Carrello
Carrello vuoto



La giurisdizione speciale attribuita al Tribunale Superiore delle acque pubbliche


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DEL DEMANIO MARITTIMO, FLUVIALE E LACUALE
anno:2018
pagine: 4005 in formato A4, equivalenti a 6808 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP

Allorché ricorre taluna delle ipotesi previste dall'art. 143 del T.U. in tema di tutela giurisdizionale intesa a far valere la responsabilità della P.A. da attività provvedimentale illegittima, la giurisdizione sulla tutela dell'interesse legittimo leso da un'opera idraulica spetta al TSAP, sia quando il privato invochi la tutela di annullamento, sia quando insti per la tutela risarcitoria, in forma specifica o per equivalente, non potendo tali tecniche essere oggetto di separata e distinta considerazione ai fini della giurisdizione. E che, siccome deve escludersi la necessaria dipendenza del risarcimento dal previo annullamento dell'atto illegittimo e dannoso, al giudice suddetto può essere chiesta la tutela demolitoria e, insieme o successivamente, la tutela risarcitoria completiva, ma anche la sola tutela risarcitoria, senza che la parte debba in tal caso osservare il termine di decadenza pertinente all'azione di annullamento.

Ai sensi del R.D. n. 1775 del 1933, art. 143, il T.S.A.P ha il potere di pronunciare, anche in via incidentale, in merito a questioni pregiudiziali che riguardano una controversia rientrante nella propria cognizione, in quanto l'art. 197 del c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...gli attribuisce anche la giurisdizione sulle questioni pregiudiziali attinenti alla demanialità delle acque, siano esse da decidere in via meramente incidentale ovvero con efficacia di giudicato.

La speciale giurisdizione attribuita al Tribunale Superiore delle acque pubbliche sussiste quando sia impugnato un provvedimento specificamente preordinato alla tutela delle acque o, comunque, un provvedimento che, pur costituendo esercizio di un potere diverso, sia suscettibile d'incidere sul regime giuridico del demanio idrico.

Ai sensi dell'art. 143 del r.d. n. 1775/1933 sono devolute alla giurisdizione di legittimità del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche le controversie aventi ad oggetto l'impugnazione di provvedimenti amministrativi che incidano direttamente sul regime delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e realizzazione di dette opere, o a stabilire o modificarne la localizzazione, o a influire nella loro realizzazione tramite sospensione/revoca dei relativi provvedimenti.

E' demandata alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche la controve... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...va all'ordine di demolizione di opere abusive realizzate in aree del demanio idrico.

Rientra nella competenza del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche l'impugnazione dell'ordine di ripristino di un canale di scolo.

L'accertamento della demanialità delle acque e delle loro pertinenze appartiene alla giurisdizione del T.S.A.P. anche quando costituisca il presupposto logico giuridico di altre controversie che appartengono alla cognizione di altri giudici.

La speciale giurisdizione del T.S.A.P. è da interpretarsi restrittivamente in ottica costituzionale, in quanto eccezionalmente limitata ad un unico grado.

La difficoltà di individuare la linea di confine tra giurisdizione del G.A. e del T.S.A.P. impone di individuare la finalità del provvedimento e di tener conto della posizione espressa dalla stessa P.A. coinvolta.

La Giurisdizione in unico grado del Tribunale Superiore delle acque pubbliche comprende i ricorsi proposti contro provvedimenti amministrativi caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche e che concorrono, in concreto, a disciplinare direttamente la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse o a stabilire o modificare la localizzazione di esse o, infine, ad influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

La giurisprudenza consolidata della Corte di Cassazione ha precisato che sono devoluti alla giurisdizione in unico grado del Tribunale superiore delle acque pubbliche, ai sensi del R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 143, comma 1, lett. a), i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi che, sebbene non costituiscano esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque pubbliche, pure riguardino l'utilizzazione del demanio idrico, incidendo in maniera diretta e immediata sul regime delle acque.

L'art. 143 del T.U. sulle acque, ha inteso definire l'ambito della giurisdizione del giudice specializzato, circoscrivendola ai provvedimenti dell'amministrazione caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorrano in concreto a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari, oppure a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse; o a stabilire o modifi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...alizzazione di esse, o ad influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

La giurisdizione del TSAP è contrapposta per un verso, a quella del Tribunale Regionale delle Acque che è organo (in primo grado) della giurisdizione ordinaria e, per altro verso, alla giurisdizione del complesso TAR-Consiglio di Stato per tutte le controversie che abbiano ad oggetto atti soltanto strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque pubbliche, quali esemplificativamente quelli compresi nei procedimenti ad evidenza pubblica volti alla concessione in appalto di opere relative alle acque pubbliche.

L'art. 143 del T.U. sulle acque contrappone la giurisdizione del TSAP, per un verso, a quella del Tribunale regionale delle Acque, che è organo (in primo grado) della giurisdizione ordinaria, cui il precedente art. 140 lett. c) attribuisce le controversie in cui si discuta in via diretta di diritti correlati alle derivazioni e utilizzazioni di acque pubbliche: a cominciare da quelli di utilizzazione di acque pubbliche, collegati alla gestione di opere idrauliche, nonché i criteri di ripartizione degli oneri economici; e per altro verso,alla giurisdizione del compl... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...Consiglio di Stato ricorrente per tutte le controversie che abbiano ad oggetto atti soltanto strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque pubbliche, quali esemplificativamente quelli compresi nei procedimenti ad evidenza pubblica volti alla concessione in appalto di opere relative alle acque pubbliche, alle relative aggiudicazioni, ed in genere concernenti la selezione degli aspiranti alla aggiudicazione dell'appalto o all'affidamento della concessione.

La materia delle acque pubbliche è quella ricavabile dall'esame del complesso delle disposizioni in cui essa si articola, condotto - per quel che riguarda la discriminazione fra la giurisdizione del T.S.A.P. e quella del G.A. da un lato e fra la giurisdizione del T.S.A.P. e la giurisdizione del G.O. (eventualmente del g.o. specializzato qual'è il T.R.A.P.) dall'altro - in base al principio che il provvedimento amministrativo deve comunque riferirsi ad un'opera o ad un'attività necessaria per l'utilizzazione delle acque pubbliche e che la situazione soggettiva dedotta in giudizio sia di interesse legittimo.

La materia delle acque pubbliche include quindi, in primis i fatti e gli atti relativi al sorgere, al decorso ed all'utilizzazione de... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ubbliche sotto l'aspetto quantitativo e distributivo ed alle opere idrauliche inerenti.

Il Tribunale superiore delle acque è invece un giudice amministrativo speciale, non dipendente da detto Consiglio superiore e mantenuto in esistenza ai sensi della VI disposizione finale della Costituzione stessa, come si ricava anche dal terzo comma del citato art. 143, che chiama a farne parte magistrati del Consiglio di Stato.

E' manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, in tema di composizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, relativa alla presenza di tre tecnici membri effettivi del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, per lesione del principio di indipendenza e terzietà del Giudice.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> ACQUE MINERALI

Sussiste la giurisdizione del T.S.A.P. sulla controversia avente ad oggetto l'impugnazione di un provvedimento che, rispetto alla richiesta, conceda soltanto un parziale aumento della quantità di acque minerali che può essere emunta.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> ACQUISIZIONE SANANTE ART. 42 BIS TUES

Per quanto riguarda l'impugnazion... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...31, commi 1, 2 e 3, e 117 cod. proc. amm. del silenzio formatosi sulle istanze di proprietari di terreni illegittimamente occupati per opere idrauliche nella parte in cui risultano finalizzate all'adozione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42-bis d.P.R. n. 327/2001, va affermata la giurisdizione in unico grado del Tribunale superiore delle acque pubbliche.

In materia di interventi su acque pubbliche, al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in unico grado compete l'esame della pretesa volta ad ottenere l'emanazione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR n. 327/2001, mentre il Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche ha giurisdizione sia sulla domanda restituzione dei terreni nel loro stato originario, sia sulle domande risarcitorie in forma equivalente.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> AUTOTUTELA DEMANIALE

La giurisdizione sulla controversia in cui sia impugnata un'ordinanza che ingiunge la rimozione di una condotta fognaria interrata e dei relativi pozzetti di ispezione a servizio delle abitazioni realizzata all'interno di un'area assertivamente appartenente al demanio idrico appartiene alla giurisdizione del T.S.A.P. ove i ricorrenti contestino la demanialit&agr... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rea.

La giurisdizione sull'impugnazione dell'ordinanza di rimozione delle opere abusive realizzate sul demanio idrico e sulle sue pertinenze appartiene al T.S.A.P..

Non è qualificabile come opera idraulica l'impianto di depurazione di un fiume, che si limita a ridurre l'inquinamento dello stesso, senza alcun riflesso, anche indiretto, sul regime delle acque pubbliche; ne consegue che la controversia concernente una pretesa correlata alla esecuzione di tali opere non appartiene alla cognizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ai sensi dell'art. 140 del r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775.

Appartiene alla giurisdizione del T.S.A.P. la controversia relativa alla legittimità di un provvedimento che impone determinati adempimenti al titolare di una piscina al fine di sanare l'abusiva derivazione di acque pubbliche da un pozzo abusivamente realizzato.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> CHIUSURA POZZI

Rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. il ricorso avverso l'ordinanza con cui il sindaco ordini ad un soggetto la chiusura dei pozzi autorizzati ed esistenti nella sua proprietà per l'attingimento delle acque di falda e ordini alla Provincia di procedere a... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...delle eventuali concessioni con la chiusura e sigillatura dei pozzi in questione.

La controversia relativa all'impugnazione di un provvedimento con cui è disposta la chiusura di un pozzo utilizzato per la derivazione di acque sotterranee è di giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, concernendo l'utilizzazione diretta ed immediata delle acque.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> CONCESSIONE DEMANIO IDRICO

Appartengono, quindi, alla giurisdizione del complesso TAR - Consiglio di Stato (e non del TSAP) le controversie concernenti atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque pubbliche, in cui rileva esclusivamente l'interesse al rispetto delle norme di legge nelle procedure amministrative volte all'affidamento di concessioni o di appalti di opere relative a tali acque.

Sussiste la giurisdizione del TSAP nel giudizio avente ad oggetto la revoca della concessione per l'occupazione di un'area demaniale e degli spazi d'acqua antistanti, per l'esercizio di attività sportiva.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ai sensi dell'art. 143 del R.D. 1773/1933 si estende non so... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i che siano espressione del potere discrezionale attribuito alla Amministrazione per la tutela delle acque pubbliche, ma anche a tutti gli atti che, seppure siano espressione di un diverso potere, di fatto incidano sull'utilizzazione del demanio idrico e possano in concreto condizionare l'esercizio dei poteri posti dall'ordinamento giuridico a presidio delle acque pubbliche.

La sanatoria dell'occupazione di fatto dell'area appartenente al demanio idrico di per sé non è in grado, astrattamente, di incidere sul regime delle acque, per cui non rientra nalla giurisdizione del Giudice amministrativo (e non del TSAP) il diniego motivato da ragioni affatto inerenti a quel regime (nella specie, mancanza del requisito del possesso ad una certa data; già avvenuta approvazione di uno "studio di fattibilità" per la nuova sistemazione della terraferma).

Rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. la controversia avente ad oggetto una richiesta di autorizzazione finalizzata all'ottenimento di una subconcessione di derivazione di acqua da un corso d'acqua per la realizzazione di un impianto di produzione di energia idroelettrica.

Rientrano a pieno titolo nella giurisdizione del tribunale superiore delle acque pubbliche le co... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...elative non solo alla legittimità dell'atto finale, ma anche quelle relative al modo di svolgimento del procedimento tipizzato dal Tu n.1775 del 1933, con cui la pubblica amministrazione provvede sulla concessione di derivazione ed utilizzazione di acque pubbliche, in ragione del noto nesso funzionale tra atto e procedimento, che evidenzia come, in ambedue i casi, si verta comunque in materia attinente ad interessi pubblici connessi al regime delle acque.

Sussiste la giurisdizione del T.S.A.P. unicamente con riguardo ai provvedimenti che influiscono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche: pertanto, la controversia sulla concessione all'estrazione e derivazione di acque sotterranee di un pozzo artesiano è di giurisdizione del G.A..

La concessione demaniale per occupazione di un'area portuale per pontile galleggiante, specchio d'acqua, terrapieno, scivolo d'alaggio e boe d'ormeggio ha un'indubbia incidenza sul regime delle acque pubbliche, andando a disciplinare le modalità di utilizzazione di una porzione di lago. Pertanto, in tal caso, in caso di ricorso avverso la concessione, sussiste la giuridsdizione del T.s.a.p.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> DETERMINAZIONE... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] .../>
La controversia relativa ad provvedimento con cui la Regione richiede il pagamento di canoni demaniali per l'estrazione di materiali litoidi al soggetto che aveva ottenuto una concessione per interventi di manutenzione ordinaria di beni del demanio idrico rientra nella giurisdizione del T.S.A.P., qualora siano unitamente ad esso siano impugnati anche gli atti relativi alla concessione (disciplinare, provvedimento di approvazione del disciplinare e dello schema di convenzione).

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> DIRETTA INCIDENZA REGIME ACQUE

L'escavazione di un pozzo costituisce realizzazione di un'opera idraulica che incide sul regime delle acque pubbliche, poiché tali sono le acque sotterranee per espressa indicazione dell'art. 1, comma 1, d.P.R. 18 febbraio 1999 n. 238 per il quale: "Appartengono allo Stato e fanno parte del demanio pubblico tutte le acque sotterranee e le acque superficiali, anche raccolte in invasi o cisterne", con conseguente giurisdizione in merito del Tribunale superiore per le acque pubbliche.

Il criterio c.d. dell'incidenza diretta ed immediata sul regime delle acque, che si utilizza per individuare il giudice fornito di giurisdizione, rende superfluo il riferime... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nalità per le quali il provvedimento impugnato fu emanato.

Laddove venga rilevata la mancata osservanza, in caso di costruzioni o di recinzioni, fisse o amovibili, delle distanze prescritte rispetto ad un canale o all'argine di un torrente o fiume, si prospetta una situazione incidente in maniera diretta e immediata sulla regolamentazione delle acque pubbliche, con conseguente diretta incidenza del provvedimento de quo sul regolare regime delle stesse, il che implica la giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, atteso il carattere inderogabile della tutela all'uopo apprestata dall'ordinamento.

Appartiene alla giurisdizione del TSAP, ex art. 143 r.d. 1775/1933, n., la causa riferita al diniego di rilascio di concessione in sanatoria, opposto da un Comune in ragione dell'edificazione dell'immobile da condonare in violazione della fascia di rispetto di dieci metri dal piede dell'argine,ex art. 96, lett. f), del r.d. 25 luglio 1904, n. 523; detto provvedimento ancorché emanato da un'autorità diversa da quelle specificamente preposte alla tutela delle acque, incide direttamente sul regime delle acque pubbliche, la cui protezione ha carattere inderogabile in quanto informata alla ragione pubblicistica di assicurare ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ità di sfruttamento delle acque demaniali e il libero deflusso delle acque scorrenti, fiumi, torrenti, canali e scolatoi pubblici.

Il provvedimento che ingiunge la demolizione delle opere realizzate su un canale ed il ripristino dello stato dei luoghi nel suo tratto interessato dalle stesse, incide sul regime delle acque pubbliche, inteso come regolamentazione del loro decorso e utilizzo, pertanto l'impugnazione contro tale tipologia di atti deve essere proposta al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

La giurisdizione di legittimità in unico grado attribuita al Tribunale superiore delle acque pubbliche dal R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 143, comma 1, lett. a), con riferimento ai "ricorsi per incompetenza, per eccesso di potere e per violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi presi dall'Amministrazione in materia di acque pubbliche", sussiste solo quando i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche (nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a stabilire o modificare la localizzazione di esse o ad influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti), mentre restano fuori da tale competenza giurisdizionale tutte le controversie che solo in via di riflesso, o indirettamente, abbiano una siffatta incidenza.

La giurisdizione del TSAP è contrapposta, per un verso, a quella del Tribunale regionale delle acque che è organo (in primo grado) della giurisdizione ordinaria, cui l'art. 140, lett. c), R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, attribuisce le controversie in cui si discuta in via diretta di diritti correlati alle derivazioni e utilizzazioni di acque pubbliche (a cominciare da quelli di utilizzazione di acque pubbliche, collegati alla gestione di opere idrauliche, nonché i criteri di ripartizione degli oneri economici) e, per altro verso, alla giurisdizione del complesso TAR-Consiglio di Stato ricorrente per tutte le controversie che abbiano ad oggetto atti soltanto strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzati ad incidere sul regime delle acque pubbliche, quali esemplificativamente quelli compresi nei procedimenti ad evidenza pubblica volti alla concessione in appalto di opere relative alle acque pubbliche, ed in genere concernenti la selezione... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ranti alla aggiudicazione dell'appalto o all'affidamento della concessione.

In caso di impugnazione di un provvedimento dell'amministrazione che sia motivato in base alla dislocazione dell'immobile oggetto di sanatoria in corrispondenza dell'argine di un corso d'acqua pubblico, rileva una situazione incidente in maniera diretta e immediata sulla regolamentazione delle acque pubbliche, con conseguente diretta interferenza sul regolare regime delle stesse, il che implica la giurisdizione del Tribunale Superiore delle acque pubbliche, atteso il carattere inderogabile della tutela all'uopo apprestata dall'ordinamento.

L'art. 143 del r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775, in tema di giurisdizione del TSAP, si attaglia a tutti i provvedimenti amministrativi che, pur costituendo esercizio di un potere non prettamente attinente alla materia, riguardino comunque l'utilizzazione del demanio idrico, incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche, restando escluse solo le controversie in cui tale incidenza si manifesti in via del tutto marginale o riflessa.

La giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, sancita dall'art. 143 del r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775, ha per oggetto i ricorsi avverso i provvedimenti ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ivi che, pur se promananti da autorità diverse da quelle preposte al settore, sono caratterizzati dall'incidenza immediata e diretta sulla materia delle acque pubbliche interferendo con corsi d'acqua pubblici.

Vanno ricompresi nella giurisdizione del TSAP anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo a interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

Ai fini dell'incidenza del provvedimento amministrativo sul regime delle acque pubbliche, che radica la giurisdizione di legittimità del Tribunale superiore delle acque pubbliche, non è sufficiente che gli atti provengano da organo amministrativo preposto alla cura di pubblici interessi nella materia ed esprimano i poteri attribuiti a tale organo per vigilare o disporre in ordine agli usi delle acque, ma è chiesto che incidano immediatamente anche sull'uso delle acque pubbliche, interferendo con provv... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...guardanti tale uso, autorizzando, impedendo o modificando i lavori relativi.

La giurisdizione in unico grado del T.S.A.P. concerne i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi che, sebbene non costituiscano esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque pubbliche, pure riguardino l'utilizzazione del demanio idrico, incidendo in maniera diretta e immediata sul regime delle acque.

L'impugnazione di provvedimenti che interferiscano sul regime idrico ovvero che incidano sull'utilizzo dell'acqua rientra nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, specializzato per la tutela dell'interesse legittimo al corretto esercizio dei poteri connessi.

La giurisdizione del T.S.A.P., prevista dall'art. 143, r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775, sussiste ogniqualvolta l'atto impugnato, ancorché proveniente da organi dell'Amministrazione non preposti alla cura degli interessi del settore delle acque pubbliche, abbia tuttavia una immediata incidenza sul loro uso e regime, per quest'ultimo intendendo la regolamentazione del loro decorso.

L'impugnazione di un provvedimento che incide direttamente sul regime delle acque pubbliche poiché impone il ripristino del corso originario di un can... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ai sensi dall'art. 143, r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche riguarda soltanto i provvedimenti amministrativi che interferiscono direttamente sul regime delle acque.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche sussiste in relazione a tutti i provvedimenti aventi incidenza diretta e immediata sul regime delle acque pubbliche, inteso come regolamentazione del loro decorso e della loro utilizzazione.

La giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche prevista dall'art. 143 r.d. n. 1775 del 1933 sussiste ogniqualvolta siano impugnati provvedimenti che concorrono in concreto a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse, o a stabilire o modificarne la localizzazione o a influire nella loro realizzazione, sebbene gli stessi provvedimenti ineriscano a interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico.

Suss... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...risdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche nei giudizi di impugnazione di provvedimenti d'urgenza emanati in base alla legge 24 febbraio 1992, n. 225 (Istituzione del servizio nazionale della protezione civile), quando il provvedimento in questione riguardi comunque l'uso delle acque pubbliche, poiché il criterio dell'"incidenza diretta" ha riguardo all'oggetto del provvedimento anziché al fine pubblico con esso perseguito.

Sono soggetti alla giurisdizione del Tribunale delle Acque Pubbliche non solo gli atti connessi in modo diretto al regime delle acque - come gli atti che definiscono il contenuto o i limiti di una concessione di utenza, o di una derivazione, ma tutti quelli che in concreto vanno a disciplinare il regime delle acque pubbliche, i rapporti con i concessionari, gli atti che determinano i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio o alla realizzazione delle opere idrauliche, la localizzazione delle stesse.

L'approvazione delle convenzione relativa alle opere di compensazione, le quali costituiscono una forma di risarcimento del danno risentito dall'ambiente per effetto della realizzazione dell'impianto idroelettrico, deve ritenersi atto che incide sulle opere di regimazione idraulica, dal momento che... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rima l'autorizzazione unica non potrebbe essere rilasciata; inoltre la corretta stima della rendita presunta derivante dall'esercizio dell'impianto idroelettrico diventa essenziale al fine di stabilire la congruità del piano delle opere compensative: pertanto la giurisdizione su tali atti spetta al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Sono devoluti alla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche tutti i ricorsi avverso i provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante acque pubbliche, concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di dette acque, onde in tale ambito vanno ricompresi anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo ad interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

La giurisdizione di legittimità del Tribunale S... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...lle acque pubbliche ha per oggetto i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi caratterizzati dalla loro incidenza diretta sulla materia di tali acque, mentre ricorre la giurisdizione generale di legittimità del giudice amministrativo riguardo ai provvedimenti aventi un'incidenza strumentale ed indiretta.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ha ad oggetto provvedimenti che, pur se promanati da autorità diverse da quelle specificamente preposte alla tutela delle acque, siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche e concorrano, in concreto, a disciplinare la realizzazione, la localizzazione e/o l'esercizio delle opere idrauliche.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche sussiste in tutti i casi in cui si tratti di provvedimenti che incidono sul regolare regime delle acque pubbliche la cui tutela ha carattere inderogabile in quanto informata alla ragione pubblicistica di assicurare la possibilità di sfruttamento delle acque demaniali e il libero deflusso delle acque scorrenti dei fiumi, torrenti, canali e scolatoi pubblici

È devoluta alla giurisdizione del T.S.A.P. la controversia che involge il controllo giurisdizionale di l... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...grave; su un provvedimento che ordina il ripristino dell'originario stato dei luoghi alterato dalla realizzazione abusiva di manufatti che insistendo in area demaniale ed impediscono il libero deflusso delle acque, il ripristino delle sezioni di deflusso delle acque, l'esecuzione di opere sui corsi d'acqua del demanio fluviale, e con il quale, dunque, l'Amministrazione ordina l'esecuzione di opere volte ad intervenire direttamente sul demanio fluviale e sul regime idraulico degli alvei.

Nel caso di impugnazione di provvedimento amministrativo volto ad intervenire in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche, non rilevano ai fini della permanenza della potestà a giudicare in capo al T.S.A.P. l'usuale estraneità delle competenze degli enti resistenti ed intimati alle acque pubbliche, così come la natura degli atti adottati non sempre pertinente alla materia.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in unico grado, prevista dall'art. 143 r.d. 11 dicembre 1933 n. 1755, si radica allorché la questione della tutela della regimazione e dell'utilizzo delle acque pubbliche assuma una connotazione pervasiva nell'economia dei procedimenti e nell'origine degli atti impugnati.

L... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...diretta di un provvedimento amministrativo sul regime delle acque pubbliche, che radica la giurisdizione di legittimità del Tribunale superiore delle acque pubbliche, è configurabile non solo quando l'atto provenga da un organo amministrativo preposto alla cura di pubblici interessi in tale materia e costituisca manifestazione dei poteri attributi a tale organo per vigilare o disporre in ordine agli usi delle acque, ma anche quando l'atto, ancorché proveniente da organi dell'amministrazione non preposti alla cura degli interessi del settore, finisca, tuttavia, con l'incidere immediatamente sull'uso delle acque pubbliche.

Sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in tutte le ipotesi in cui si faccia questione dello scorrimento, della regimazione o delle concessione di acque pubbliche.

Appartiene alla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, prevista dall'art. 143 r.d. 11 dicembre 1933 n. 1775, la cognizione sui provvedimenti che, pur se promananti da autorità diverse da quelle specificamente preposte alla tutela delle acque, incidono direttamente sul regolare regime delle acque pubbliche, la cui tutela ha carattere inderogabile in quanto informata alla ragione pubblicistica... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...are la possibilità di sfruttamento delle acque demaniali e il libero deflusso delle acque scorrenti dei fiumi, torrenti, canali e scolatoi pubblici.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque pubbliche sussiste quando s'impugnano atti amministrativi che incidono direttamente sul regime delle acque pubbliche, nel senso che concorrano a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni nonché la sospensione o la revoca dei relativi provvedimenti.

Sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque pubbliche anche nel caso in cui gli atti provengano non dagli organi preposti alla tutela delle acque pubbliche ma da altre amministrazioni non deputate ai predetti interessi quando i relativi atti interferiscano comunque sull'uso delle acque pubbliche.

La controversia che concerne la perimetrazione dell'area di deflusso delle acque di un torrente e dunque la individuazione dei limiti o confini attuali del relativo alveo, è devoluta alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, in quanto la sua soluzione postula pur sempre un'indagine sulla demanialità idrica.

Sussiste la giurisdizione del Tribunale Superio... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...que Pubbliche relativamente ai provvedimenti amministrativi che incidono direttamente e immediatamente sulla materia delle acque, concorrendo in concreto a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari, ovvero a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e/o alla realizzazione delle opere stesse o a stabilirne e/o a modificare la localizzazione di esse o influire sulla loro realizzazione.

Sono devoluti alla giurisdizione in unico grado del Tribunale superiore delle acque pubbliche, ai sensi dell'art. 143, comma 1, lett. a, R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi che, sebbene non costituiscano esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque pubbliche, pure riguardino l'utilizzazione del demanio idrico, incidendo in maniera diretta e immediata sul regime delle acque, come il diniego di rilascio della concessione per la costruzione di un fabbricato sito nelle adiacenze di un fiume, in area da considerare esondabile in quanto assoggettata a rischio di piena.

Qualora il l'amministrazione respinga un istanza di sanatoria per abuso edilizio, a causa della dislocazione dell'immobile realizzato a distanza inferiore da quella minim... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ne o dalla sponda di un fiume, rileva una situazione incidente in maniere diretta e immediata sulla regolamentazione delle acque pubbliche, con conseguente diretta interferenza sul regolare regime delle stesse, il che implica la giurisdizione del Tribunale Superiore delle acque pubbliche, atteso il carattere inderogabile della tutela all'uopo apprestata dall'ordinamento.

In base al R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 143, comma 1, lett. a), devono ritenersi devoluti alla cognizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche tutti i ricorsi avverso i provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante un'acqua pubblica, concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quell'acqua, onde in tale ambito vanno ricompresi anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo a interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a sul regime delle acque.

E' configurabile una diretta incidenza sul regime delle acque pubbliche anche quando l'atto, benché non proveniente da organi preposti esclusivamente agli interessi del settore, finisca con l'incidere immediatamente sull'uso delle acque pubbliche o sui relativi lavori, autorizzando, impedendo o comunque interferendo con tali lavori o con le opere realizzate

La giurisdizione del TSAP, ai sensi dell'art. 143 del R.D. n. 1775 del 1933, ha per oggetto i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi che siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, restando escluse solo le controversie in cui tale incidenza si manifesti in via del tutto marginale o riflessa.

Rientra nella competenza dei Tribunali delle acque pubbliche la cognizione di tutte le controversie che incidono, direttamente o indirettamente, sugli interessi pubblici connessi al regime delle acque, comprese quelle relative alla delimitazione dei bacini lacustri e alla demarcazione fra proprietà privata e demanio idrico.

Appartengono alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche i provvedimenti costituenti esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...onché quelli che comunque riguardano l'utilizzazione del demanio idrico.

La giurisdizione del Tribunale Superiore Acque Pubbliche sussiste quando si impugnano provvedimenti amministrativi che incidano direttamente sul regime delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificarne la localizzazione o a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

L'incidenza diretta del provvedimento amministrativo sul regime delle acque pubbliche, che radica la giurisdizione di legittimità del Tribunale superiore delle acque pubbliche, è configurabile non solo quando l'atto provenga da organo amministrativo preposto alla cura di pubblici interessi in tale materia e costituisca manifestazione dei poteri attributi a tale organo per vigilare o disporre in ordine agli usi delle acque, ma anche quando l'atto, ancorché proveniente da organi dell'amministrazione non preposti alla cura degli interessi del settore, finisca, tuttavia, con l'incidere immediatamente sull'uso delle acque pubbliche, in ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rferisca con i provvedimenti relativi a tale uso, autorizzando, impedendo o modificando i lavori relativi.

Appartengono alla cognizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo ad interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

La giurisdizione speciale in materia di acque pubbliche è limitata a quei soli atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta, con esclusione quindi degli atti che siano solo strumentali all'adozione di altri atti aventi tale caratteristica di diretta incidenza.

La giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche ex art. 143 comma 1 lett. a) r.d. 11 dicembre 1933 n. 1775, comprende i ricorsi proposti contro provvedim... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...strativi caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche e che concorrono, in concreto, a disciplinare direttamente la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse o a stabilire o modificare la localizzazione di esse o, infine, ad influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

Sono devoluti alla giurisdizione in unico grado del Tribunale superiore delle acque pubbliche i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi che, sebbene non costituiscano esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque pubbliche, riguardino l'utilizzazione del demanio idrico, incidendo in maniera diretta e immediata sul regime delle acque.

La speciale giurisdizione del T.S.A.P. sussiste quando i provvedimenti amministrativi impugnati incidano direttamente sul regime delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificarne la localizzazione o a in... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

Sono devoluti alla giurisdizione del T.S.A.P. non solo i provvedimenti costituenti esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque pubbliche, ma anche quelli che comunque riguardino l'utilizzazione del demanio idrico, e quindi che in tal modo vadano a incidere in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

La giurisdizione in unico grado del T.S.A.P. sussiste quando i provvedimenti amministrativi impugnati incidano direttamente sul regime delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificarne la localizzazione o a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

Il provvedimento che attiene alla disciplina della Riserva Ambientale, rispetto alla quale i limiti al diritto di navigazione, di derivazione dell'acqua e di pesca hanno una rilevanza meramente accessoria, in quanto diretti esclusivamente a consentire la salvaguardia dell'ambiente, non è dotato di incidenza diretta... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ta sul regime delle acque pubbliche, inteso come regolamentazione del loro decorso e della loro utilizzazione, sotto l'aspetto sia quantitativo e distributivo che qualitativo. Tanto è sufficiente per affermare che sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo e non quella del Tribunale Superiore delle Acque.

Devono ritenersi devoluti alla giurisdizione del T.S.A.P. tutti i ricorsi avverso i provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante un'acqua pubblica, concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quell'acqua, onde in tale ambito vanno ricompresi anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo a interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

Devono ritenersi devoluti alla cognizione del T.S.A.P. anche i provvedimenti amministrativi che, pur... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...su interessi più generali e diversi rispetto a quelli specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, attengano comunque all'utilizzazione di detto demanio idrico, interferendo immediatamente e direttamente sulle opere destinate a tale utilizzazione e, in definitiva, sul regime delle acque pubbliche.

La giurisdizione di legittimità in unico grado attribuita al T.S.A.P. con riferimento ai «ricorsi per incompetenza, per eccesso di potere e per violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi presi dall'Amministrazione in materia di acque pubbliche», sussiste quando i provvedimenti amministrativi impugnati incidano direttamente sul regime delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificarne la localizzazione o a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

La giurisdizione di legittimità in unico grado attribuita al T.S.A.P. dall'art. 143 R.D. 1775/1933 sussiste solo quando i provvedimenti amministrativ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificare la localizzazione di esse od a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

Nell'ambito della giurisdizione del T.S.A.P. vanno ricompresi anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo ad interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

Rientrano nella giurisdizione del T.S.A.P. i ricorsi avverso provvedimenti che, pur non concernendo per la loro tipica funzione la materia delle acque pubbliche, siano stati in concreto adottati per la cura dell'interesse al buon regime delle acque stes... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...
La giurisdizione del T.S.A.P. si ha anche in tutte quelle situazioni in cui l'azione amministrativa, pur andando ad incidere su interessi più generali e diversi rispetto a quelli specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'ambito materiale in questione.

La giurisdizione del T.S.A.P. riguarda atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano sul regime di queste ultime un'incidenza immediata e diretta.

Per ricadere nella cognizione del T.S.A.P. in unico grado, il ricorso deve rivolgersi contro un provvedimento della p.a. che incide direttamente sul regime delle acque pubbliche.

L'esercizio dei poteri pubblici che presiedono al buon governo delle acque, appartiene alla cognizione del T.S.A.P..

L'art. 143, co. 1, lett. a), R.D. 1775/1933 deve intendersi nel senso che appartengono alla giurisdizione del T.S.A.P. tutti i ricorsi contro provvedimenti che siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, ancorché adottati da autorità diverse da quelle specificamente preposte alla tutela delle ac... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...
Sono devoluti alla giurisdizione del T.S.A.P. anche i ricorsi avverso i provvedimenti che, pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo ad interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

In tema di riparto di giurisdizione, gli atti che regolano la materia delle "Acque pubbliche" non vanno considerati in astratto, ma con riferimento alla possibilità di influire, comunque, sulla loro regolamentazione.

Il presupposto che giustifica l'attrazione dell'impugnativa di atti amministrativi dinanzi al T.S.A.P. è dato dalla circostanza che il provvedimento impugnato abbia una incidenza diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche, che è configurabile soltanto quando l'atto amministrativo abbia riflessi sulle "opere idrauliche" ed in particolare quanto esso concorra a disciplinare la gestione e l'esercizio di dette opere o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...izzazione delle opere stesse o a stabilire o modificarne la localizzazione o a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

La devoluzione della cognizione al T.S.A.P. postula che la controversia implichi la soluzione di questioni di carattere tecnico concernenti il regime delle acque e le opere idrauliche e acquedottistiche.

Sono attratti alla giurisdizione del T.s.a.p. i ricorsi contro i provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche – inteso come regolamentazione del loro decorso e del loro uso sotto l'aspetto sia quantitativo e distributivo che qualitativo – e che concorrono, in concreto, a disciplinarne le modalità di utilizzazione: deve in buona sostanza trattarsi di atti impeditivi o limitativi della realizzazione degli interessi pubblici inerenti al suddetto regime, o a tali interessi strettamente connessi.

Appartengono alla cognizione del T.S.A.P. i ricorsi avverso i provvedimenti che – pur costituendo esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque e inerendo ad interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi rispetto agli interessi specifici relativi alla demanialit&ag... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico – riguardino comunque l'utilizzazione di detto demanio, così incidendo in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

La giurisdizione del T.s.a.p. sussiste laddove i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorrono a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse o a stabilire o modificare la localizzazione di esse od a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

La giurisdizione di legittimità in unico grado del Tribunale superiore delle acque pubbliche ai sensi dell'art. 143 del R.D. n. 1775/1933 sussiste allorquando sia impugnato un provvedimento che abbia una incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorra in concreto a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari ovvero a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse, o a stabilire... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...re la loro localizzazione, o ad influire sulla loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

Sono devoluti alla cognizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche anche i provvedimenti amministrativi che, pur incidendo su interessi più generali e diversi rispetto a quelli specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, attengano comunque all'utilizzazione di detto demanio idrico, interferendo immediatamente e direttamente sulle opere destinate a tale utilizzazione e, in definitiva, sul regime delle acque pubbliche.

Per la sussistenza della giurisdizione del TSAP non è necessario che gli atti amministrativi in contestazione abbiano costituito esercizio di un potere propriamente attinente alla materia delle acque pubbliche, essendo al contrario sufficiente che abbiano comunque riguardato l'utilizzazione del demanio idrico, finendo così con l'incidere in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque.

Ai sensi dell'art. 143, co. 1, lett. a), R.D. 1775/1933 sono attratti alla giurisdizione del T.S.A.P. i ricorsi contro i provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche - inteso c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...entazione del loro decorso e della loro utilizzazione sotto l'aspetto sia quantitativo e distributivo che qualitativo - e che concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quelle acque. Inoltre deve trattarsi di provvedimenti impeditivi o limitativi della realizzazione degli interessi pubblici inerenti al suddetto regime, o a tali interessi strettamente connessi.

La giurisdizione di legittimità in unico grado del Tribunale superiore delle acque pubbliche ex art. 143, co. 1, lett. a), R.D. 1775/1933 sui ricorsi per incompetenza, eccesso di potere e violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi dell'amministrazione in materia di acque pubbliche, sussiste solo allorquando i provvedimenti impugnati incidono direttamente ed immediatamente sulla materia delle acque, concorrendo in concreto a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari ovvero a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e/o alla realizzazione delle opere stesse o a stabilirne e/o a modificare la localizzazione di esse o influire sulla loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimento.

La giurisdizione del T.S.A.P. sussiste soltanto nei casi in cui... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...menti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche.

Tra i provvedimento in materia di acque pubbliche, devoluti ai sensi dell'art. 143 R.D. 1775/1933 alla cognizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche devono ricomprendersi anche i provvedimenti amministrativi che, pur incidendo su interessi più generali e diversi rispetto a quelli specifici relativi alla demanialità delle acque o ai rapporti concessori di beni del demanio idrico, attengano comunque all'utilizzazione di detto demanio idrico, interferendo immediatamente e direttamente sulle opere destinate a tale utilizzazione e, in definitiva, sul regime delle Acque Pubbliche.

Sono attratti alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche i ricorsi contro i provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche, inteso come regolamentazione del loro decorso e della loro utilizzazione sotto l'aspetto sia quantitativo e distributivo che qualitativo, e che concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quelle acque.

Sono attratti alla giurisdizione del T.s.a.p. i ricorsi contro i provvedimenti impeditivi o limitativi della real... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...egli interessi pubblici inerenti al regime delle acque pubbliche, o a tali interessi strettamente connessi.

Laddove i provvedimenti amministrativi impugnati sono caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorrono, in concreto, a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificare la localizzazione di esse od a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti, sussiste la giurisdizione del T.s.a.p.

La cognizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche si estende anche ai provvedimenti amministrativi, che non costituiscono un esercizio di un potere attinente alla materia delle acque pubbliche, ma che comunque interferiscono sul regime delle acque pubbliche e/o incidono immediatamente sull'uso delle acque pubbliche.

L'art. 143 R.D. 1775/1933 deve intendersi nel senso che appartengono alla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche tutti i ricorsi contro provvedimenti che siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, an... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e; adottati da autorità diverse da quelle specificamente preposte alla tutela delle acque: ciò che conta infatti è l'incidenza diretta del provvedimento amministrativo sul governo delle acque pubbliche.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, ai sensi del R.D. 1775/1933 va riconosciuta in tutti i casi in cui l'atto incida direttamente sul regime delle acque pubbliche, inteso non soltanto in relazione alla regolamentazione del loro decorso ed utilizzo sotto l'aspetto quantitativo e distributivo, bensì, alla luce della legge 319/1976, anche rispetto a quello qualitativo con riferimento all'uso cui sono destinate.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, prevista dal R.D. n 1775 del 1933, art. 143, ha ad oggetto i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi che, pur se promananti da autorità diverse da quelle specificamente preposte alla tutela delle acque, siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, restandone invece escluse le controversie che solo in via di riflesso o indirettamente abbiano una tale incidenza.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche si estende a quegli atti e provvedimenti che,... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...cute; emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano tuttavia nel regime di queste ultime, un'incidenza immediata e diretta, a prescindere dalla natura civile o idraulica dell'opera.

La giurisdizione del TSAP si estende a quegli atti e provvedimenti che, ancorché emanati da autorità non specificamente preposte alla tutela delle acque pubbliche, abbiano tuttavia nel regime di queste ultime, un'incidenza immediata e diretta.

E' necessario, ai fini della giurisdizione del TSAP, che i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da un'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche.

La giurisdizione di legittimità in unico grado attribuita al T.S.A.P. sussiste unicamente quando i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche o le modalità di localizzazione delle stesse o i rapporti con i concessionari.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> DIRITTI DI PESCA

La Corte di Cassazione ha ribadito che, in tema di diritti e... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... pesca, la giurisdizione riservata al tribunale superiore delle acque pubbliche dall'art. 143 r.d. n. 1175 del 1933, è limitata in base al collegamento a fattispecie tipiche qualificate dal contenuto e dalla forma dei provvedimenti impugnati, dalla procedura richiesta per la loro emanazione e dalla autorità pubblica da cui promanano, ossia alla cognizione dei ricorsi proposti contro provvedimenti di revoca o di decadenza dei diritti su acque del demanio marittimo, fluviale, lagunare e, in genere, su ogni acqua pubblica, adottati dai ministeri competenti.

Sugli atti concessori inerenti al dirittto di pesca sussiste la giurisdizione speciale del Tribunale superiore delle Acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> DISMISSIONE BENI DEMANIO IDRICO

Il parere negativo della Regione o dell'ente delegato che interviene nel procedimento regolato dall'art. 5-bis legge 212/2003 ove riguardi un'area ricompresa nel demanio idrico è impugnabile al T.S.A.P. e non al T.A.R..

Il provvedimento con cui l'Agenzia del Demanio dichiara inammissibile la richiesta di acquisto di area del demanio idrico presentata ai sensi dell'art. 5-bis legge 212/2003 appartiene alla giurisdizione del T.... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] .../>
GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> DOMANDE RISARCITORIE

Le domande risarcitorie, proposte a norma dell'art. 2043 c.c. nei confronti della PA, sono devolute alla competenza dei Tribunali regionali delle acque pubbliche nelle ipotesi, in cui i danni sono direttamente dipendenti dal modo di essere dell'opera idraulica, tale dovendo intendersi la opera male progettata o male costruita ovvero l'opera mantenuta in efficienza in modo inidoneo ad irreggimentare il flusso idrico, poiché, in tali ipotesi, vi è coinvolgimento di apprezzamenti e scelte della PA in relazione alla tutela di interessi correlati al regime delle acque pubbliche.

Le domande risarcitorie, proposte a norma dell'art. 2043 c.c. nei confronti della PA sono riservate al giudice ordinario nelle ipotesi in cui si ricollegano in via indiretta ed occasionale alle vicende relative al governo delle acque, nel senso che i danni debbono imputarsi a "comportamenti materiali" della PA commissivi od omissivi, ascrivibili ad incuria o negligenza, od a "fatti naturali" sopravvenuti dovuti ad omessa custodia della "res", comunque estranei ad apprezzamenti tecnici circa la deliberazione, la progettazione ed attuazione di o... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...iche e nei quali non vengono in questione scelte discrezionali della pubblica amministrazione per la tutela di interessi generali correlati al regime delle acque pubbliche.

La giurisdizione di legittimità del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche non è limitata ai soli giudizi impugnatori ma ricomprende le azioni di accertamento e di condanna al risarcimento del danno.

Va stablita l'attrazione delle liti avanti il TSAP anche per quel che riguarda le determinazioni afferenti alle vicende strumentalmente connesse alle acque pubbliche, sino a giungere alla questioni risarcitorie. In tale contesto il Tribunale Superiore è chiamato a decidere sulle cause derivanti dall'impugnazione anche dei provvedimenti di autorità che non si occupano istituzionalmente della materia idrica, mentre restano fuori da tale competenza giurisdizionale tutte le controversie in cui l'incidenza del provvedimento impugnato sul regime delle acque pubbliche si manifesti in via del tutto marginale o riflessa.

La giurisdizione di legittimità del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, ai sensi del R.D. n. 1775 del 1933, art. 143, non è limitata ai soli giudizi impugnatori, ma si estende a quelli di accertamento e risarc... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...trando nella tutela giurisdizionale intesa a far valere la responsabilità della P.A. per attività provvedimentale illegittima, sia l'azione con cui il privato chieda l'annullamento del provvedimento illegittimo, sia l'azione con cui invochi il risarcimento del danno, in forma specifica e per equivalente, con la conseguenza che al suddetto giudice può essere chiesta la tutela demolitoria e, insieme o successivamente, la tutela risarcitoria completiva, ma anche la sola tutela risarcitoria, senza che la parte debba in tal caso osservare il termine di decadenza pertinente all'azione di annullamento.

Ai sensi dell'art. 143 del R.D. 11.12.1933 n. 1775, è rimessa alla giurisdizione specializzata del Tribunale delle acque pubbliche, la controversia avente a oggetto non solo l'annullamento di un provvedimento illegittimo in materia di acque pubbliche, ma anche la declaratoria d'illegittimità dell'inerzia amministrativa nella stessa materia; non solo la domanda di ristoro in forma specifica o per equivalente del danno connesso a opere o utilizzi di risorse idriche pubbliche, ma anche il risarcimento del danno da ritardo.

Con riferimento alle azioni risarcitorie, la competenza del Tribunale delle acque pubbliche si profila qu... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i dipendano dalla P.A., cioè quando la pretesa risarcitoria si fondi su un comportamento commissivo o omissivo, che esprima le scelte dell'Amministrazione correlate al regime delle acque pubbliche, in ragione della vis actractiva della specifica materia rispetto alle altre.

In tema di tutela giurisdizionale intesa a far valere la responsabilità della P.A. da attività provvedimentale illegittima, la giurisdizione sulla tutela dell'interesse legittimo spetta al T.S.A.P., sia quando il privato invochi la tutela di annullamento, sia quando insti per la tutela risarcitoria, in forma specifica o per equivalente, non potendo tali tecniche essere oggetto di separata e distinta considerazione ai fini della giurisdizione.

Anche a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. n. 104 del 2010, il TSAP ha conservato la sua giurisdizione esclusiva quale giudice unico amministrativo nelle materie individuate a norma dell'art. 133, comma 1, lett. b ed f, c.p.a.. Ciò comporta che l'esclusione di tali controversie dalla giurisdizione dei Tar/Consiglio di Stato impedisce che davanti a tali G.A. possa poi proporsi la domanda risarcitoria da lesione degli stessi interessi legittimi, rientranti, invece nella giurisdizione di legittimità del... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...>
L'unicità ed unitarietà della tutela degli interessi legittimi, ed in materia di giurisdizione esclusiva anche dei diritti soggettivi, tutela ribadita del D.Lgs. n. 104 del 2010, art. 7, commi 5 e 7, costituisce un principio generale della giurisdizione di ogni giudice amministrativo (speciale e non) e quindi anche del TSAP, il quale - in mancanza di una diversa disposizione espressa di legge conosce pure delle domande di risarcimento del danno.

La giurisdizione di legittimità del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, ai sensi del R.D. n. 1775 del 1933, art. 143, non è limitata ai soli giudizi impugnatori, ma si estende a quelli di accertamento e risarcitori, rientrando nella tutela giurisdizionale intesa a far valere la responsabilità della P.A. per attività provvedimentale illegittima, sia l'azione con cui il privato chieda l'annullamento del provvedimento illegittimo, sia l'azione con cui invochi il risarcimento del danno, in forma specifica e per equivalente, con la conseguenza che al suddetto giudice può essere chiesta la tutela demolitoria e, insieme o successivamente, la tutela risarcitoria completiva, ma anche la sola tutela risarcitoria, senza che la parte debba in tal caso osservare il term... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...denza pertinente all'azione di annullamento.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> FASCIA DI RISPETTO IDRICA

Il tenore dell'art. 143 del r.d. 11 dicembre 1933 n. 1775 è nel senso di non escludere che la giurisdizione del TSAP possa essere estesa anche ai provvedimenti demolitori, suscettibili di incidere su manufatti situati in prossimità dei corsi d'acqua di natura pubblica e realizzati nella fascia di rispetto dell'argine.

Sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche in relazione ai dinieghi di permessi di costruire (per ragioni idrauliche) relativi ad edifici ricadenti in area esondabile o provvedimenti adottati da comuni e province per la salvaguardia del vincolo di inedificabilità della fascia di rispetto dell'argine di un fiume o altri provvedimenti fondati esclusivamente su valutazioni tecniche di carattere idraulico afferenti al regime di un corso d'acqua pubblico.

Alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque appartiene la questione dell'ammissibilità del condono delle porzioni immobiliari che non ricadrebbero nella fascia di rispetto del fiume, in quanto l'opera edilizia abusiva deve essere identificata, ai fini della conce... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...izia in sanatoria, con riferimento all'unitarietà dell'edificio realizzato.

Il ricorso contro un provvedimento dell'Amministrazione motivato in base alla dislocazione dell'immobile oggetto di sanatoria a distanza inferiore da quella minima dall'argine o dalla sponda di un fiume, rientra in una situazione incidente in maniere diretta e immediata sulla regolamentazione delle acque pubbliche, con conseguente diretta interferenza sul regolare regime delle stesse, il che implica la giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche.

Rientra nella competenza del Tribunale Superiore delle Acque pubbliche la controversia relativa al diniego di sanatoria per mancata osservanza delle distanze dal piede dell'argine, ai sensi dell'art. 96, lettera f) del R.D. n. 523 del 1904.

Sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche anche per i provvedimenti amministrativi che, se pure promananti da autorità diverse da quelle istituzionalmente preposte alla tutela delle acque, siano comunque caratterizzati dall'incidenza sulla materia delle acque pubbliche, ivi compresi i provvedimenti di diniego di condono edilizio adottati avuto riguardo all'ubicazione di immobili oggetto di sanatoria in prossimità de... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...dei corsi d'acqua demaniali.

La controversia relativa a provvedimenti repressivi adottati in ragione dell'edificazione dell'immobile in violazione della fascia di rispetto di dieci metri dal piede dell'argine, ai sensi dell'art. 96, r.d. 25 luglio 1904 n. 523, appartiente alla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, poiché incide direttamente sul regolare regime delle acque pubbliche, la cui tutela ha carattere inderogabile in quanto informata alla ragione pubblicistica di assicurare la possibilità di sfruttamento delle acque demaniali e il libero deflusso delle acque scorrenti dei fiumi, torrenti, canali e scolatoi pubblici.

Spetta alla cognizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche il ricorso avverso il diniego di rilascio di una concessione per la costruzione di un fabbricato sito nelle adiacenze di un fiume, in area da considerare esondabile in quanto assoggettata a rischio di piena.

Appartiene alla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche la controversia relativa al diniego di rilascio di concessione in sanatoria, opposto dall'autorità comunale in ragione dell'edificazione dell'immobile da condonare in violazione della fascia di rispetto di dieci metri dal pie... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ine fluviale.

Ogni qual volta la P.A., al fine di negare l'autorizzazione alla realizzazione di un intervento, abbia principalmente fondato il proprio provvedimento sul rilievo che l'intervento stesso andrebbe a ricadere nella stretta fascia di rispetto idraulico (m. 10 dagli argini dei corsi d' acqua classificati come pubblici), sottoposta a vincolo di inedificabilità assoluta a norma del R.D. 523/1904, e tale aspetto sia in grado di sorreggere autonomamente il provvedimento di diniego (eventualmente contestato), sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IMPIANTI IDROELETTRICI

Il giudice chiamato a conoscere sulla legittimità degli atti con cui è stata approvata la progettazione, determinata la localizzazione e stabilite le modalità della sua incidenza sulla proprietà privata, con riferimento a un'opera dichiarata di pubblica utilità, rappresentata da un impianto per la produzione di energia da fonte idraulica, è il Tribunale Superiore delle Acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> INQUINAMENTO ACQUE

Ove il provvedimento della ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ministrazione, adottato nell'ambito della legge n. 319 del 1976 e diretto a garantire le acque pubbliche dall'inquinamento, incida su interessi legittimi e si pretenda lesivo di essi, va riconosciuta la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Il reiterato ordine di attuare interventi di messa in sicurezza d'emergenza delle acque di falda, in quanto risultate contaminate sulla base delle risultanze analitiche relative ai campioni prelevati da un pozzo spia, influisce sulle acque che circolano nel sottosuolo e sull'esercizio delle opere idrauliche necessarie per l'attingimento di dette acque pubbliche e quindi, teleologicamente, spiega effetti immediati e diretti sul regime delle acque pubbliche: la complessiva cognizione della relativa controversia esula dunque dalla giurisdizione del Giudice amministrativo per rientrare nella giurisdizione del Tribunale superiore della acque pubbliche.

La questione della legittimità del provvedimento diretto a salvaguardare la sicurezza idraulica di un corso d'acqua iscritto nell'elenco delle acque pubbliche e a proteggere un corso d'acqua dall'inquinamento è devoluta al TSAP.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> INTERESSI LEGITTIMI
[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e la competenza dei Tribunali Regionali delle Acque Pubbliche si riferisce alle controversie attinenti a diritti soggettivi, il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, oltre a giudicare gli appelli alle Sentenze Tribunali Regionali delle Acque Pubbliche, ai sensi dell'art. 143, comma 1, lett. a), R.D. n. 1775/1933 esamina in unico grado le impugnazioni dei provvedimenti definitivi lesivi di interessi legittimi, emanati dalle Pubbliche Amministrazioni in materia di acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> OPERE COMPLESSE

Rientrano nella cognizione diretta del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche le impugnazioni dei provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante acque pubbliche, concorrono, in concreto, a disciplinarne le modalità di utilizzazione anche qualora costituiscano esercizio di un potere non strettamente attinente alla materia delle acque, inerendo ad interessi più generali e diversi ed eventualmente connessi a quelli della regimazione idraulica. In particolare, devono ritenersi devolute alla giurisdizione del predetto Tribunale quelle impugnative che riguardino opere complesse, che pur compiute a... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...i, al contempo, influiscano sui corsi idraulici.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> OPERE IDRAULICHE

Sussiste la giurisdizione del Tribunale superiore per le acque pubbliche a conoscere della legittimità dei provvedimenti che incidono in maniera diretta ed immediata sul regime delle acque; tale incidenza va riconosciuta ad ogni provvedimento che, per essere attinente alla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante un'acqua pubblica, concorre, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quell'acqua.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ha ad oggetto i provvedimenti che, pur se promananti da autorità diverse da quelle specificamente preposte alla tutela delle acque, siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche e concorrano, in concreto, a disciplinare la realizzazione, la localizzazione, la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche.

La giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche sussiste quando siano impugnati provvedimenti che concorrono, in concreto, a disciplinare la realizzazione, localizzazione, gestione ed esercizio di opere idrauliche.
[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...Sussiste la giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche nella controversia avente ad oggetto gli atti preordinati alla realizzazione di un argine di protezione dell'impianto di depurazione delle acque reflue comunali, il quale costituisce opera idraulica di quarta categoria, secondo la classificazione di cui all'art. 9 comma 1, r.d. 25 luglio 1904 n. 523, in quanto opera diretta a garantire il contenimento delle acque.

La controversia relativa il provvedimento con cui un'amministrazione comunale ordina la demolizione delle strutture di canalizzazione delle acque e delle opere annesse spetta alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

Spettano alla competenza del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche tutti i ricorsi avverso i provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante un'acqua pubblica, concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quell'acqua.

La giurisdizione sui provvedimenti concernenti la realizzazione di opere idrauliche volte alla messa in sicurezza di un lago spetta al Tribunale superiore delle acque pubbliche.

È devoluta alla giurisdizione de... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...la controversia relativa ad un ordine di rimozione e demolizione di tubazioni convoglianti, per lunghi tratti, acque pubbliche per uso irriguo.

La giurisdizione del T.S.A.P. sussiste quando siano impugnati provvedimenti - eventualmente di autorità diverse da quelle preposte alla tutela delle acque - i quali concorrano, in concreto, a disciplinare la realizzazione, localizzazione, gestione ed esercizio delle opere idrauliche.

L'art. 143 R.D. 1775/1933 affida alla giurisdizione del T.S.A.P. tutti i ricorsi avverso i provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante acque pubbliche, concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di dette acque.

La giurisdizione del T.S.A.P. sussiste quando siano impugnati provvedimenti (eventualmente di autorità diverse da quelle preposte alla tutela delle acque) i quali concorrano, in concreto, a disciplinare la realizzazione, localizzazione, gestione ed esercizio delle opere idrauliche.

La questione di legittimità del provvedimento che, da una parte, impone l'esecuzione di opere di manutenzione di un canale idrico, dall'altra dispone provvisoriamente la ch... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nitiva del sistema meccanico appartenente al canale di irrigazione, è devoluta alla giurisdizione del T.S.A.P., in quanto la controversia che involge il controllo giurisdizionale di legittimità su un provvedimento che incide su opere idrauliche di titolarità della ricorrente nonché sulla gestione della risorsa idrica, rientra a pieno titolo nella previsione di cui all'art.143 del T.U. n.1775/1933.

Sono devoluti alla giurisdizione del T.S.A.P. tutti i ricorsi avverso i provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione o eliminazione di un'opera idraulica riguardante acque pubbliche, concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di dette acque.

La giurisdizione del T.S.A.P. sussiste quando i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, concorrendo, in concreto, a disciplinare direttamente la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche ed i rapporti con i concessionari od a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificare la localizzazione di esse o ad influire nella loro realizzazione, mediante sospension... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...dei relativi provvedimenti, come quelli relativi ad opere dirette a trasferire (galleria) ed utilizzare (centrale idroelettrica) acque pubbliche che, quindi, proprio in relazione ai loro connotati oggettivi e teleologici, abbiano effetti immediati e diretti sul regime delle acque pubbliche.

La giurisdizione del T.S.A.P. sussiste, anche quando siano impugnati provvedimenti di autorità diverse da quelle preposte alla tutela delle acque, ove concorrano, in concreto, a disciplinare la realizzazione, localizzazione, gestione ed esercizio delle opere idrauliche.

La giurisdizione di legittimità in unico grado attribuita al Tribunale Superiore della Acque Pubbliche dal R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 143, comma 1, lett. a) con riferimento ai "ricorsi per incompetenza, per eccesso di potere e per violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi presi dall'Amministrazione in materia di acque pubbliche", sussiste solo quando i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche (nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessar... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...izio ed alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificare la localizzazione di esse od a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti), mentre restano fuori da tale competenza giurisdizionale tutte le controversie che solo in via di riflesso, o indirettamente, abbiano una siffatta incidenza.

Sussiste la cognizione del Tribunale superiore delle acque in unico grado, in sede di legittimità, sui ricorsi proposti avverso provvedimenti che, per effetto della loro incidenza sulla realizzazione, sospensione od eliminazione di un'opera idraulica riguardante un'acqua pubblica concorrano, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quell'acqua, incidendo così, in maniera immediata e diretta, sul regime delle acque stesse

La controversia sulla legittimità del provvedimento che approva il progetto di sistemazione di un corso d'acqua appartiene alla giurisdizione del T.S.A.P..

Appartengono alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche anche le controversie concernenti i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere idrauliche od a stabilire o modificare la localizzazione di esse o ad inf... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti.

Appartiene alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche la controversia relativa all'impugnazione di provvedimenti concernenti la realizzazione di una cassa di espansione e fitodepurazione.

Rientrano nella giurisdizione del TSAP i giudizi di impugnazione di provvedimenti amministrativi che riguardano acque pubbliche, quando detti provvedimenti incidono direttamente sulla materia delle acque pubbliche, come quelli destinati, tra l'altro, "a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio e alla realizzazione delle opere idrauliche" o alla "localizzazione dell'opera idraulica".

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> OPERE IDRAULICHE --> ESPROPRIAZIONE E OCCUPAZIONE

Quando si è in presenza di opere di messa in sicurezza e consolidamento di argini per la riduzione del rischio idraulico, dunque immediatamente e direttamente incidenti sul regime di acque pubbliche, i provvedimenti espropriativi o di occupazione d'urgenza delle aree occorrenti per la loro realizzazione ricadono nel novero dei "provvedimenti in materia di acque pubbliche" la cui cognizione, in caso di impugnativ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ionale, è riservata al T.S.A.P. dall'art. 143 R.D. n. 1775/1933.

Fra i provvedimenti dell'amministrazione in materia di acque pubbliche, che il R.D. 11 dicembre 1933, n. 1775, art. 143, lett. a), devolve alla cognizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, devono includersi tutti quelli che influiscono sul regime delle acque pubbliche e che concorrono, in concreto, a disciplinare le modalità di utilizzazione di quell'acqua; sicché vi sono compresi anche i provvedimenti espropriativi o di occupazione d'urgenza delle aree occorrenti per la realizzazione di opera idraulica.

A seguito dell'entrata in vigore del DPR 327/2001, rimangono in vigore le norme in tema di riparto di giurisdizione di cui non è prevista l'abrogazione (art. 58 TU) e, specificamente, quelle relative alla funzioni attribuite al Tribunale delle Acque Pubbliche dal R.D. n. 1775 del 1993, art. 143.

Solo quando la controversia abbia a oggetto l'illegittimità dei provvedimenti amministrativi di approvazione del progetto di opera idraulica, contenente la tacita dichiarazione di pubblica utilità e del conseguente decreto sindacale che ha autorizzato l'occupazione d'urgenza per l'esecuzione dei lavori, la stessa è dev... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...giurisdizione del tribunale superiore della acque pubbliche e non a quella del tribunale regionale.

Pur essendo sancito dal R.D. n. 1775 del 1993, art. 197 che, in caso di controversie di cui al R.D. n. 1775 del 1993, art. 140 la cui risoluzione sia necessaria per decidere il ricorso ex R.D. n. 1775 del 1993, art. 143, solo il T.S.A.P. deve decidere tutte le liti, nel caso deve negarsi che la mera impugnativa dell'autorizzazione dell'occupazione, la cui illegittimità si fa derivare da quella della dichiarazione di pubblica utilità, rientri tra le controversie riservate alla cognizione del T.R.A.P. mancando la domanda di liquidazione di un'indennità o di un risarcimento per i comportamenti della P.A.

Rientra nella giurisdizione del tribunale superiore delle acque pubbliche , ai sensi dell'art. 143 r.d. 11 dicembre 1933 n. 1775, la cognizione dei ricorsi avverso provvedimenti di occupazione di fondi per l'esecuzione di opere idrauliche, quali casse di espansione, ovvero avverso provvedimenti che, riguardando la realizzazione di opere pubbliche e il regime delle acque pubbliche, interferiscono con il sistema di utilizzazione delle acque stesse.

Il ricorso avente ad oggetto provvedimenti ablatori funzionali alla reali... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... interventi di riassetto territoriale di aree a rischio idrogeologico, esorbita dalla giurisdizione del giudice amministrativo e appartiene a quella del Tribunale Superiore delle Acque, competente a conoscere dei vizi di legittimità dei provvedimenti che abbiano "incidenza immediata e diretta" sul regime delle acque pubbliche, indipendentemente dal tipo di opera (es. strada) prevista - nel contesto degli interventi in questione - sull'area del ricorrente.

L'esproprio relativo ad opere idrauliche appartiene alla giurisdizione del tribunale superiore delle acque pubbliche.

Le controversie relative alle espropriazioni per opere idrauliche rientrano nella giurisdizione del Tribunale superiore delle acque.

La competenza a conoscere delle controversie relative a procedure espropriative per opere idrauliche è del Tribunale superiore delle acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> OPERE IDRAULICHE --> TITOLO EDILIZIO

L'impugnazione del permesso di costruire rilasciato dal Comune per la realizzazione di un ponte sull'alveo di un fiume va proposta di fronte al T.S.A.P..

L'autorizzazione alla costruzione di un ponte insistente sul demanio idrico, a... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...otenziale incidenza sulle acque pubbliche, rientra nella giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI

Ove si controverta su una situazione di degrado di un vaso irriguo (per vegetazione incolta, deposito di materiale e detriti), dalla quale sono derivati inconvenienti igienico sanitari, e il thema decidendum investa la legittimità dell'ordine di effettuare con urgenza gli interventi di pulizia e di asportazione del materiale, essendo estranea ogni questione afferente alla regimazione e alla regolazione dell'utilizzo delle acque della roggia, occasionale luogo di scarico dei rifiuti, va affermata la giurisdizione del T.A.R. e non del Tribunale delle acque.

Le ordinanze d'urgenza adottate dal sindaco ai sensi dell'art. 57 del D.lgs 267/2000 rientrano nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche laddove riguardino direttamente e/o abbiano diretta incidenza sul regime delle acque pubbliche e/o sul loro utilizzo.

L'ordinanza contingibile e urgente che ingiunge il ripristino di un argine crollato va impugnata avanti il T.S.A.P..

La controversia relativa alla legittimit&agrav... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...dinanza contingibile e urgente che ex art. 54 d. lgs. 267/2000, ordini la rimozione di opere che presentano pericoli per gli argini di un fosso appartengono alla giurisdizione del T.S.A.P..

Sulle ordinanze contingibili ed urgenti sussiste giurisdizione estesa al merito, per cui detti provvedimenti possono essere pienamente sindacati dal g.a. con riferimento non solo a tutti gli aspetti concernenti la legittimità, ma anche ai profili relativi alla sufficienza ed alla attendibilità delle eventuali disposte istruttorie ed alla convenienza, opportunità ed equità delle determinazioni adottate.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> SCARICHI

Il provvedimento che autorizza lo scarico in un fiume dei reflui provenienti dall'impianto di depurazione consortile incide in modo immediato e diretto sulla regolamentazione, sotto il profilo qualitativo, di un'acqua pubblica, per cui sulla sua impugnazione è competente il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

La speciale giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche ricomprende ogni atto destinato a dare concr... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...one al servizio idrico integrato.

I provvedimenti con i quali si chiede il rilascio di beni detenuti da un comune ai fini della gestione del servizio idrico appartengono alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acqua Pubbliche.

La controversia promossa dall'affidatario del servizio idrico integrato avverso il Comune che, asserendo di voler gestire il servizio in economia, abbia denegato l'assegnazione in uso gratuito delle reti e degli impianti del servizio idrico integrato è devoluta alla giurisdizione del T.S.A.P..

Sono sottoposti al sindacato di legittimità del T.S.A.P. i provvedimenti con i quali si chieda il rilascio di beni detenuti ai fini della gestione del servizio idrico.

L'art. 133, co. 1, lett. a), n. 2, c.p.a. (in passato art. 33 D. Lgs. 80/1998) ha inciso sul riparto di giurisdizione nella materia dei servizi pubblici soltanto tra G.A. e G.O., lasciando inalterate le preesistenti competenze del T.S.A.P..

Sussiste la giurisdizione del T.S.A.P. ogni qualvolta sia emesso ordine di rilascio di beni immobili detenuti ai fini della gestione del servizio idrico, atteso che i provvedimenti impugnati sono destinati ad influire sull'organizzazione e lo svolgimento del servizio id... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ato da parte del relativo gestore.

La giurisdizione del T.S.A.P. ricomprende ogni atto destinato a dare concreta attuazione al servizio idrico integrato e, quindi, all'affidamento della gestione di tutti gli impianti al gestore indicato, con evidente incidenza sull'organizzazione e lo svolgimento di detto servizio da parte del gestore

Sussiste la giurisdizione del T.S.A.P. sulla controversia avente ad oggetto l'impugnazione del decreto assessoriale con il quale è stato nominato un Commissario ad acta in sostituzione del Consorzio d'Ambito al fine di procedere alla consegna degli acquedotti, reti ed impianti afferenti al servizio idrico integrato alla società di gestione.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> SILENZIO RIFIUTO

In materia di acque pubbliche, per quanto riguarda l'impugnazione ex artt. 31, commi 1, 2 e 3, e 117 cod. proc. amm. del silenzio su domande finalizzate all'adozione del provvedimento di acquisizione sanante ex art. 42 bis DPR n. 327/2001, va affermata la giurisdizione in unico grado del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche.

La giurisdizione sul silenzio serbato dalla P.A. sull'istanza di variazione della concessione del demanio idrico spetta... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] .....

Il ricorso contro il silenzio della P.A. sull'istanza di rilascio di concessione demaniale per occupazione di un'area specchio d'acqua fluviale appartiene alla giurisdizione del T.S.A.P..

Le controversie aventi ad oggetto le procedure comparative per la scelta del concessionario di aree appartenenti al demanio lacuale sono attribuite al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, anche in caso di silenzio serbato dall'Amministrazione.

Anche i giudizi avverso il silenzio inadempimento della P.A. non sfuggono al riparto di giurisdizione fra TAR e TSAP.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> TITOLO EDILIZIO

Sono devoluti alla cognizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche le controversie sulla legittimità dei provvedimenti amministrativi di diniego di titolo edilizio per motivi relativi alla vicinanza del fabbricato ad un corso d'acqua in zona di esondazione, anche potenziale.

Sono devoluti alla cognizione del TSAP anche i provvedimenti amministrativi che, pur non costituendo esercizio di un potere non propriamente attinente alla suddetta materia, riguardino comunque la adeguata utilizzazione del demanio idrico, incidendo in maniera diretta ed immediat... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e delle acque pubbliche, estremo che deve ritenersi sussistente in caso di diniego di concessione alla costruzione di un fabbricato in zona di esondazione, anche potenziale.

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> V.I.A.

È devoluta alla giurisdizione del T.S.A.P. la controversia sul provvedimento di valutazione di impatto ambientale di un progetto di derivazione di acque del demanio idrico, in quanto tale giudizio riguarda la realizzazione di un'opera idraulica riguardante un'acqua pubblica, e quindi incidente in maniera diretta ed immediata sul regime di quest'ultima.

Ha incidenza diretta sul regime delle acque il provvedimento con il quale l'organismo competente si pronuncia con proprio decreto sull'assoggettamento di un progetto di opera idrica alla procedura di v.i.a..

Ove l'oggetto del progetto esaminato nella procedura di screening sia un'opera idraulica, l'impugnazione del decreto emesso dal responsabile della struttura competente, per la sua ricaduta immediata sul regime delle acque pubbliche, va ricondotta alla giurisdizione del T.S.A.P..

I ricorsi avverso provvedimenti emessi in materia di compatibilità ambientale in relazione al potenziamento di un impianto e... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e utilizzi una derivazione di acqua da un fiume appartiene alla giurisdizione del Tribunale delle Acque Pubbliche.

Ha incidenza diretta sul regime delle acque il provvedimento con il quale l'organismo competente si pronuncia con proprio decreto sull'assoggettamento di un progetto di opera idrica (nella specie un progetto per il quale si chiede una concessione di derivazione) alla relativa procedura, in quanto tale provvedimento postula l'esame nel merito dell'opera o dell'intervento, chiaramente incidente sulla consistenza dell'opera e sulle modalità di gestione della stessa, e ne può condizionare la effettiva realizzazione o le modalità di gestione: pertanto, ove l'oggetto del progetto esaminato nella procedura di screening sia un'opera idraulica, l'impugnazione del decreto emesso dal Responsabile della struttura competente, per la sua ricaduta immediata sul regime delle acque pubbliche, va ricondotta alla giurisdizione del Tribunale delle acque pubbliche.

L'impugnazione del provvedimento con cui la Regione chide la sottoposizione a procedura di V.I.A. di un progetto avente ad oggetto la derivazione di acqua pubblica per la realizzazione di un impianto idroelettrico appartiene alla giurisdizione del Tribunale Superiore delle Ac... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...he.

GIUDIZIO --> RISARCIMENTO DEL DANNO --> TSAP

L'art. 143 del T.U. sulle acque non ha inteso limitare la giurisdizione di legittimità del TSAP ai soli giudizi impugnatori ("ricorsi contro i provvedimenti definitivi"), escludendo le azioni di accertamento e quelle di condanna al risarcimento del danno.

Nessuna delle disposizioni dell'art. 143 R.D. n. 1775 del 1933 si riferisce ai limiti interni della giurisdizione del TSAP, o ne limita i poteri alle azioni di impugnazione.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI