Carrello
Carrello vuoto



Demanio e patrimonio pubblico, abusi dei privati, sequestro preventivo


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:ABUSI SU BENI DEMANIALI - giurisprudenza sistematica 2009-2015
anno:2016
pagine: 763 in formato A4, equivalenti a 1297 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 30,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


In tema di tutela delle zone sottoposte a vincolo paesaggistico, nel caso di realizzazione di opere nella fascia di rispetto del demanio marittimo, è necessaria una specifica autorizzazione distinta da quella demaniale, che la deve precedere ed in assenza della quale la realizzazione di interventi idonei ad incidere negativamente sull'originario assetto dei luoghi sottoposti a protezione configura i reati di cui agli artt. 54 e 1161 c.n. e D.Lgs. n. 42 del 2004, art. 181, e può, di per sé, legittimare il sequestro preventivo, a tal fine rilevando la sola esistenza di una struttura abusiva che integra il requisito dell'attualità del pericolo, indipendentemente all'essere l'edificazione illecita ultimata o meno, in quanto il rischio di offesa al territorio ed all'equilibrio ambientale, a prescindere dall'effettivo danno al paesaggio, perdura in stretta connessione all'utilizzazione della costruzione ultimata.

Deve riconoscersi la possibilità di procedere al sequestro al fine di impedire il protrarsi di una illecita occupazione di suolo pubblico che lo sottrae alla fruizione pubblica.

Il sequestro preventivo di un bene demaniale marittimo è legittimo nella misura in cui lo stesso sia oggetto di illecita occupazi... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... sottrae così alla collettività, divenendo esso illegittimo se la misura cautelare si estenda a porzioni dell'area demaniale non occupate e quindi disponibili per l'uso pubblico: la ragione della illegittimità in tal caso deriva infatti dal venir meno del rapporto di pertinenzialità tra cosa sequestrata e reato che costituisce il presupposto per farsi luogo al sequestro preventivo di un bene.

È legittimo il sequestro preventivo del bene demaniale, disposto al fine di impedire il protrarsi di una illecita occupazione di suolo pubblico, derivante non solo dall'insistenza di manufatti sulle predette aree, ma anche dall'attività ad essi connesse, laddove quella abusiva occupazione sottragga il bene alla fruizione pubblica, rimanendo comunque esclusa la sequestrabilità di parti dell'area demaniale non occupate e dunque a disposizione della collettività per la loro integrale fruizione.

Il sequestro preventivo di un bene demaniale marittimo, al fine di impedire il protrarsi di una illecita occupazione di suolo pubblico, è legittimo nella misura in cui la occupazione illecita lo sottrae alla fruizione pubblica, ma non può estendersi a parti dell'area demaniale non occupate e che pertanto ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nell'uso pubblico.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI