Carrello
Carrello vuoto



Dalla qualità del soggetto alla natura del danno: la giurisdizione della Corte dei Conti


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:GIURISDIZIONE E COMPETENZA GIURISDIZIONALE nell’ambito del governo del territorio
anno:2016
pagine: 3023 in formato A4, equivalenti a 5139 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: Il baricentro per discriminare la giurisdizione ordinaria da quella contabile si è spostato dalla qualità del soggetto (che può ben essere un privato od un ente pubblico economico) alla natura del danno e degli scopi perseguiti, cosicché sussiste la giurisdizione della Corte dei Conti nei confronti di società privata che abbia beneficiato di fondi pubblici nazionali e comunitari, realizzando uno sviamento dalle finalità perseguite dalla P.A., così determinando un danno erariale.

Estratto: «2. In ordine alla sollevata eccezione preliminare di difetto di giurisdizione di questa Corte essa appare radicalmente insussistente. E’ infatti appena il caso di ribadire, in coerenza con i precedenti giurisprudenziali di questa Sezione (cfr. ex multis sentenza n. 234/02), la sussistenza della giurisdizione di questa Corte nella fattispecie dedotta in giudizio.E’, infatti, indubbio, come autorevolmente asserito dalla Suprema Corte che: “il baricentro per discriminare la giurisdizione ordinaria da quella contabile, si è spostato dalla qualità del soggetto (che può ben essere un privato od un ente pubblico economico), alla natura del danno e degli scopi perseguiti, cosicché sussiste la giurisdizi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...orte dei Conti nei confronti di società privata che abbia beneficiato di fondi pubblici nazionali e comunitari, realizzando uno sviamento dalle finalità perseguite dalla P.A., così determinando un danno erariale” (Cass. SS.UU. n. 4511/2006).Ne consegue che laddove (come nel presente caso) sia stato un privato ad essere destinatario di una provvidenza economica da parte della P.A., si è in presenza di risorse pubbliche che, in quanto distolte dalle finalità di interesse generale, per le quali erano state erogate, ben possono integrare un ipotesi di nocumento erariale.In tale evenienza, il rapporto di servizio necessario per l’assoggettamento alla giurisdizione contabile, ordinariamente inteso come relazione organica tra soggetto inquisito e Amministrazione Pubblica, diviene recessivo in virtù del sussistere di una relazione funzionale “che colloca il predetto soggetto (pur esterno) nell’iter procedimentale dell’ente pubblico ed in ogni caso, come compartecipe fattivo dell’attività amministrativa (cfr. Cass. SS. UU. n. 3899/2004 e n. 22513/2006), nella misura in cui, come emerge nel caso di specie, l’interesse pubblico allo sviluppo dell’economia cessa di essere interesse solo individuale per diveni... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e collettivo.La fattispecie dedotta in giudizio, relativamente all’elemento oggettivo che la caratterizza, inerisce come indicato in narrativa, alla mancata destinazione agli scopi stabiliti di un contributo pubblico espressivo di una compartecipazione statale e comunitaria per la qualificazione e specializzazione dell’offerta di turismo rurale nei confronti delle aspettative di mercato.E’ del tutto evidente (e peraltro incontroverso) che il finanziamento di cui trattasi, risponde ad una trasparente ratio di interesse pubblico, sottesa all’ottimizzazione in sede locale, a beneficio della piccola imprenditoria, di un programma di investimenti per il sostegno dell’attività economica produttiva, quale volano sia degli interessi della collettività che della fiscalità diretta e indiretta che da essi invariabilmente discendono.»

Sintesi: Ai fini dell’esercizio della giurisdizione contabile di responsabilità, l’attività svolta da una società di capitali in virtù di concessione amministrativa è qualificabile come esercizio di una funzione amministrativa e determina l’inserimento della società stessa nell’apparato organizzativo della P.A. dando luogo ad un vero e proprio rap... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rvizio, pienamente idoneo a giustificare l’esercizio della giurisdizione contabile.

Sintesi: In tema di responsabilità per danno erariale, l’esistenza di un rapporto di servizio, quale presupposto per un addebito di responsabilità al detto titolo è configurabile anche quando il soggetto, benché estraneo alla pubblica amministrazione, venga investito, anche di fatto, dello svolgimento, in modo continuativo, di una determinata attività in favore della pubblica amministrazione, con inserimento nella organizzazione della medesima, e con particolari vincoli ed obblighi diretti ad assicurare la rispondenza della attività stessa alle esigenze generali cui è preordinata.

Estratto: «Alla luce di quanto sopra pare pienamente condivisibile il tenore della recentissima ord. n.15599/2009 resa dalle SS.UU. della Corte di Cassazione in data 3 luglio 2009. In particolare “ritiene la Corte, infatti che deve darsi continuità alla più recente giurisprudenza di questa Corte regolatrice che in questi ultimi anni ha, costantemente, precisato che, ai fini dell’esercizio della giurisdizione contabile di responsabilità, l’attività svolta da una società di capitali in virtù di ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... amministrativa è qualificabile come esercizio di una funzione amministrativa e determina l’inserimento della società stessa nell’apparato organizzativo della P.A. dando luogo ad un vero e proprio rapporto di servizio, pienamente idoneo a giustificare l’esercizio della giurisdizione contabile……” ed “in tema di responsabilità per danno erariale, quindi, l’esistenza di un rapporto di servizio, quale presupposto per un addebito di responsabilità al detto titolo è configurabile anche quando il soggetto, benché estraneo alla pubblica amministrazione, venga investito, anche di fatto, dello svolgimento, in modo continuativo, di una determinata attività in favore della pubblica amministrazione, con inserimento nella organizzazione della medesima, e con particolari vincoli ed obblighi diretti ad assicurare la rispondenza della attività stessa alle esigenze generali cui è preordinata……”.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI