Carrello
Carrello vuoto



Il contraddittorio nella rimozione di rifiuti


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - comunicazioni, osservazioni, controdeduzioni e contraddittorio
anno:2018
pagine: 2232 in formato A4, equivalenti a 3794 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


Prima di ordinare la rimozione di rifuiti, la preventiva, formale comunicazione dell'avvio del procedimento si configura come un adempimento indispensabile al fine dell'effettiva instaurazione di un contraddittorio procedimentale con gli interessati, atteso che l'ordine di rimozione può essere adottato esclusivamente in base agli accertamenti effettuati, in contraddittorio con i soggetti interessati, dai soggetti preposti al controllo.

L'ordine di bonificare l'area demaniale rivolto da un ente territoriale al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare deve essere preceduto dalla comunicazione di avvio del procedimento: la partecipazione al procedimento del Ministero dell'Ambiente, per particolare qualificazione in materia di organi a uffici ad esso facenti capo, non può che giovare al perseguimento dell'interesse pubblico che l'ente minore intende curare.

Nel procedimento di bonifica dei siti inquinati è necessaria la comunicazione d'avvio del procedimento al proprietario dell'area inserita nel programma di bonifica, che assume una posizione qualificata rispetto all'esercizio del potere disciplinato dagli artt. 242 e ss. d.lgs. 152/2006.

Il contenuto del provvedimento che dispone le misure di ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... cui agli artt. 242 e ss. d. lgs. 152/2006 è ampiamente discrezionale in considerazione dell'ampiezza delle soluzioni tecniche che possono essere in concreto prescelte ed in vista delle quali può rivelarsi utile l'apporto collaborativo del privato: non è pertanto invocabile, in caso di violazione delle norme sulla partecipazione e sul procedimento, l'art. 21-octies, co. 2, legge 241/1990.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI