Carrello
Carrello vuoto



Gli effetti dei vincoli conformativi dell'area sulla stima dell'indennità d'esproprio

Dei vincoli conformativi della proprietà si deve tener conto nella valutazione delle aree espropriande ai fini della stima dell'indennità: in quanto connaturati alla proprietà in sé, incidono su una generalità di beni e nei confronti di una pluralità indifferenziata di soggetti, come nei casi di zonizzazione dell'intero territorio comunale o di parte di esso.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:VINCOLI URBANISTICI
anno:2017
pagine: 3658 in formato A4, equivalenti a 6219 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> RILEVANZA NELLA STIMA

Non è venuta meno, ai fini indennitari, la distinzione tra suoli edificabili e non edificabili; ai fini dell'anzidetta ricognizione legale va tenuto conto del vincolo conformativo insistente nell'area, e non di quello espropriativo.

La natura conformativa del vincolo consente di tenerne conto ai fini indennitari.

La ricognizione della qualità edificatoria di un'area ai fini della determinazione dell'indennità di esproprio deve tener conto dei vincoli conformativi, che, in quanto non correlati alla vicenda ablatoria, ma connaturati alla proprietà in sé, contribuiscono a fondare i caratteri del suolo ai fini valutativi.

Nel sistema introdotto dall'art. 5 bis l. n. 359/1992, caratterizzato dalla rigida dicotomia tra aree edificabili ed aree agricole o comunque non edificabili, il riconoscimento dell'edificabilità è legato alla classificazione urbanistica, dovendosi tener conto dei vincoli conformativi, che, in quanto non correlati ma connaturati alla proprietà in sé, contribuiscono a fondare il carattere del ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ni valutativi.

Nella valutazione delle aree espropriande per la stima dell'indennità di espropriazione deve tenersi conto dei vincoli conformativi della proprietà.

Soltanto il carattere conformativo della previsione urbanistica consente di tenerne conto ai fini indennitari.

Dei vincoli conformativi della proprietà si deve tener conto nella valutazione delle aree espropriande ai fini della stima dell'indennità.

Dei vincoli conformativi della proprietà deve tenersi conto nella valutazione delle aree espropriande per la stima dell'indennità di espropriazione.

Qualora il vincolo abbia natura conformativa e non espropriativa, di esso deve necessariamente tenersi conto ai fini della valutazione delle possibilità legali di edificazione.

Ai fini del riconoscimento dell'edificabilità del fondo e quindi della determinazione dell'indennità di espropriazione (come della determinazione del risarcimento per occupazione acquisitiva), deve tenersi conto dei vincoli conformativi che, in quanto connaturati alla proprietà in sé, incidono su una generalità di b... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...onfronti di una pluralità indifferenziata di soggetti, come nei casi di zonizzazione dell'intero territorio comunale o di parte di esso, qualora non siano tollerati interventi edificatori ad iniziativa privata, neppure attraverso apposite convenzioni.

I vincoli conformativi, in quanto non correlati ma connaturati alla proprietà in sé, contribuiscono a fondare il carattere del suolo ai fini valutativi, configurandosi tale carattere ove i vincoli siano inquadrati nella zonizzazione dell'intero territorio comunale o di parte di esso, sì da incidere su una generalità di beni e nei confronti di una pluralità indifferenziata di soggetti.

Del vincolo conformativo (nel caso di specie zona destinata all'insediamento di centro agroalimentare e delle connesse infrastrutture avente carattere di generalità ed astrattezza), deve tenersi conto ai fini estimativi.

Alla luce dell'art. 32 comma 1 DPR 327/2001, l'edificabilità effettiva e legale va determinata tenendo conto dei vincoli conformativi derivanti dagli strumenti urbanistici generali, dal quale discende l'edificabilità della zona in cui è posto il terreno, prescindendo dal vincolo espropriativo.

Mentre i vinc... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...iativi o d'inedificabilità non influiscono riduttivamente sulla determinazione dell'indennità di espropriazione o del danno per appropriazione illegittima, le limitazioni legali, concorrendo alla configurazione giuridica della proprietà e non comportando, perciò, obbligo di indennizzo, incidono negativamente sul valore di mercato dei beni coinvolti e, quindi, sul calcolo dell'indennità o del danno.

Ai fini dell'accertamento dell'edificabilità deve tenersi conto dei vincoli conformativi, che, in quanto non correlati ma connaturati alla proprietà in sé, contribuiscono a fondare il carattere del suolo ai fini valutativi.

Ai fini della valutazione del bene deve tenersi conto dei vincoli conformativi, che, in quanto non correlati alla vicenda ablatoria e non espressivi dell'attività discrezionale della pubblica amministrazione, ma connaturati alla proprietà in sé, per inerenza alla stessa di un regime giuridico generale o di un peculiare statuto urbanistico, contribuiscono a fondare i caratteri dei suoli anche per gli aspetti valutativi.

Del carattere conformativo del vincolo occorre tenere conto ai fini indennitari.

Dei vincoli con... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...normalmente contenuti nei piani di secondo livello (comunale), occorre tener conto, ai fini della determinazione dell'ammontare del risarcimento dovuto, atteso che determinano differenze e peculiarità tra le diverse zone con relative destinazioni, in cui è suddiviso l'intero territorio comunale e pertanto caratterizzano il tipo di suolo, in relazione alla sua collocazione, anche agli effetti valutativi.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> RILEVANZA NELLA STIMA --> ATTREZZATURE PUBBLICHE

Della condizione d'inedificabilità del suolo assoggettato a procedura ablatoria, perché destinato a servizi ed attrezzature pubbliche, deve tenersi conto agli effetti valutativi per la determinazione dell'indennità di espropriazione e per la liquidazione del danno da occupazione appropriativa, sempre che sia riconoscibile un vincolo conformativo, ovvero riguardante porzioni del territorio comunale identificate in base a criteri generali e predeterminati, riconducibili alla logica della zonizzazione.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATI... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ONFORMATIVI --> RILEVANZA NELLA STIMA --> BENI DI INTERESSE STORICO-ARTISTICO

La proprietà delle cose che rivestono l'interesse storico, artistico, archeologico, nasce vincolata, e la connotazione culturale del bene è un carattere che incide sulla valutazione economica dello stesso, comportando, ad esempio, che in caso di esproprio, dell'eventuale minusvalore che il vincolo determini sul bene, a causa della sua limitata utilizzabilità, si debba tener conto in sede di determinazione dell'indennizzo, come per tutti i vincoli conformativi della proprietà.

VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> ESPROPRIATIVI E CONFORMATIVI --> CONFORMATIVI --> RILEVANZA NELLA STIMA --> VIABILITÀ

In sede di determinazione della somma risarcitoria si deve tenere conto del valore che all'immobile deriva dalla presenza di vincoli conformativi.

Per la liquidazione del danno da occupazione appropriativa di area destinata ad opere di viabilità dallo strumento urbanistico, occorre verificare se tale destinazione comporti limitazioni incidenti su beni determinati in funzione non già di una generale destinazione di ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...lla localizzazione lenticolare dell'opera pubblica e sia, quindi, riconducibile a vincoli imposti a titolo particolare, a carattere espropriativo, ovvero se venga effettuata nell'ambito del programma generale di sviluppo urbanistico così assumendo contenuto conformativo della proprietà privata. Nella seconda ipotesi, l'area va qualificata come non edificabile.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI