in tale speciale competenza giurisdizionale le controversie che hanno per oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque, quali i progetti, definitivi ed esecutivi, per la costruzione ed il potenziamento di un impianto di depurazione e del relativo collettore fognante, poiché gli stessi sono diretti alla localizzazione ed approvazione di un'opera pubblica e solo indirettamente interessano il regime delle acque.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> IN GENERALE

Il R.D. n. 1775 del 1933, art. 143, comma 1, lett. a) non si occupa degli incentivi economici per la produzione di energia da fonte rinnovabile, così come è da escludere che detti incentivi lambiscano la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche, tocchino i rapporti con i concessionari o i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse, ovvero stabiliscano o modifichino la localizzazione di ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...o ancora influiscano sulla loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti; insomma essi nulla hanno a che vedere con quei provvedimenti definitivi presi dall'amministrazione in materia di acque pubbliche che l'art. 143 cit. devolve alla cognizione del Tribunale superiore delle acque.

La giurisdizione del TSAP, ai sensi del RD 1775/1933, si radica con riguardo ai provvedimenti amministrativi incidenti in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche, con esclusione quindi delle controversie che solo indirettamente attengono al regime delle acque (quali quelle che controvertono sull'abusività di un ponte ferroviario).

Sono escluse dalla giurisdizione del TSAP le controversie aventi ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque, le quali non richiedono le competenze giuridiche e tecniche, ritenute dal legislatore necessarie - attraverso la configurazione di uno speciale organo giurisdizionale, nella particolare composizione richiesta - per la soluzione dei problemi posti dalla gestione delle acque pubbliche.

Nel caso di impugnazione di provvedimenti amministrativi in cui la natura del corso d'acqua rileva solo strumentalmente e ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ente e gli atti impugnati non hanno un immediata incidenza sul regime delle acque pubbliche ma attengono alla tutela dell'ambiente, non vi è ragione di attivare le competenze giuridiche e tecniche, ritenute dal legislatore necessarie, attraverso la configurazione di uno speciale organo giurisdizionale, nella particolare composizione richiesta per la soluzione dei problemi posti dalla gestione delle acque pubbliche: la giurisdizione spetta al T.A.R.

L'impugnazione di un provvedimento che non concerne opere idrauliche, ma opere civili che non sono rivolte ad incidere, se non in via riflessa e indiretta, sul regime delle acque pubbliche, rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo e non del Tribunale superiore delle acque pubbliche.

Sono escluse dalla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche le controversie aventi ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque, per la cui adozione non sono richieste le competenze giuridiche e tecniche, ritenute dal legislatore necessarie - attraverso la configurazione di uno speciale organo giurisdizionale, nella particolare composizione richiesta - per la soluzione dei problemi posti dalla gestione delle acque pubbliche.... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... /> Le controversie relative alla cessazione della precedente gestione del servizio idrico, alle modalità di passaggio al nuovo gestore, ai poteri di intervento dei comuni in quanto proprietari delle reti idriche e l'aspettativa del gestore uscente a conseguire il rimborso degli investimenti effettuati non coinvolgono né direttamente né indirettamente, il regime delle acque pubbliche, per cui non sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Sono escluse dalla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche le controversie aventi ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque che non richiedono le competenze giuridiche e tecniche ritenute dal legislatore necessarie per la soluzione dei problemi posti dalla gestione delle acque pubbliche.

Il provvedimento con il quale la P.A. ha denegato il rilascio di una concessione di occupazione di area demaniale per l'effettuazione di indagini geognostiche preordinate alla realizzazione di un impianto per la produzione di energia elettrica alimentato da fonti rinnovabili non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P., non discutendosi di un provvedimento che autorizza la realizzazione di un'op... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ca.

Sono escluse dalla giurisdizione del T.S.A.P. le controversie aventi ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque, le quali non richiedono le competenze giuridiche e tecniche, ritenute dal legislatore necessarie - attraverso la configurazione di uno speciale organo giurisdizionale, nella particolare composizione richiesta - per la soluzione dei problemi posti dalla gestione delle acque pubbliche.

Spetta al G.A. e non al T.S.A.P. conoscere dei ricorsi aventi ad oggetto provvedimenti adottati per la cura di un interesse diverso e solo indirettamente incidenti sull'interesse al buon regime delle acque pubbliche.

Restano estranee alla competenza del T.S.A.P. le controversie che involgono censure di carattere prettamente giuridico la cui soluzione non richiede competenze di carattere tecnico specialistico.

Esulano dalla competenza del T.S.A.P. tutte le controversie che abbiano ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> INTERFERENZA CON CORPI IDRICI

L'omissione delle opp... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...fiche a livello pianificatorio (e non autorizzativo) dell'attività estrattiva riguardo alle possibili interferenze con gli elementi di tutela di cui all'art. 21 D. Lgs. 152/1999 è vizio che non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P., ma del G.A., poiché nella giurisdizione del primo rientrano soltanto i ricorsi contro i provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche - inteso come regolamentazione del loro decorso e della loro utilizzazione sotto l'aspetto sia quantitativo e distributivo che qualitativo - e che concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quelle acque.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> LAGHI (DEMANIO MARITTIMO)

Ai laghi che rientrano tra i beni di cui all'art. 28, co. 1, lett. c), cod. nav. non si applica il regime delle acque pubbliche: pertanto, i relativi provvedimenti non rientrano nella giurisdizione del T.S.A.P. ma del G.A., ad eccezione delle questioni direttamente attinenti ai diritti esclusivi di pesca, di cui al R.D. 1604/1931.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> LAGUNA DI VENEZIA

In relazione alla L... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nezia non sussiste la giurisdizione speciale del T.S.A.P., esulandosi dalle ipotesi delineate dall'art. 143 R.D. n. 1775/1933.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> OPERE IDRAULICHE, AFFIDAMENTO

Per l'impugnazione di bando di gara e degli atti connessi relativamente a progettazione ed esecuzione di opere idrauliche, sussiste la giurisdizione del complesso TAR - Consiglio di Stato, trattandosi di controversia concernente atti inseriti in un procedimento non direttamente finalizzato ad incidere sul regime delle acque pubbliche, ma in cui rileva esclusivamente l'interesse al rispetto delle norme di legge nella procedura amministrativa dell'affidamento dell'appalto di opere relative a tali acque.

Le controversie aventi ad oggetto le gare per l'individuazione dei soggetti cui affidare la disponibilità di acque pubbliche per la realizzazione su di esse di opere concernenti le acque stesse, incidendo solo in maniera indiretta sul regime delle acque pubbliche, rimangono nell'ambito della giurisdizione esclusiva del G.A. e non rientrano in quella del T.S.A.P..

Sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo e non del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in tutti i c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...si controverte della legittimità di atti compresi nei procedimenti ad evidenza pubblica volti alla concessione in appalto di opere relative alle acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> ORDINE SOSPENSIONE LAVORI

La verifica della legittimità di un'ordinanza di sospensione dei lavori adottata per violazione dell'art. 96 R.D. 523/1904 non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. che è limitata ai soli atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta, con esclusione quindi degli atti che siano solo strumentali all'adozione di altri atti aventi tale caratteristica di diretta incidenza.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> PIANO TUTELA ACQUE

Il Tribunale Superiore delle Acque pubbliche, nella veste di giudice della legittimità amministrativa, non può sindacare un provvedimento amministrativo sotto il profilo della prevalenza dell'interesse ambientale su quello relativo all'equilibrio geostatico e geomorfologico dei torrenti coinvolti,... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...riservata alla valutazione e alle decisioni discrezionali della P.A.

La giurisdizione speciale in materia di acque pubbliche riguarda gli atti che, anche se emanati da autorità non specificatamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta, con esclusione dunque degli atti che non abbiano tale incidenza, come il piano tutela acque di cui all'art. 94 d. lgs. 152/2006.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> RETE FOGNARIA

La rete fognaria non può considerarsi opera pubblica ai sensi del citato R.D. n. 1755 del 1933, art. 140, lett. d), con la conseguenza che competente a conoscere del risarcimento del danno dipendente dall'errata esecuzione, mancata manutenzione o mal funzionamento dell'opera è il Tribunale ordinario e non il Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche.

È competente il Giudice ordinario, e non il Tribunale delle Acque, a conoscere della domanda di risarcimento del danno aquiliano causato da una tracimazione dell'impianto fognario pubblico in conseguenza di eventi atmosferici.

Ricorre la giurisdizione generale di legittimità del giudice amminist... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ardo ai provvedimenti aventi un'incidenza strumentale e indiretta, e cioè ai provvedimenti che neghino, per ragioni diverse da quelle di tutela ambientale, lo scarico di acque, originariamente pubbliche, nella rete fognaria, che non rappresenti l'unica possibilità di scarico, presentando gli stessi un collegamento solo indiretto ed occasionale con la concessione.

Esula dalla giurisdizione del giudice delle acque pubbliche l'impugnazione del provvedimento recante l'autorizzazione allo scarico di acque reflue industriali in pubblica fognatura, sia perché non incide direttamente sul regime qualitativo delle acque pubbliche, sia perché le acque nere non rientrano nel novero delle acque pubbliche di cui al t.u. n. 1775/1933.

Non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. l'ordinanza contingibile ed urgente che impone al gestore del servizio idrico di ripristinare l'allaccio alla rete fognaria di un hotel per ragioni di igiene.

La controversia avente ad oggetto l'impugnazione del provvedimento di revoca di autorizzazione allo scarico in pubblica fognatura non incide direttametne sul regime dell'utilizzazione delle acque, pertanto esula dalla giurisdizione del T.S.A.P..

La giurisdizione del tribunale ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...elle acque pubbliche, di legittimità in unico grado sussiste solo quando i provvedimenti amministrativi impugnati incidano in maniera diretta sulla materia delle acque pubbliche, mentre restano fuori tutte le controversie che abbiano ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque pubbliche. La rete fognaria è estranea alla nozione di acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> RIMOZIONE RIFIUTI

Non sussiste la giurisdizione del Tribunale superiore delle acque in ordine all'impugnazione di un'ordinanza comunale con la quale venga disposto il divieto di utilizzazione come discarica di un'area di proprietà del demanio idrico (coincidente con il corso di un torrente), trattandosi di un provvedimento rivolto esclusivamente a scongiurare il danno ambientale insito nelle discariche incontrollate, privo d'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche e conseguentemente assoggettato alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo.

Non sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore in un giudizio di impugnazione di un'ordinanza comunale con la quale venga disposto il divieto di utilizzaz... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...iscarica di un'area di proprietà del demanio idrico, poiché in questa ipotesi il provvedimento non è rivolto in via diretta a disciplinare l'uso di un bene del demanio idrico.

La giurisdizione del T.S.A.P. sussiste solo quando il provvedimento di cui si controverte incide direttamente sul regime delle acque pubbliche, situazione che non si ha con riferimento all'ordinanza che ingiunge la rimozione di rifiuti posizionati in area appartenente al demanio idrico.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> SANZIONI EDILIZIE

Non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. l'impugnativa dell'ordinanza comunale di demolizione di un fabbricato adottata sull'asserita edificazione in totale carenza di concessione edilizia, a nulla rilevando che i limiti di edificabilità possano rispecchiare anche l'esigenza di rispettare le dovute distanze dall'alveo di un torrente (onde la costruzione realizzata senza titolo edilizio si pone anche in contrasto con le disposizioni normative emanate a tutele delle acque), ciò attenendo ai presupposti del provvedimento, non alla ragione giuridica e di fatto a fondamento del medesimo. Ne consegue che la controversia originata dall'impugnativa... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...to provvedimento di demolizione - attenendo alla materia urbanistica ed edilizia, non a quella delle acque - rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo.

Deve escludersi che rientri nella giurisdizione del T.S.A.P. l'impugnativa dell'ordinanza comunale di demolizione di un fabbricato (e di successivo diniego di sanatoria) adottata sull'asserita edificazione in totale carenza di concessione edilizia, a nulla rilevando che i limiti di edificabilità possano rispecchiare anche l'esigenza di rispettare le dovute distanze dall'alveo di un torrente (onde la costruzione realizzata senza titolo edilizio si pone anche in contrasto con le disposizioni normative emanate a tutele delle acque), ciò attenendo ai presupposti del provvedimento, non alla ragione giuridica e di fatto a fondamento del medesimo. Ne consegue che la controversia originata dall'impugnativa del predetto provvedimento di demolizione - attenendo alla materia urbanistica ed edilizia, non a quella delle acque - rientra nella giurisdizione del giudice amministrativo ai sensi dell'art. 133 comma 1, lett. f) cod. proc. amm.

La questione relativa alla legittima di un'ordinanza di demolizione di un'opera abusiva che violi la fascia di rispetto dei corsi d'acqua demaniali app... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a cognizione del giudice amministrativo e non al Tribunale superiore delle acque pubbliche, poiché l'oggetto del provvedimento non è la realizzazione di opere idrauliche ma di opere edilizie che non sono rivolte ad incidere sul regime delle acque pubbliche.

La giurisdizione sull'ordinanza di demolizione relativa ad opere eseguite in fascia di rispetto idrica spetta al G.A. qualora non siano dedotte censure finalizzate a sindacare delle scelte tecnico-discrezionali connesse e determinate dalla vicinanza del corso d'acqua.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

La giurisdizione sulla controversia nella quale il concessionario del servizio idrico integrato agisce nei confronti di un Comune appartenente all'ambito territoriale ottimale per ottenere l'adempimento dell'obbligo di consegnare le reti e gli impianti, così come previsto dal contratto di servizio, appartiene alla giurisdizione del G.A. e non del T.S.A.P..

La determinazione della tariffa del servizio idrico integrato non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P., non trattandosi di provvedimento che incide n maniera diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche.
[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...Esulano dalla giurisdizione del T.S.A.P. tutte le controversie che solo in via di riflesso, o indirettamente, abbiano incidenza sulla materia delle acque pubbliche, come quella attinente all'annullamento della selezione per la scelta del socio di minoranza di società locale mista e ai connessi profili risarcitori.

Non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. la controversia relativa alla possibilità di ricomprendere tra le infrastrutture del soggetto gestore del servizio idrico a livello provinciale anche un impianto di trattamento rifiuti: il regime proprietario del predetto impianto infatti non influisce direttamente sul regime delle acque pubbliche, ma solo indirettamente, visto che si fa riferimento principalmente alle modalità di organizzazione del servizio idrico.

Il servizio idrico integrato esula dalla giurisdizione del T.S.A.P..

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> STRADE VICINALI

La giurisdizione del T.S.A.P. è circoscritta ai provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche e non si estende, pertanto, all'ordinanza che attenga alla tutela del pubblico transito su una strada vicinale e solo incide... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...d indirettamente si riverberi sul regime giuridico delle acque pubbliche, menzionando il contrasto tra la collocazione dello sbarramento e la fascia di rispetto idrica.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI