Carrello
Carrello vuoto

  • HOME
  • giudizio, processo
  • L'interesse strumentale ovvero il superamento dei requisiti di concretezza dell’interesse al ricorso


L'interesse strumentale ovvero il superamento dei requisiti di concretezza dell’interesse al ricorso


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:RICORSI, IMPUGNAZIONI, DOMANDE GIUDIZIALI
anno:2016
pagine: 3048 in formato A4, equivalenti a 5182 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Sintesi: L'interesse strumentale alla rinnovazione della procedura di concessione, al fine di potere presentare una domanda in comparazione, non è sufficiente al fine dell'ammissibilità del ricorso, in quanto la condizione di soggetto operatore del settore non basta, a fronte della mancata presentazione di una domanda in comparazione, per definire una posizione giuridica differenziata e, quindi, la legittimazione al ricorso.

Estratto: «6.4. In definitiva, l'interesse strumentale alla rinnovazione della procedura di concessione, al fine di potere presentare una domanda in comparazione, non è sufficiente al fine dell'ammissibilità del ricorso, in quanto la condizione di soggetto operatore del settore non basta, a fronte della mancata presentazione di una domanda in comparazione, per definire una posizione giuridica differenziata e, quindi, la legittimazione al ricorso. Ne deriva l'inammissibilità del ricorso avverso il rilascio della concessione cinquantennale a favore della società Porto Turistico e, quindi, l'inammissibilità del relativo appello.»

Sintesi: L'interesse strumentale alla rinnovazione consiste in una chance di partecipare nuovamente ad una procedura competitiva che no... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...; essere ridimensionato da un giudizio prognostico sul probabile contenuto delle offerte nella gara da bandire in futuro, fondato sul contenuto delle offerte presentate nella gara annullata.

Estratto: «-il ricorso in primo grado è assistito da interesse, poiché "L'interesse strumentale alla rinnovazione consiste in una chance di partecipare nuovamente ad una procedura competitiva che non può essere ridimensionato da un giudizio prognostico sul probabile contenuto delle offerte nella gara da bandire in futuro, fondato sul contenuto delle offerte presentate nella gara annullata" (Cons. Stato, VI, 6 luglio 2006, n. 4292);»

Sintesi: Quand'anche si voglia ammettere la figura dell'interesse strumentale, essa va raccordata con i principi processuali vigenti, primo tra i quali quello dell'esistenza dell'interesse a ricorrere.

Sintesi: Se l'introduzione del concetto di interesse strumentale si colloca come tendenziale superamento degli stretti requisiti di attualità e concretezza dell'interesse al ricorso, permettendo cioè di estendere la pretesa del ricorrente anche al fatto futuro dell'amministrazione, è del pari evidente che questa particolarissima situazione va valutata in... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...ossia in relazione all'effettiva possibilità o alla stretta doverosità di riedizione dell'attività stessa.

Sintesi: Non paiono direttamente trasferibili le ricostruzioni sulla natura dell'interesse strumentale svolte nell'ambito delle questioni riguardanti gli atti di una procedura concorsuale o selettiva alla pianificazione urbanistica, trattandosi di situazioni profondamente differenti.

Estratto: «Il giudice di prime cure ha peraltro ritenuto, sulla base di un'implicita ed identica ricostruzione in fatto, che potesse sussistere comunque un interesse al ricorso in relazione alla possibilità di conseguire comunque una migliore qualificazione dell'area, ciò in quanto "la più autorevole giurisprudenza amministrativa riconosce ormai l'azionabilità in giudizio dell'interesse indiretto e strumentale, ma al tempo stesso specifico, concreto ed attuale, del ricorrente a veder annullare l'intero provvedimento al fine di ottenere, in sede di riedizione del procedimento amministrativo, un contenuto a lui più favorevole. Ed invero, se tale facoltà è ormai unanimemente riconosciuta per il concorso pubblico e la pubblica gara, non si i... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...ragioni ostative all'estensione alla materia urbanistica, nella quale la rivalutazione dell'interesse del ricorrente, in sede di riedizione del potere amministravo di adozione del PRG, è espressamente garantita mediante le garanzie procedimentali che caratterizzano lo specifico procedimento, in particolare mediante la presentazione di "Osservazioni" sulle quali il Comune deve pronunciarsi".L'osservazione del giudice di prime cure, il suo criterio metodologico ed il risultato a cui perviene devono essere oggetto di un'attenta valutazione, che ne evidenzi i profili che rendono necessaria la sua correzione.Va innanzi tutto rilevato che l'affermazione dell'esistenza di un interesse strumentale e generalizzato alla mera riedizione dell'attività amministrativa non fa parte del bagaglio della più consolidata giurisprudenza amministrativa, ma è anzi oggetto di un annoso dibattito. Si vuole qui segnalare, in particolare, che l'orientamento della Sezione è quello di considerare con molta attenzione possibili fughe dallo stretto collegamento al criterio dell'interesse. Si è così osservato (Consiglio di Stato, sez. IV, 26 novembre 2009, n. 7441) "che il c.d. interesse strumentale alla rinnovazione della gara, riguardato nella sua oggettivit&a... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ... è altro che un interesse al rispetto della legalità, che viene paludato da riferimenti soggettivi (utilità di ripetere la procedura che il ricorrente si propone di conseguire con la deduzione di vizi che, ove fondati, sono in grado di travolgere l'intera gara), al fine di accreditarne la valenza personale, che è un requisito necessario per poter promuovere un ricorso giurisdizionale".Deve, infatti, rimarcarsi, come fa la decisione citata, "che provare di essere in condizione di trarre dall'esito favorevole del giudizio un'utilità non significa per nulla provare di essere titolari di una posizione legittimante. La verifica della sussistenza di una posizione legittimante, ai fini del preliminare accertamento della ammissibilità del ricorso, è in altri termini un'operazione che precede e per certi versi è indipendente dalla stima della utilità che il processo è in grado di assicurare."Ciò che quindi va ben tenuto presente è lo stretto legame tra l'utilità che si vuole conseguire con il processo e la legittimazione del soggetto ricorrente, al fine di evitare che siano ammessi come parti processuali anche i portatori di un interesse di mero fatto.In questi termini si colloca la lettura datane ... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ... di prime cure, la cui nozione di interesse strumentale appare estesa e suscettibile di applicazioni difformi. Deve, infatti, rimarcarsi che, quand'anche si voglia ammettere la figura in questione, essa va raccordata con i principi processuali vigenti, primo tra i quali quello dell'esistenza dell'interesse a ricorrere. Pertanto, se l'introduzione del concetto di interesse strumentale si colloca come tendenziale superamento degli stretti requisiti di attualità e concretezza dell'interesse al ricorso, permettendo cioè di estendere la pretesa del ricorrente anche al fatto futuro dell'amministrazione, è del pari evidente che questa particolarissima situazione va valutata in concreto, ossia in relazione all'effettiva possibilità o alla stretta doverosità di riedizione dell'attività stessa. In questo senso è possibile cogliere un collegamento tra interesse alla demolizione del provvedimento gravato e soddisfazione futura della pretesa tramite un altro e diverso iter procedimentale.Le considerazioni pregresse conducono pertanto a rigettare le conclusioni a cui è pervenuto il T.A.R. romano.In primo luogo, non può ammettersi ex se che qualsiasi proprietario di suoli ricompresi nel perimetro del Comune interessato dal P.R.G. a... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...sse a impugnare le prescrizioni del piano medesimo, indipendentemente dalla loro concreta incidenza sul suolo in sua proprietà, in vista dell'ottenimento del risultato utile consistente nella ripetizione dell'attività pianificatoria, dalla quale potrebbero discendere determinazioni a lui più favorevoli. Si tratterebbe di una soluzione che incide sui consolidati principi in tema di attualità e concretezza dell'interesse che deve fondare l'impugnazione, autorizzando una sorta di legittimazione generalizzata all'impugnazione del P.R.G., legata alla semplice qualità di proprietari di suoli compresi nel territorio comunale, ad onta della natura di atto generale dello strumento urbanistico e indipendentemente da un'immediata lesività delle sue prescrizioni.In secondo luogo, non paiono direttamente trasferibili le ricostruzioni sulla natura dell'interesse strumentale svolte nell'ambito delle questioni riguardanti gli atti di una procedura concorsuale o selettiva. Si tratta di situazioni profondamente differenti, in quanto, in queste ultime fattispecie, il ricorrente mira al perseguimento di un'utilità (aggiudicazione dell'appalto o posizionamento utile in graduatoria) che l'Amministrazione ha attribuito ad altro soggetto o ad altri sogge... [Omissis - La versione integrale é presente nel prodotto - Omissis] ...camente individuati, nell'ambito di una procedura competitiva la cui ripetizione è ex se suscettibile di formare oggetto di un interesse giuridicamente qualificato e differenziato, mentre tali considerazioni non possono estendersi alle pianificazione urbanistica che, nel caso in specie, potrebbe anche non essere ripetuta.L'inesistenza di un interesse all'eliminazione dell'atto gravato, neppure nella forma dell'interesse strumentale, nei limiti di quanto sopra osservato, rende il ricorso proposto in primo grado inammissibile.La sentenza appellata va quindi annullata per l'assenza di una posizione giuridica tutelabile in capo ai ricorrenti in primo grado e quindi per inammissibilità del ricorso introduttivo.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI