Carrello
Carrello vuoto



Insidia stradale e dimensioni del territorio comunale

Anche un Comune di singolare estensione territoriale può essere ritenuto nella materiale possibilità di verificare lo stato delle strade e dunque di eliminare situazioni di pericolo che esse comportano.

Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:LE STRADE
anno:2017
pagine: 2523 in formato A4, equivalenti a 4289 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 --> CASISTICA --> ESTENSIONE DEL TERRITORIO COMUNALE

Depongono nel senso della possibilità di custodia delle vie pubbliche le medie dimensioni della città (nella specie la città di Foggia), che possono risultare anche dal fatto che l'affidamento della manutenzione delle vie e piazze pubbliche è affidata in appalto ad un unico soggetto, senza neppure necessità di suddivisione in zone

Anche un Comune di singolare estensione territoriale può essere ritenuto nella materiale possibilità di verificare lo stato delle strade e dunque di eliminare situazioni di pericolo che esse comportano.

DEMANIO E PATRIMONIO --> STRADE --> RESPONSABILITÀ CIVILE - ART. 2051 --> CASISTICA --> PERIMETRO URBANO

La localizzazione della strada all'interno della perimetrazione del centro abitato fa presumere la possibilità di vigilanza e controllo costante da parte del Comune.

Il Comune con popolazione inferiore ai limiti previsti dal d. lgs. 285/1992 è responsabile dei danni verificatisi nei tratti di strada attraversanti il centro abitato, pur se appartenenti al dem... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ciale.

L'impossibilità della custodia non sussiste quando l'evento dannoso si è verificato su un tratto di strada che, posto all'interno della perimetrazione del centro abitato, era adibiti al pubblico transito di persone e veicoli.

L'applicazione dell'art. 2051 c.c. non può essere esclusa qualora l'evento dannoso si sia verificato su un tratto di strada che in quel momento era in concreto oggetto di custodia, come nel caso del demanio stradale comunale all'interno della perimetrazione del centro abitato (art. 41-quinquies legge 1150/1942).

E' escluso che il Comune non possa esercitare efficacemente il dovere-potere di custodia sulle vie ubicate nel pieno centro cittadino.

Nel caso di strade situtate al di fuori del perimetro cittadino le possibilità di vigilanza e controllo da parte del custode proprietario non possono essere di certo costanti e capillari come all'interno del centro abitato.

Deve ritenersi sussistente la possibilità per il comune di esercitare il controllo sulla strada localizzata all'interno del perimetro del centro urbano, dotato di una serie di altre opere di urbanizzazione e, più in generale, di pubblici servizi che, essendo - direttamente o ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nte - sottoposti ad attività di vigilanza costante da parte del Comune, denotano la possibilità di un effettivo controllo della zona.

La strada che si trovi all'interno della perimetrazione del centro abitato si presume sottoposta alla custodia della P.A..

Qualora l'incidente sia avvenuto su un tratto di marciapiede ubicato all'interno del centro urbano del Comune deve escludersi che si versi in ipotesi di impossibilità di custodia e di applicazione della disciplina di cui all'art. 2043 c.c..

Con riferimento al demanio stradale comunale deve ritenersi figura sintomantica dell'effettivo controllo di una strada la circostanza di fatto che la stessa si trovi all'interno della perimetrazione del centro abitato.

È circostanza eventualmente sintomatica della possibilità della custodia il fatto che la strada, dal cui difetto di manutenzione è stato causato il danno, si trovi nel perimetro urbano delimitato dal comune.

Il Comune ha in concreto la possibilità di custodire le strade comunali situate all'interno della perimetrazione del centro abitato.

Per le strade comunali va ritenuta senz'altro applicabile la responsabilità ex art. 2051 c.c., ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...omprese nel perimetro del centro abitato.

Ove una strada sia inserita all'interno del perimetro urbano del territorio presidiato dall'autorità comunale, se ne deve presumere un effettivo potere di controllo in capo a quest'ultima, in quanto proprietaria.

La diligenza che è richiesta al danneggiato nell'uso del bene demaniale sarà diversa a seconda che si tratti di una strada campestre o del corso principale della città, proprio perché il danneggiato fa affidamento su una diversa attività di controllo - custodia (che quindi ritiene esigibile) in relazione ai due tipi di strada dello stesso demanio.

Dalla proprietà pubblica del Comune sulle strade poste all'interno dell'abitato discende non solo l'obbligo dell'Ente alla manutenzione, ma anche quello della custodia con conseguente operatività, nei confronti dell'Ente stesso, della presunzione di responsabilità ai sensi dell'art. 2051 c.c..

Nell'ambito del perimetro urbano, le strade rappresentano evidentemente aree più circoscritte, sulle quali è ben possibile per le amministrazioni esercitare la custodia ed il controllo con esercizio di manutenzione idonea ad impedire eventi pregiudizievoli per i... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... />
Se si tratta di strada comunale all'interno della perimetrazione del centro abitato (L. n. 1150 del 1942 art. 41 quinquies e succ. mod.) la localizzazione è indice della possibilità di vigilanza e controllo costante da parte del Comune.

Elemento sintomatico della possibilità di custodia del bene del demanio stradale comunale è che la strada, dal cui difetto di manutenzione è stato causato un danno, si trovi nel perimetro urbano delimitato dallo stesso Comune, pur dovendo dette circostanze, proprio perché solo sintomatiche, essere sottoposte al vaglio in concreto da parte del giudice di merito.

Il centro abitato è presumibilmente dotato di opere di urbanizzazione e di servizi pubblici e all'interno di esso l'attività di controllo e di vigilanza da parte del comune deve essere costante ed intensa: pertanto questi è responsabile del danno che deriva all'utente della strada dalla presenza di un tombino privo di chiusino.

L'ubicazione della strada nel perimetro urbano delimitato dallo stesso Comune sia un elemento sintomatico della possibilità di custodia.

Se la strada è collocata nel perimetro urbano, deve presumersi l'effettivit&agrav... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...re di controllo che in genere grava sul proprietario del bene.

Per un marciapiede sito in centro abitato non ricorre alcuna condizione di oggettiva impossibilità di custodia da parte dell'ente pubblico proprietario, per il quale è ben possibile esercitare il controllo, con esercizio di manutenzione idonea ad impedire eventi pregiudizievoli per i pedoni, con conseguente responsabilità ex art. 2051 c.c..

L'ubicazione della strada nel perimetro urbano delimitato dal Comune è un elemento sintomatico della possibilità di custodia.

La strada che si trova all'interno della perimetrazione del centro abitato deve essere soggetta costantemente all'attivitò di controllo e di vigilanza da parte del Comune.

Nell'ambito dei perimetro urbano le strade rappresentano aree circoscritte, sulle quali è ben possibile per le amministrazioni esercitare la custodia ed il controllo, con esercizio di manutenzione idonea ad impedire eventi pregiudizievoli per i pedoni.

L'ubicazione della strada nel perimetro urbano delimitato dallo stesso Comune è un elemento sintomatico della possibilità di custodia.

Ove la strada demaniale sia collocata all'interno del ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rbano del territorio presidiato dall'autorità comunale, deve presumersi l'effettività del potere di controllo in capo a quest'ultima, in quanto proprietaria.

La localizzazione in centro della strada appare indice di una maggiore possibilità di vigilanza e controllo costante da parte del Comune medesimo.

Ove la strada su cui avviene il sinistro sia collocata all'interno del perimetro urbano del territorio presidiato dall'autorità comunale, deve presumersi l'effettività del potere di controllo in capo a quest'ultima, in quanto proprietaria.

Con riferimento alle strade comunali, circostanza eventualmente sintomatica della possibilità della custodia è che la strada, dal cui difetto di manutenzione è stato causato il danno, si trovi nel perimetro urbano delimitato dallo stesso comune.

Nei ricorsi per cassazione proposti anteriormente al consolidarsi dei più recenti orientamenti giurisprudenzali in tema di art. 2051 c.c. è necessario che la parte ricorrente chiarisca in una propria memoria se il tratto di strada comunale su cui avvenne il sinistro era situato nel perimetro urbano oppure al di fuori di esso.


 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI