Carrello
Carrello vuoto



Legittimità dei provvedimenti di subconcessione demaniale


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI
anno:2017
pagine: 5772 in formato A4, equivalenti a 9812 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 50,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


DEMANIO E PATRIMONIO , CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE , SUBCONCESSIONE

La subconcessione non realizza l'effetto di sostituire un terzo all'originario titolare del rapporto concessorio ma realizza esclusivamente il reimpiego, mediante strumenti di diritto privato, di alcuni beni oggetto della concessione ovvero di alcune opere realizzate in forza del rapporto concessorio.

La posizione del subconcessionario è derivata e dipendente da quella del concessionario inidonea ad assumere autonoma rilevanza nei confronti della P.A..

La concessione di occupazione di suolo pubblico rilasciata ad un esercizio contiguo non può essere oggetto di sub-concessione da parte del titolare dello stesso.

L'affidamento in sub-concessione di beni del demanio marittimo compresi nelle aree portuali disciplinate dalla legge n. 84 del 1994, richiede la preventiva autorizzazione dell'autorità competente.

L'assegnazione in sub-concessione di immobili demaniali nei Rioni Sassi di Matera non può discostarsi da quelle che sono le finalità della legge n. 771/1986, ovverosia la conservazione ed il recupero architettonico, urbanistico, ambientale ed economico dei Rioni stessi: in tal senso, la proprietà ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... che possono essere collegati a quelli demaniali non assume valenza prioritaria in via assoluta, restando detta assegnazione comunque subordinata alla verifica, con esito positivo, della congruità architettonica della proposta progettuale formulata.

Le norme di cui al Codice della navigazione, articoli 42 – che afferma in linea generale il principio della revocabilità delle concessioni "a giudizio discrezionale dell'amministrazione marittima" – e 46, che richiede l'autorizzazione dell'autorità concedente per il subingresso nella concessione sono disposizioni la cui ratio non può che rinvenirsi nella necessità di ancorare il rapporto concessorio, in quanto titolo all'uso particolare di un bene pubblico, ad un permanente fondamento di fiduciarietà, per cui l'amministrazione, nell'esercizio del suo apprezzamento, necessariamente prognostico, non può non tenere conto del complessivo comportamento del concessionario.

Anche alle concessioni di aree portuali, disciplinate dall'art. 18, L. 28 gennaio 1994, n. 84, è applicabile l'art. 45 bis cod. nav., dettato per il demanio marittimo, che consente la subconcessione a terzi, previa autorizzazione dell'autorità competente.

[Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... nuova concessione, affidata con il sistema di evidenza pubblica, determina una frattura dell'originario rapporto sinallagmatico e determina, ex se, la caducazione automatica del subconcessione.

Qualsiasi convenzione diretta a subconcedere l'uso di un bene del patrimonio indisponibile dato in concessione necessita dell'acquisizione del preventivo consenso dell'Ente proprietario, in qualità di contraente ceduto, stante l'art. 1406 c.c.; diversamente, le clausole dell'accordo non sono opponibili alla P.A., che può ben esercitare i propri poteri di autotutela demaniale anche nei confronti del subconcessionario.

L'affidamento a terzi, costituente un rapporto derivato dalla concessione demaniale, viene inevitabilmente travolto dalla decadenza della stessa.

In quanto parte della concessione demaniale rilasciata, il concessionario resta l'interlocutore naturale dell'amministrazione ed è tenuto ad agire nei confronti del soggetto detentore ai fini della riconsegna dell'immobile all'ente pubblico.

È legittimo il provvedimento di decadenza del provvedimento di sub-concessione qualora l'autorizzazione alla sub-concessione sia stata data per rendere possibile il distacco temporaneo presso il subconcessio... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ersonale del soggetto autorizzato alla subconcessione e quest'ultimo abbia abusato di tale autorizzazione chiedendo la corresponsione di un canone manifestamente sproporzionato, venendo meno agli obblighi nascenti dall'autorizzazione alla sub-concessione.

La richiesta al sub-concessionario di un canone annuo quattro volte superiore rispetto al canone di concessione rivela un intento lucrativo del concessionario che consente all'ente concedente di dichiarare la decadenza se la convenzione di concessione vieta il mutamento sostanziale non autorizzato dello scopo (non lucrativo) per il quale è stata affidata la sub-concessione.

Il concessionario di un bene demaniale, se autorizzato dall'amministrazione concedente, può dare in uso a terzi, a titolo oneroso e dietro corrispettivo, terreni demaniali, ovvero anche locali facenti parte del demanio, sia mediante locazione che mediante subconcessione.

La proroga ex lege delle concessioni demaniali marittime per scopi turistico-ricreativi disposta dall'art. 1, co. 18, d.l. 194/2009 conv. in legge 25/2010 non comporta l'automatica proroga anche delle subconcessioni: il protrarsi della durata interessa il solo titolo principale e ciò ricolloca nella posizione del concessionari... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... sulle modalità di gestione - in proprio e/o ex articolo 45 - bis del codice della navigazione - delle facoltà assentite.

All'amministrazione non possono essere opposti gli eventuali rapporti subconcessori non autorizzati nella convenzione o con provvedimento espresso.

Se è vero che l'art. 45-bis cod. nav. è stato modificato dall'art. 10 legge 88/2001, con soppressione dell'inciso "in casi eccezionali e per periodi determinati", è altresì vero che, qualora il comune nel bando di gara rinvii ad un proprio regolamento che prevede che la subconcessione possa essere disposta solo in casi eccezionali, vi è la previsione di un autovincolo che deve essere rispettato in sede di affidamento.

La scelta di ogni utilizzatore del bene minerario va riservata alla sfera dei poteri pubblicistici dell'ente e non può formare oggetto di un implicita sub delega all'unico concessionario.

È legittimo dichiarare la decadenza dalla subconcessione qualora il subconcessionario sia stato a suo tempo autorizzato dalla P.A. a dare in sub-utilizzo i beni demaniali sul presupposto di un interesse pubblico costituito dalla necessità di distaccare presso il soggetto affidatario il pr... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nale onde evitare di licenziarlo e lo stesso sub-concessionario abbia autorizzato l'utilizzo dei beni anche successivamente al distacco del personale, chiedendo peraltro un canone notevolmente superiore a quello da egli dovuto.

L'autorizzazione alla quale l'art. 46 cod. nav. assoggetta il subingresso opera su un piano pubblicistico ed assume a riferimento i requisiti morali e di affidabilità del subentrante nel godimento esclusivo del bene demaniale.

E' illegittima la determinazione dirigenziale che, in deroga all'art. 46 cod. nav., assoggetta al controllo dell'amministrazione la fase di scelta subentrante e l'individuazione degli oneri economici a ciò connessi.

L'area già oggetto di concessione demaniale non può essere oggetto di una seconda concessione bensì al più di una subconcessione ex art. 45 cod. nav., debitamente autorizzata dall'Autorità competente.

La sottoscrizione di un contratto di management tra il concessionario di bene demaniale ed un terzo, implicante un rapporto privatistico con effetti limitati a tale sole parti, è irrilevante nell'ambito del rapporto concessorio, a meno che il concessionario non abbia altresì chiesto e ottenuto dall'Ammi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ..., a' sensi e per gli effetti dell'art. 46 c.n., di sostituire altro soggetto nel godimento della concessione ad essa rilasciata.

Diversamente dal diritto reale di superficie, che può essere liberamente trasferito dal titolare a terzi, il diritto personale di godimento derivante da una concessione amministrativa può essere trasferito a terzi unicamente col concorso della volontà dell'ente pubblico concedente.

Posto che non è dato al concessionario frazionare arbitrariamente il proprio titolo, la subconcessione può essere soltanto integrale.

Non è impugnabile, in quanto sprovvista di contenuto provvedimentale e in quanto proveniente da un soggetto privato, la nota con la quale il concessionario rende noto al terzo che la la Regione ha espresso parere negativo sulle domande di affidamento delle gestione delle attività oggetto della concessione ex art. 45 bis del Codice della Navigazione.

Qualora il titolare di uso esclusivo su suolo demaniale marittimo in forza di concessione amministrativa attribuisca ad un terzo i diritti a lui derivanti da detta concessione in forza di un negozio di diritto privato, tale negozio è valido ed operante inter partes, salva restando la ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ibilità nei confronti dell'amministrazione concedente, la quale può dichiarare la decadenza dalla concessione.

La violazione del divieto legislativo di cessione di una concessione amministrativa, in mancanza di una espressa comminatoria di legge, non determina né la nullità ne l'inefficacia dei rapporti negoziali costituiti tra il concessionario e il terzo cessionario relativamente all'oggetto della concessione stessa, salva la facoltà per la pubblica amministrazione di revocare quest'ultima per la inosservanza del detto divieto.

In materia di concessione dalla PA a privati della gestione di attività in area demaniale, il rapporto che scaturisce dall'atto di subconcessione posto in essere dal concessionario con un terzo non ha natura contrattuale privatistica, essendo il concessionario assimilabile tout court all'amministrazione concedente e conservando la stessa posizione di supremazia di quella. In tal caso difetta il requisito della posizione paritetica delle parti, essendo ravvisabile una fattispecie di subconcessione di bene pubblico con la conseguenza che la controversia con cui il privato fa valere la sua pretesa al rinnovo della subconcessione, contro atti di segno contrario della subconcedente, &egr... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ta alla giurisdizione del g.a.

Va inquadrata nella concessione di servizi quella rilasciata dal concessionario di concessione demaniale marittima per la costruzione di opere di completamento e la gestione di un porto dietro corresponsione di un canone di sub-concessione con riconoscimento al sub-concessionario della possibilità di fissare le tariffe dei posti barca e degli altri servizi di assistenza.

La sub-concessione per il completamento di opere portuali è da inquadrare nell'ambito della concessione di servizi e non della concessione di lavori, in quanto l'espletamento dei lavori è strumentale alla gestione di un servizio pubblico il cui funzionamento è già assicurato da un'opera esistente, quale il porto.

È illegittima la norma del bando di gara per la selezione del soggetto a cui affidare la sub-concessione demaniale marittima per il completamento di opere portuali che individui come requisiti di partecipazione alla procedura l'aver conseguito un fatturato anche nel solo settore dei lavori pubblici o in quello della progettazione e non anche in quello della gestione dei porti, sebbene questo rappresenti, come si è visto, l'oggetto principale della procedura.

Per leg... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...occupazione di un'area demaniale con il consenso del concessionario non è necessario un atto di sub-concessione, essendo sufficiente un contratto privato.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI