Carrello
Carrello vuoto



Il contraddittorio nella determinazione dell'indennità di espropriazione


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - comunicazioni, osservazioni, controdeduzioni e contraddittorio
anno:2018
pagine: 2232 in formato A4, equivalenti a 3794 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 40,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ

La determinazione dell'indennità di esproprio rientra certamente nel potere del soggetto espropriante, non essendo prevista la necessità di un accordo preventivo o di una "contrattazione" dell'indennità con l'espropriato (il quale può solo non accettare il quantum stabilito e opporsi alla stima, instaurando un contenzioso dinanzi al giudice ordinario).

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ --> ART. 17 DPR 327/2001

Non può dirsi omesso l'adempimento ex art. 17 comma 2 DPR 327/2001, qualora la comunicazione inviata contenga un richiamo espresso alla citata norma e, pur non contenendo l'invito a fornire ogni elemento utile per determinare il valore dell'indennità, indichi comunque la misura di quella offerta e le relative modalità di calcolo, in modo da non impedire al soggetto interessato di formulare le proprie contestazioni qualora ritenuta incongrua l'offerta ricevuta.

La norma di cui all'art. 17 comma 1 DPR 327/2001 ha una funzione meramente notiziale ed è preordinata - come chiaramente si evince dalla seconda delle disposizioni di cui co... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rantire la partecipazione dell'interessato al procedimento di determinazione dell'indennità di esproprio.

L'art. 17 comma secondo del D.P.R. n. 327/2001 non stabilisce un termine ultimo per la comunicazione, di guisa che il ritardo in detto adempimento non comporta decadenza, né costituisce di per sé vizio della procedura.

La comunicazione prevista dall'art. 17 comma secondo del D.P.R. n. 327/2001 è chiaramente preordinata a consentire la partecipazione dell'interessato nel procedimento di determinazione del valore del bene espropriando, ai fini della liquidazione dell'indennità di esproprio, di guisa che la violazione del citato articolo può essere fatta valere, al più, in sede di contestazione della determinazione dell'indennità.

L'Amministrazione è tenuta a dare comunicazione dell'intervenuta efficacia dell'atto che ha approvato il progetto definitivo ex artt. 17 e 18 DPR 327/2001; ciò in quanto l'onere procedimentale posto a carico dell'amministrazione è finalizzato a non depauperare ulteriormente la sfera giuridica del proprietario espropriato che, attraverso detta comunicazione, deve essere messo a conoscenza della possibilità di fornire ogni ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nto per determinare il valore dell'area ai fini della liquidazione dell'indennità di espropriazione.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ --> ART. 17 DPR 327/2001 --> CONTENUTO

L'art. 17 del DPR 327/2001 prevede che dell'atto da cui discende il vincolo preordinato all'esproprio sia fatta menzione solo in sede di approvazione del progetto definitivo. Ne discende che nessuna illegittimità può essere ravvisata nel fatto che la comunicazione di avvio del procedimento prevista dal comma 2 delle stessa norma non contenga alcun riferimento al medesimo vincolo.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ --> ART. 17 DPR 327/2001 --> OMISSIONE

La comunicazione di avvio del procedimento espropriativo, prevista dall'art. 17 del D.P.R. 8 febbraio 2001 n. 327, non costituisce un requisito di legittimità dell'atto che ha approvato il progetto definitivo dell'opera pubblica, ma la sua mancanza si esaurisce in una mera irregolarità, che ha unicamente l'effetto di impedire che inizi a decorrere per l'interessato il termine per impugnare l'atto di approvazione.

La finalità tipizzata della comunic... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...rt. 17 comma 2 DPR 327/2001 ("fornire ogni utile elemento per determinare il valore da attribuire all'area ai fini della liquidazione della indennità di esproprio"), induce ad escludere che, nello schema normativo, la sua omissione influisca sulla legittimità dei successivi atti del procedimento espropriativo.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ --> ART. 22 DPR 327/2001

La riduzione meramente formale del termine assegnato per le determinazioni in merito all'indennità rispetto ai 30 giorni previsti dall'art. 22 DPR 327/2001, che non abbia in alcun modo leso le prerogative e le facoltà del privato, per non essersi prodotte conseguenze lesive per il superamento da parte di quest'ultimo del termine assegnato, comporta che la violazione assuma un rilievo puramente formale, anche alla luce del disposto dell'art. 21 octies L. 241/90.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ --> ART. 20.1 DPR 327/2001

L'omissione delle fasi descritte nei commi 1 e 3 dell'art. 20 del DPR 327/2001, non consentendo agli interessati di svolgere osservazioni ed offrire suggerimenti in ordine alla determinazione ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ità di espropriazione, determina l'illegittimità del relativo atto determinativo.

PROCEDURA --> CONTRADDITTORIO, GIUSTO PROCEDIMENTO --> INDENNITÀ --> ART. 20.1 DPR 327/2001 --> ART. 20.2 DPR 327/2001

L'invito di cui all'art. 20 comma 2 del DPR n. 327/2001 è meramente facoltativo e rimesso all'esclusiva discrezionalità dell'autorità espropriate.




 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI