Carrello
Carrello vuoto



Le garanzie partecipative nell'annullamento del nulla osta paesaggistico


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - comunicazioni, osservazioni, controdeduzioni e contraddittorio
anno:2018
pagine: 2232 in formato A4, equivalenti a 3794 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


La menzione nel nullaosta paesaggistico che l'atto sarà trasmesso alla soprintendenza per le verifiche previste dalla legge non è equiparabile alla comunicazione di avvio del procedimento preordinato all'eventuale annullamento del nullaosta.

Sussiste l'obbligo dell'autorità statale di dare notizia all'interessato dell'avvio del procedimento preordinato all'eventuale annullamento del nullaosta paesaggistico anche nell'ipotesi in cui il nullaosta rechi l'avviso che l'atto sarà trasmesso alla soprintendenza.

Il procedimento disciplinato dall'art. 159 Decr. Leg.vo 42/2004 è un procedimento unico, avente inizio con l'istanza dell'interessato e concludentesi o con la determinazione esplicita di annullamento dell'Autorità statale o con lo spirare dei 60 giorni previsto dalla stessa disposizione; l'intervento ministeriale, quindi, non costituisce un autonomo procedimento, ma presuppone l'attivazione da parte dell'interessato della precedente fase di richiesta del nulla osta paesaggistico e la conoscenza di quest'ultimo che tale nulla osta sarebbe stato, comunque, inviato all'Autorità statale, con la conseguenza che l'attivazione delle fase di competenza della Soprintendenza non richiede la previa comunicazione... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...el procedimento.

A seguito dell'entrata in vigore del regolamento approvato con il d.m. 19 giugno 2002, n. 165 il provvedimento ministeriale che annulla il nulla osta paesaggistico non va preceduto dalla comunicazione di avvio del procedimento.

L'art. 4, co. 1, D.M. 495/1994, che prevedeva l'obbligo per l'Amministrazione di comunicare l'avvio del procedimento in relazione alla generalità degli atti dalla stessa emanati, è stato successivamente integrato dal D.M. 165/2002, che ha escluso la necessità della comunicazione d'avvio del procedimento di controllo soprintendentizio dell'autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla Regione o da altra autorità delegata.

Il sub procedimento avviato con l'invio, da parte dell'amministrazione comunale, della rilasciata autorizzazione paesaggistica alla competente Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio, per l'eventuale esercizio, da parte di quest'ultima, entro il termine di legge, del potere di annullamento dell'atto comunale non necessita di comunicazione ex art. 7 L. n. 241 del 1990, avendo il Comune già provveduto a comunicare alla richiedente il condono edilizio l'inoltro dell'autorizzazione e della relativa documentazione ad essa allega... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rintendenza per gli eventuali provvedimenti di competenza, con ciò portando a conoscenza dell'interessata l'ulteriore sviluppo dell'iter procedimentale, dando così a questa l'effettiva possibilità di parteciparvi.

Prima dell'entrata in vigore del regolamento approvato con D.M. 19 giugno 2002, n.165 la comunicazione di avvio del procedimento di autorizzazione paesaggistica costituiva un obbligo per l'Amministrazione e tale obbligo poteva essere adempiuto soltanto tramite la formale comunicazione ad opera dell'autorità statale competente a pronunciare l'eventuale annullamento, così come del resto, esplicitamente previsto dalla normativa regolamentare attuativa della legge n. 241 del 1990, appositamente dettata dal Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali, con D.M. n.495 del 13 giugno1994 (art. 4 e tabella punto 4).

Fino al 2002 era obbligatorio dare specifico avviso agli interessati dell'avvio del procedimento di controllo del nulla-osta paesaggistico da parte della competente Soprintendenza, anche quando il provvedimento comunale recava nel dispositivo l'avviso della sua trasmissione alla Soprintendenza per gli eventuali provvedimenti di propria competenza.

Il procedimento finalizzato all'annullamen... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...a osta paesaggistico da parte del competente organo statale non richiede più la previa comunicazione ex art. 7 legge n. 241 del 1990.

Non occorre un autonomo avviso di avvio del procedimento di controllo del nulla osta paesaggistico, che ha il suo equipollente nella comunicazione fatta dal Comune agli interessati, volta a renderli edotti che l'autorizzazione non è definitiva, essendo stata inviata alla Soprintendenza.

La soprintendenza può sempre omettere la comunicazione dell'avvio del procedimento destinato a concludersi con l'annullamento dell'autorizzazione paesaggistica comunale.

Sussiste l'obbligo di comunicazione all'interessato dell'avvio del procedimento ai sensi dell'art. 7 legge 241/1990, con riferimento al decreto ministeriale di annullamento delle autorizzazioni paesaggistiche, obbligo che può essere validamente ottemperato con qualsiasi meccanismo che assicuri il raggiungimento dello scopo di consentire all'interessato la chiara percezione dell'avvio della nuova fase procedimentale, preordinata al controllo dell'autorizzazione già rilasciata.

I provvedimenti di annullamento del nullaosta paesaggistico da parte della Soprintendenza emanati prima dell'entrata in vigore del ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...gno 2002, n. 165 - che ha eliminato tale obbligo - devono essere preceduto dalla comunicazione d'avvio del procedimento; tuttavia, l'avviso partecipativo può comunque ritenersi assolto con la comunicazione all'interessato dell'avvenuta trasmissione degli atti alla Soprintendenza.

L'annullamento da parte della Soprintendenza del nulla osta paesaggistico non necessita di preventiva comunicazione d'avvio del procedimento se nel caso concreto si presentava quale atto vincolato, senza possibilità per il richiedente di contestare l'esatto accertamento dei fatti.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI