Carrello
Carrello vuoto



Il servizio idrico integrato e le strade vicinali esulano dalla giurisdizione del T.S.A.P.?


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:GIURISDIZIONE E COMPETENZA GIURISDIZIONALE nell’ambito del governo del territorio
anno:2016
pagine: 3023 in formato A4, equivalenti a 5139 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 45,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

Sintesi: La giurisdizione sulla controversia nella quale il concessionario del servizio idrico integrato agisce nei confronti di un Comune appartenente all'ambito territoriale ottimale per ottenere l'adempimento dell'obbligo di consegnare le reti e gli impianti, così come previsto dal contratto di servizio, appartiene alla giurisdizione del G.A. e non del T.S.A.P..


Estratto: «Deve, altresì, escludersi che si sia in presenza di una questione rientrante nella giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, atteso che la giurisprudenza ha chiarito che rientrano nella giurisdizione di tale giudice speciale le controversie aventi ad oggetto provvedimenti che "siano caratterizzati dall'incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche, nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la realizzazione, la localizzazione, la gestione e l'esercizio delle opere idrauliche" (Cass. civ., sez. un. 8 aprile 2009 n. 8509 e 12 maggio 2009 n. 10845; T.A.R. Veneto, sez. II, 5 marzo 2012, n. 300). Nel caso di specie, tale incidenza diretta non è ravvisabile in quanto il provvedimento di cui Uniacque ha ch... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...nazione al Comune non riguarda le scelte "a monte" di gestione del servizio idrico, già effettuate nella corretta sede della Conferenza dell'Ambito territoriale omogeneo, bensì meri adempimenti convenzionali derivanti ("a valle") dal contratto di servizio, con la conseguenza che ogni questione ad essi connessa esula dalla competenza del predetto giudice speciale.»

Sintesi: La determinazione della tariffa del servizio idrico integrato non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P., non trattandosi di provvedimento che incide n maniera diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche.

Estratto: «In via preliminare, la Sezione deve rilevare, così superando il dubbio in ordine alla giurisdizione sollevato all'udienza del 18 dicembre 2012, come la fattispecie dedotta in giudizio rientri nelle attribuzioni giurisdizionali del Giudice amministrativo e non del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche; nella vicenda che ci occupa, siamo, infatti, in presenza di una fattispecie (determinazione della tariffa del servizio idrico integrato) che non incide direttamente sul regime delle acque pubbliche (per la necessità di riportare alla giurisdizione del T.S.A.P. solo i provvedimenti che incidano <<in manie... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ed immediata sul regime delle acque pubbliche>>, si vedano T.S.A.P. 22 giugno 2012 n. 93; Cons. Stato sez. VI, 31 maggio 2012 n. 3279; T.A.R. Valle d'Aosta, 4 dicembre 2012 n. 100), potendo esplicare efficacia solo in via indiretta e mediata sull'attuale assetto elle fonti idriche.»

Sintesi: Esulano dalla giurisdizione del T.S.A.P. tutte le controversie che solo in via di riflesso, o indirettamente, abbiano incidenza sulla materia delle acque pubbliche, come quella attinente all'annullamento della selezione per la scelta del socio di minoranza di società locale mista e ai connessi profili risarcitori.

Estratto: «Sostiene in tal senso la Provincia che la controversia all'esame è devoluta alla giurisdizione del Tribunale superiore delle acque pubbliche, in quanto essa concerne le modalità di corretta gestione del servizio idrico integrato.Come statuito dal T.A.R. l'eccezione va disattesa.Al riguardo infatti questo Collegio – pur dando doveroso atto della complessità della questione – aderisce all'orientamento della Corte regolatrice, secondo cui la giurisdizione di legittimità in unico grado attribuita al Tribunale superiore della acque pubbliche dall'art. 143 comma 1 lett. a) T.U... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...re 1933 n. 1775, con riferimento ai "ricorsi per incompetenza, per eccesso di potere e per violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi presi dall'Amministrazione in materia di acque pubbliche", sussiste solo quando i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche (nel senso che concorrano, in concreto, a disciplinare la gestione, l'esercizio delle opere idrauliche, i rapporti con i concessionari o a determinare i modi di acquisto dei beni necessari all'esercizio ed alla realizzazione delle opere stesse od a stabilire o modificare la localizzazione di esse od a influire nella loro realizzazione mediante sospensione o revoca dei relativi provvedimenti), mentre restano fuori da tale competenza giurisdizionale tutte le controversie che solo in via di riflesso, o indirettamente, abbiano una siffatta incidenza (cfr. ad es. SS.UU. n. 23300 del 2011).Nel caso in esame la controversia attiene direttamente all'annullamento della selezione per la scelta del socio di minoranza di società locale mista e ai connessi profili risarcitori, e solo indirettamente essa appare suscettibile di riverberare i suoi effetti sulla gestione del servizio idrico in quell'ATO: la controversia, pertanto, è ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...la giurisdizione del giudice amministrativo.»

Sintesi: Non rientra nella giurisdizione del T.S.A.P. la controversia relativa alla possibilità di ricomprendere tra le infrastrutture del soggetto gestore del servizio idrico a livello provinciale anche un impianto di trattamento rifiuti: il regime proprietario del predetto impianto infatti non influisce direttamente sul regime delle acque pubbliche, ma solo indirettamente, visto che si fa riferimento principalmente alle modalità di organizzazione del servizio idrico.

Sintesi: Il servizio idrico integrato esula dalla giurisdizione del T.S.A.P..

Estratto: «1. In via preliminare va affrontata d'ufficio la questione in ordine alla sussistenza della giurisdizione di questo Tribunale amministrativo sulla presente controversia.1.1. Ai sensi dell'art. 143, comma 1, lett. a, del R.D. n. 1175 del 1933 "appartengono alla cognizione diretta del Tribunale superiore delle acque pubbliche (…) i ricorsi per incompetenza, per eccesso di potere e per violazione di legge avverso i provvedimenti definitivi presi dall'amministrazione in materia di acque pubbliche". Secondo una parte della giurisprudenza, la giurisdizione di legittimità del Tribunale Super... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...Acque Pubbliche sussisterebbe anche quando si faccia riferimento all'organizzazione del servizio idrico attraverso la revoca della "adesione al Consorzio di ambito territoriale ottimale (…), che aveva già scelto una forma societaria per la gestione del servizio" con il contestuale affidamento della medesima "gestione ad altra società controllata da esso ente" (Cass. civ., SS.UU., ord. 15 maggio 2008, n. 12165; nello stesso senso, T.S.A.P., 4 settembre 2007, n. 145). Ciò sulla scorta del fatto che tutti i "provvedimenti di organizzazione e di gestione del servizio idrico integrato (…) hanno incidenza diretta sul regime delle acque e sul loro utilizzo" (Cass. civ., SS.UU., ord. 15 maggio 2008, n. 12165, cit.).1.2. In realtà, a giudizio di questo giudice, appare maggiormente in linea con il dettato normativo, in precedenza richiamato, quella interpretazione giurisprudenziale che ritiene sussistere la giurisdizione del T.S.A.P. soltanto nei casi in cui "i provvedimenti amministrativi impugnati siano caratterizzati da incidenza diretta sulla materia delle acque pubbliche (…), mentre restano fuori da tale competenza giurisdizionale tutte le controversie che abbiano ad oggetto atti solo strumentalmente inseriti in procedimenti finalizzat... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...re sul regime delle acque pubbliche" (Consiglio di Stato, V, 21 novembre 2003, n. 7614). Nel caso oggetto della presente controversia si controverte sulla possibilità di ricomprendere tra le infrastrutture del soggetto gestore del servizio idrico a livello provinciale anche un impianto di trattamento rifiuti: il regime proprietario del predetto impianto non sembra possa influire direttamente sul regime delle acque pubbliche, trattandosi piuttosto di una relazione indiretta, visto che si fa riferimento principalmente alle modalità di organizzazione del servizio idrico (in tal senso, Consiglio di Stato, V, 21 novembre 2003, n. 7614; in senso contrario, Cass. civ., SS.UU., ord. 15 maggio 2008, n. 12165; altresì T.S.A.P., 4 settembre 2007, n. 145).1.3. Inoltre, l'art. 7, comma 1, della legge n. 205 del 2000, che ha modificato l'art. 33 del D.Lgs. n. 80 del 1998, ha attribuito al giudice amministrativo la giurisdizione esclusiva per tutte le controversie in materia di pubblici servizi, nell'ambito del quali va sicuramente ricompresso il servizio idrico integrato (così, Consiglio di Stato, V, 21 novembre 2003, n. 7614; similmente anche T.A.R. Puglia, Lecce, III, 3 settembre 2009 n. 2036; in senso contrario, T.S.A.P., 4 settembre 2007, n. 145). Siffatta lett... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...altresì confermata dalla stessa norma che non contiene alcun riferimento alla giurisdizione del T.S.A.P., diversamente dall'art. 34 successivo che espressamente, al comma 3, afferma, salvaguardandola, che "nulla è innovato in ordine (…) alla giurisdizione del tribunale superiore delle acque" (in senso contrario, ma con affermazione apodittica, T.S.A.P., 4 settembre 2007, n. 145).»

GIUDIZIO --> GIURISDIZIONE E COMPETENZA --> TSAP --> IPOTESI ESCLUSE --> STRADE VICINALI

Sintesi: La giurisdizione del T.S.A.P. è circoscritta ai provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche e non si estende, pertanto, all'ordinanza che attenga alla tutela del pubblico transito su una strada vicinale e solo incidentalmente ed indirettamente si riverberi sul regime giuridico delle acque pubbliche, menzionando il contrasto tra la collocazione dello sbarramento e la fascia di rispetto idrica.

Estratto: «1.1 Il Consorzio, nella propria memoria del 10.3.2010, eccepisce il difetto di giurisdizione dello scrivente Tribunale, a favore del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche (TSAP).L'eccezione è infondata.La giurisdizione del TSAP, ai sensi dell'art. 140... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...5 dell'11.12.1933 (Testo Unico sulle acque ed impianti elettrici), è circoscritta ai provvedimenti che incidono in via diretta ed immediata sul regime delle acque pubbliche (cfr., fra le tante, TAR Lombardia, Milano, sez. IV, 23.1.2009, n. 212 e TAR Sicilia, Palermo, sez. I, 31.3.2011, n. 592, con la giurisprudenza nelle stesse richiamata); il provvedimento impugnato, anche se nel proprio iter motivazionale richiama la nota del Consorzio circa un presunto contrasto fra la collocazione dei cancelli e la fascia di rispetto del canale diramatore 18 Valle Seveso, è diretto tuttavia alla salvaguardia ed alla tutela di una via ritenuta soggetta a pubblico transito, tanto è vero che nel dispositivo si ordina la rimozione dei cancelli per consentire appunto il pubblico passaggio sulla via vicinale della Stradella (cfr. il provvedimento impugnato, doc. 14 dei ricorrenti).In altri termini, l'ordinanza gravata attiene in via diretta ed immediata alla tutela del pubblico transito su una strada vicinale e solo incidentalmente ed indirettamente si riverbera sul regime giuridico delle acque pubbliche.Si conferma, pertanto, la giurisdizione del tribunale amministrativo.»



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI