Carrello
Carrello vuoto



Principi generali sulle concessione demaniali marittime


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:IL CODICE DEL DEMANIO MARITTIMO, FLUVIALE E LACUALE
anno:2018
pagine: 4005 in formato A4, equivalenti a 6808 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!

Avvocato

DEMANIO E PATRIMONIO --> CONCESSIONE E AUTORIZZAZIONE --> CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA

L'art. 49 del Codice della navigazione, quale disposizione eccezionale e di stretta interpretazione, è inapplicabile laddove il titolo concessorio preveda forme di rinnovo automatico o preordinato in antecedenza, rispetto alla data di naturale scadenza della concessione.

I rapporti tra Autorità Portuale e società di ormeggio devono essere improntati alla reciproca correttezza ed essere convogliati nel rispetto del pubblico interesse prevalente, senza realizzare un'eccessiva compressione della sfera giuridica dei concessionari, in omaggio al principio di proporzionalità.

La mancata approvazione del piano delle coste non giustifica il comportamento omissivo del comune nell'esame delle istanze di concessione demaniale marittima.

L'uso individuale a base della richiesta di una concessione demaniale deve essere del tutto compatibile con l'intero spettro delle esigenze pubblicistiche gravanti sul territorio in cui ricade l'area oggetto della richiesta concessione.

L'uso particolare da parte di soggetti privati ed imprese di acque facenti parte della Laguna di Venezia non può che fond... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... specifico titolo concessorio o autorizzativo.

A fronte di criteri regolamentari ben predeterminati e sufficientemente dettagliati, il giudizio sulla scelta del soggetto a cui affidare la concessione demaniale marittima può dirsi rispettoso dell'art. 3 legge 241/1990 anche se le motivazioni sono state espresse mediante griglia numerica.

È legittimo il diniego di una concessione demaniale marittima richiesta originariamente da una società in accomandita semplice che, nelle more del procedimento amministrativo, si sia sciolta e cancellata dal registro delle imprese e la cui attività è poi proseguita dall'ex accomandatario in forma di imprenditore individuale.

La semplice autorizzazione al noleggio di attrezzature balneari sulla spiaggia libera non può sostituire la concessione demaniale marittima.

Il fatto che la struttura portuale non sia prevista dal vigente programma di fabbricazione costituisce di per sé valida ragione ostativa al rilascio della concessione demaniale marittima.

Per i beni demaniali che hanno ricevuto in forza di atti o provvedimenti destinazione commerciale preordinata alla loro valorizzazione non è astrattamente predicabile il reg... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ub-concessione o del sub-ingresso nella concessione.

La valorizzazione della salvaguardia della commercializzazione dei prodotti della pesca, in attesa della nuova organizzazione del mercato, risponde ad un interesse pubblico che giustifica la previsione che riserva la preferenza agli enti pubblici della gestione di un'area del demanio marittimo.

È legittimo il rigetto della domanda di concessione di uno specchio acqueo avanzata da un'impresa che svolge attività cantieristica qualora non sia ancora definita la procedura di affidamento in concessione del terreno demaniale antistante.

La nozione di provvedimento concessorio di facoltà e diritti su beni demaniali e/o patrimoniali indisponibili costituisce un atto non dovuto, ma emanato nell'esercizio di una potestà discrezionale di detta amministrazione, perciò subordinato alla rispondenza all'interesse pubblico, nonché al conseguimento della finalità specifica per la quale il potere le è stato conferito.

Il diritto del concessionario di uno stabilimento balneare, il quale abbia ottenuto, nell'ambito della concessione demaniale, anche il riconoscimento della facoltà di edificare e mantenere sulla spiaggia una c... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... più o meno stabile, e consistente in vere e proprie strutture edilizie o assimilate (sale ristoranti, locali d'intrattenimento o da ballo, caffè, spogliatoi muniti di servizi igienici e docce, etc.), integra una vera e propria proprietà superficiaria, sia pure avente natura temporanea e soggetta ad una peculiare regolazione in ordine al momento della sua modificazione, cessazione o estinzione.

È legittimo il provvedimento che impone al titolare di una concessione demaniale marittima la sostituzione di una struttura fissa di depurazione con w.c. chimici, ferma restando tuttavia la necessità di tener conto dell'impatto ambientale.

Le concessioni di aree demaniali marittime rilasciate per finalità imprenditoriali devono ritenersi sempre sottoposte ai principi dell'evidenza pubblica, sia nell'ipotesi in cui il relativo procedimento abbia inizio per volontà dell'Amministrazione, sia nel caso in cui venga avviato a seguito di una specifica richiesta proveniente da uno dei soggetti interessati all'utilizzo del bene.

Le concessioni demaniali marittime sono espressione dell'uso eccezionale o particolare di un bene del demanio marittimo, che è sottratto all'uso comune per essere attribuit... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nto esclusivo ad un certo soggetto, detto concessionario, il quale acquista sul bene un diritto privato di godimento reale o personale, senza, tuttavia, poter abusare, della sua posizione dominante.

La concessione demaniale marittima può essere rilasciata per l'esercizio di pubblici servizi, ovvero per servizi ed attività portuali e produttive, oltre che per l'esercizio di attività con finalità turistico-ricreative (balneari).

La concessione demaniale marittima ha lo scopo di perseguire fini pubblicistici, rappresentati dalla migliore fruibilità "pubblica" del bene in questione, tenendo anche conto del legame della spiaggia con gli interessi della collettività degli utenti e della complessiva offerta di servizi a detta collettività: tale scopo rappresenta il limite implicito del diritto esclusivo concesso ai privati.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI