Carrello
Carrello vuoto



Il rilascio della concessione di caccia e pesca

L'attribuzione a privati della facoltà di utilizzazione di beni del patrimonio indisponibile è riconducibile alla figura della concessione. Data la specifica destinazione, il loro sfruttamento può essere attribuito ad un soggetto diverso dalla P.A., entro certi limiti e solo mediante concessione amministrativa. Non rientra tuttavia nella disponibilità del concessionario la determinazione dell’ampiezza dell’attività ammessa sul bene demaniale e delle modalità del suo esercizio.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI
anno:2017
pagine: 5772 in formato A4, equivalenti a 9812 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> ZONE DI CACCIA --> REGIONI E PROVINCE --> SARDEGNA

La mancanza della superficie minima di cui all'art. 2 D.P.G.R. Sardegna 119/1986 preclude la formazione per silenzio assenso della concessione di zone autogestite per la caccia.

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> ZONE DI CACCIA --> REGIONI E PROVINCE --> FRIULI-VENEZIA GIULIA

Ai sensi dell'articolo 12 della LR Friuli-Venezia Giulia 6/2008, per gestione venatoria si deve intendere l'insieme delle attività necessarie per l'attuazione di un prelievo venatorio programmato e funzionale a conseguire gli obiettivi del PFR (mancando il quale gli obiettivi sono quelli stabiliti dagli atti di indirizzo della Regione).

L'abbattimento di un cervo in una zona densamente popolata da esemplari di cervo e dove i relativi piani di abbattimento riflettono tale situazione, non produce particolari conseguenze, ed è possibile applicare l'istituto della compensazione, previsto dall'articolo 37, comma 1, lettera e) della LR Friuli-Venezia Giulia 6/2008 e dall'atto di indirizzo per la gestione faunistica e venatoria (DGR 618/2010), mentre lo stesso non può sicuramente av... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...e zone in cui vi sono pochi o pochissimi capi di cervo tanto che anche l'abbattimento di un solo capo deve ritenersi pericoloso per la consistenza della specie.

CATEGORIA DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DI PESCA

Nel difetto di pregressi diritti esclusivi, la concessione "ad tempus" del diritto di pesca ha natura traslativa.

Nella Provincia Autonoma di Bolzano, la procedura per il rilascio degli atti concessori del diritto di pesca spetta alla competenza della Giunta Provinciale, con la sola acquisizione dei pareri resi dal direttore dell'Ufficio caccia e pesca e dal direttore della Ripartizione foreste.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI