Carrello
Carrello vuoto



Destinazioni pubbliche realizzate ad iniziativa promiscua: tipologie degli interventi dei privati

Il vincolo a verde pubblico attrezzato ha carattere conformativo: la possibilità di realizzare sulle aree private attrezzature per lo svago e la possibilità, altresì, di realizzarle ad iniziativa sia pubblica che privata, costituisce espressione della potestà conformativa del pianificatore.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:VINCOLI URBANISTICI
anno:2017
pagine: 3658 in formato A4, equivalenti a 6219 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


VINCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> PROMISCUI --> TIPOLOGIA DI INTERVENTI PRIVATI

Qualora le N.T.A. consentano in zona destinata a verde attrezzato, l'edificazione di "piccole costruzioni occorrenti per il deposito di attrezzi del giardinaggio, per i servizi igienici e spogliatoi, per chioschi a uso bar, ristoro e giornali", non si rinvengono limiti all'edificabilità del suolo né vincoli significativi idonei a svuotare il diritto dominicale delle sue proprie facoltà o incompatibili con il suo contenuto, tali da attribuire a tale destinazione natura di vincolo espropriativo.
Assume natura conformativa il vincolo a verde attrezzato e parco costiero ove dalla lettura della N.T.A allegate al PRG non si rinvengono limiti alla edificabilità del suolo talmente significativi da svuotare il diritto dominicale delle sue proprie facoltà o incompatibili con il suo contenuto, risultando previsto l'edificazione di costruzioni in precario, piccoli locali per servizi igienici e spogliatoi, chioschi per ristoro ed a uso bar, sistemazione di percorsi pedonali e delle zone di soste pedonale, realizzazione dei parcheggi in aree marginali, posti di ristoro, servizi per la sost... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...zature all'aperto per il gioco dei bambini, deposito di materiali ed attrezzi necessari per la manutenzione del parco, attrezzature balneari.
La destinazione a verde pubblico configura un vincolo conformativo qualora la relativa normativa urbanistica contempli attrezzature tipicamente commerciali (teatro all'aperto, fiere) che costituiscono opere il cui utilizzatore finale non è l'ente pubblico di riferimento, trattandosi di infrastrutture poste sul mercato per soddisfare una domanda differenziata.
Secondo i principi indicati dalla Corte Costituzionale, deve essere attribuita natura espropriativa ad un vincolo di destinazione a "verde pubblico", dove l'utilizzazione del bene non può che essere se non quella del suo godimento da parte della collettività, proprio in quanto non edificato (né edificabile). Né osta a tale conclusione la previsione di limitati e minimi interventi edilizi funzionali proprio al miglior godimento del verde (chioschi, locali adibiti a servizi igienici e simili).
Laddove non sia escluso qualunque uso da parte dei privati, deve ritenersi che il vincolo sia da qualificarsi come conformativo e non espropriativo, a prescindere dal quantum che il pri... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...etario possa ipotizzare di ricavare dall'attuazione degli interventi ammessi.
Non c'è dubbio che allorquando il piano regolatore consente la realizzazione, ad esempio, di discoteche, ostelli per la gioventù e altre strutture similari il diritto di proprietà non è affatto svuotato del suo contenuto, non potendosi certo ritenere che solo lo sfruttamento a fini di edificazione di immobili ad uso abitativo o commerciale è conforme allo statuto del diritto di proprietà.
Sussistono i requisiti individuati dalla giurisprudenza per qualificare come sostanzialmente espropriativo il vincolo imposto su area privata qualora le facoltà di uso dell'area risultanti dalla nuova pianificazione siano attribuibili alla generalità indifferenziata dei residenti e le limitatissime tipologie di opere realizzabili dal proprietario (giochi per bambini, attrezzature per il tempo libero, ecc.), non siano assolutamente suscettibili di sfruttamento a fini economici da parte del titolare nel libero mercato.
L'eventuale realizzazione, prevista dalle N.T.A., in zona destinata a verde pubblico, di piccoli manufatti, nonché di servizi strettamente connessi alla cura del ver... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ua fruizione sociale, non possono comportare la realizzazione di un opus suscettibile di effettivo sfruttamento in un regime di libero mercato; ne consegue la natura espropriativa del vincolo.
Il vincolo a verde pubblico attrezzato ha carattere conformativo; la possibilità di realizzare sulle aree private attrezzature per lo svago, chioschi, bar, teatri all'aperto, impianti sportivi per allenamento e spettacolo, e simili, nonché biblioteche e giochi per bambini, e la possibilità, altresì, di realizzarle ad iniziativa sia pubblica che privata, costituisce espressione della potestà conformativa del pianificatore, avente per tal via validità a tempo indeterminato.
Il vincolo a verde pubblico attrezzato ha carattere conformativo; la possibilità di realizzare sulle aree private attrezzature per lo svago, chioschi, bar, teatri all'aperto, impianti sportivi per allenamento e spettacolo, e simili, nonché biblioteche e giochi per bambini, e la possibilità, altresì, di realizzarle ad iniziativa sia pubblica che privata costituisce espressione della potestà conformativa del pianificatore, avente per tal via validità a tempo indeterminato.
[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...NCOLI URBANISTICI ED EDIFICABILITÀ --> VINCOLI URBANISTICI --> PROMISCUI --> TIPOLOGIA DI INTERVENTI PRIVATI --> EFFETTIVITÀ
Ai fini della qualificazione della natura conformativa o espropriativa del vincolo resta la possibilità per i proprietari di provare che le opere individuate dal Comune come "realizzabili anche ad iniziativa privata o promiscua, in regime di economia di mercato, anche se accompagnati da strumenti di convenzionamento", secondo le parole della Corte costituzionale, non siano in realtà tali per inattendibilità della relativa previsione, con conseguente azzeramento del valore di scambio del fondo.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI