Carrello
Carrello vuoto



Finalità e inderogabilità del vincolo di rispetto cimiteriale


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DEL CIMITERO
anno:2017
pagine: 932 in formato A4, equivalenti a 1584 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 30,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> FASCE DI RISPETTO E DISTANZE LEGALI --> FASCE DI RISPETTO --> CIMITERIALE --> FINALITÀ

Il vincolo cimiteriale ex art. 388 del R.D. n. 27/7/1934 n. 1265, che comporta l'inedificabilità assoluta, non consente in alcun modo l'allocazione di edifici, anche non aventi natura residenziale, in ragione dei molteplici interessi pubblici che tale fascia di rispetto intende tutelare, e che possono enuclearsi nelle esigenze di natura igienico-sanitaria, nella salvaguardia della peculiare sacralità dei luoghi destinati alla sepoltura e nel mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale.

Il vincolo assoluto di inedificabilità ex art. 338 del R.D. n. 1265/1934 è stato posto in considerazione dei molteplici interessi pubblici che tale fascia di rispetto tende a tutelare, identificati nelle esigenze di natura igienico sanitaria, nella salvaguardia della peculiare sacralità che caratterizza i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura e nel mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale.

Il vincolo assoluto di inedificabilità ex lege all'interno della fascia di rispetto cimiteriale risponde ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...lità di funzioni, quali assicurare condizioni di igiene e salubrità, garantire tranquillità e decoro ai luoghi di sepoltura, consentire futuri ampliamenti dell'impianto funerario, ed opera indipendentemente dal tipo di fabbricato, riguardando anche gli edifici sparsi.

Il vincolo di rispetto cimiteriale risponde a una pluralità di funzioni, quali assicurare condizioni di igiene e salubrità, garantire tranquillità e decoro ai luoghi di sepoltura, consentire futuri ampliamenti dell'impianto funerario, ed opera indipendentemente dal tipo di fabbricato, riguardando anche gli edifici sparsi.

In materia di vincolo cimiteriale, la salvaguardia del rispetto dei duecento metri prevista dall'art. 338 R.D. n. 1265/1934 si pone alla stregua di un vincolo assoluto di inedificabilità che non consente in alcun modo l'allocazione sia di edifici, che di opere incompatibili col vincolo medesimo, in considerazione dei molteplici interessi pubblici che tale fascia di rispetto intende tutelare: esigenze di natura igienico sanitaria, salvaguardia della peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura, mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale.
[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...eria di vincolo cimiteriale la salvaguardia della fascia di rispetto di duecento metri prevista dall'art. 338 R.D. n. 1265/1934 si pone alla stregua di un vincolo assoluto di inedificabilità ex lege, che non consente in alcun modo l'allocazione sia di edifici, che di opere incompatibili col vincolo medesimo, in considerazione dei molteplici interessi pubblici che tale area intende tutelare e che possono enuclearsi nelle esigenze di natura igienico sanitaria, nella salvaguardia della peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura e nel mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale.

La fascia di rispetto cimiteriale prevista dall'art. 338 R.D. 1265/1934 è configurata quale vincolo assoluto d'inedificabilità, che impedisce l'allocazione sia di edifici che di opere incompatibili col vincolo medesimo, in considerazione dei molteplici interessi pubblici che tale fascia di rispetto intende tutelare, quali esigenze di natura igienico-sanitaria, salvaguardia della peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura, la possibile espansione della cinta cimiteriale.

Indipendentemente dalla destinazione assegnata dallo strumento urbani... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ascia di rispetto cimiteriale ha carattere di area inedificabile al fine di soddisfare esigenze di natura igienico-sanitaria e salvaguardare la peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura.

La fascia di rispetto cimiteriale costituisce un vincolo assoluto di inedificabilità che non consente in alcun modo l'allocazione sia di edifici, che di opere incompatibili col vincolo medesimo, in considerazione dei molteplici interessi pubblici che tale fascia di rispetto intende tutelare e che possono enuclearsi nelle esigenze di natura igienicosanitaria, nella salvaguardia della peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura, nel mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale. Da ciò consegue che le opere realizzate in contrasto con il predetto vincolo non sono suscettibili di sanatoria neppure per silentium.

La fascia di rispetto cimiteriale si pone alla stregua di un vincolo assoluto di inedificabilità che non consente in alcun modo l'allocazione sia di edifici, che di opere incompatibili col vincolo medesimo, in considerazione dei molteplici interessi pubblici che tale fascia di rispetto intende tutelare e che possono enucl... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... esigenze di natura igienico sanitaria, nella salvaguardia della peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione e alla sepoltura, nel mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale.

La fascia di rispetto cimiteriale è volta a: garantire la futura espansione del cimitero; garantire il decoro di un luogo di culto; assicurare una cintura sanitaria attorno a luoghi per loro natura insalubri.

L'apposizione del vincolo cimiteriale persegue una molteplicità di interessi pubblici: la tutela di esigenze igienico sanitarie e della sacralità del luogo, l'interesse a mantenere un'area di possibile espansione del perimetro cimiteriale; pertanto anche la costruzione di case sparse, e persino la realizzazione di edifici isolati non destinati ad abitazione, deve rispettare la distanza minima di 200 metri, senza che sia richiesta all'Ente pubblico una valutazione in concreto della compatibilità della presenza del manufatto rispetto al vincolo de quo.

Il vincolo cimiteriale impone un divieto assoluto di edificazione e persegue una triplice finalità: in primo luogo vuole assicurare condizioni di igiene e di salubrità mediante la conservazione di una "cintura san... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...orno allo stesso cimitero, in secondo luogo garantire la tranquillità e il decoro ai luoghi di sepoltura, in terzo luogo consentire futuri ampliamenti del cimitero.

La "trasformazione in residenza" di preesistenti unità che comporti la formazione di nuovi insediamenti abitativi è incompatibile con le finalità proprie del vincolo cimiteriale, di cui all'art. 338 R.D. 1265/1934.

Le finalità perseguite dalla normativa di tutela del vincolo cimiteriale sono sostanzialmente tre: garantire la futura espansione del cimitero; garantire il decoro di un luogo di culto; assicurare una cintura sanitaria attorno a luoghi per loro natura insalubri.

La salvaguardia dell'area di rispetto cimiteriale di 200 metri prevista dall'art. 338 del R.D. 1265/1934, consiste in un vincolo assoluto di inedificabilità, in considerazione dei molteplici interessi pubblici che s'intendono tutelare e che possono enuclearsi nelle esigenze di natura igienico sanitaria, nella salvaguardia della peculiare sacralità che connota i luoghi destinati all'inumazione ed alla sepoltura, nel mantenimento di un'area di possibile espansione della cinta cimiteriale.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...E DI RISPETTO E DISTANZE LEGALI --> FASCE DI RISPETTO --> CIMITERIALE --> INDEROGABILITÀ

Le zone di rispetto del vincolo cimiteriale hanno la funzione, non solo di garantire l'igiene e salubrità all'interno delle costruzioni, ma anche di preservare la possibilità di effettuare ampliamenti dell'impianto cimiteriale esistente e questo spiega per quale motivo esso deve essere interpretato come un vincolo ad inedificabilità assoluta, compatibile solo con interventi edilizi che abbiano ad oggetto costruzioni preesistenti alla imposizione del vincolo.

Il vincolo di rispetto cimiteriale di cui all'art. 338 comma 1 R.D. n. 1265/1934 è un vincolo di inedificabilità assoluta tale da imporsi anche a contrastanti previsioni di P.R.G. valevole per qualsiasi manufatto edilizio anche ad uso diverso da quello di abitazione, che non consente in alcun modo l'allocazione sia di edifici, che di opere incompatibili con il vincolo medesimo.

Il vincolo di rispetto cimiteriale determina una situazione di inedificabilità assoluta ex lege, suscettibile di venire esplicitamente rimossa solo in ipotesi eccezionali espressamente previste e, comunque, per considerazioni di prevalente interesse pubblico.[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... L'Amministrazione Comunale non ha il potere di conservare la delibera che riduce la fascia di rispetto cimiteriale e al contempo disapplicarla, per asserita contrasto con l'art. 338 T.U. leggi sanitarie, in occasione della sua applicabilità concreta: essa può soltanto annullarla in autotutela o, in caso contrario, applicarla senz'altro.

La modifica all'articolo 338 del R.D. 1265/1934, in tema di fascia di rispetto cimiteriale, introdotta con la legge n. 166/2002 prevede solo la possibilità, astratta, che il Consiglio comunale riduca l'ordinaria fascia di rispetto cimiteriale, con la conseguenza che – fintanto che tale facoltà non venga esercitata - il regime di inedificabilità non subisce modifiche.

Il vincolo imposto dall'art. 338 del R.D. n. 1265/1934 comporta un divieto assoluto "ex lege" di edificabilità, con la conseguente insanabilità di tutti i manufatti, qualificabili come costruzioni edilizie, realizzati nella fascia di duecento metri dal muro di cinta dei cimiteri, prescindendosi pure da una eventuale diversa destinazione prevista dal piano regolatore.

Il vincolo di rispetto cimiteriale importa inedificabilità assoluta dell'area indipendentemente dalla tipologia... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ato e dalla natura pertinenziale dello stesso.

La fascia di rispetto cimiteriale determina un vincolo di inedificabilità ex lege tale da prevalere addirittura anche su eventuali disposizioni urbanistiche contrarie, con conseguente insanabilità delle opere realizzate all'interno della fascia di rispetto cimiteriale a prescindere da qualsiasi valutazione in concreto della compatibilità del manufatto rispetto al vincolo medesimo.

Il vincolo cimiteriale determina una situazione di inedificabilità suscettibile di venire rimossa solo in ipotesi eccezionali e comunque per considerazioni di interesse pubblico.

Il vincolo cimiteriale, espresso dall'art. 338 del r.d. 27 luglio 1934, n. 1265 -come modificato dapprima dall'art. 4 della legge 30 marzo 2001, n. 130 e quindi dall'art. 28, comma 1, lettera a), della legge 1° agosto 2002, n. 166- ha natura assoluta e si impone, in quanto limite legale, anche alle eventuali diverse e contrastanti previsioni degli strumenti urbanistici, in relazione alle sue finalità di tutela di preminenti esigenze igienico-sanitarie, salvaguardia della sacralità dei luoghi di sepoltura, conservazione di adeguata area di espansione della cinta cimiteriale, secondo giurispru... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...tica.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI