Carrello
Carrello vuoto



Annullamento del decreto di occupazione


Questo articolo è composto da sintesi giurisprudenziali contenute nel sottostante prodotto in formato pdf, nel quale si trovano anche gli estratti originali e gli estremi delle sentenze a cui le sintesi si riferiscono. Scaricati gratis un demo dal box sottostante.

Articolo tratto dal sottostante PDF, acquistabile e scaricabile in pochi minuti

Verrai indirizzato al dettaglio del prodotto fra 60 secondi.
titolo:OCCUPAZIONE LEGITTIMA DI BENI PRIVATI PER PUBBLICA UTILITÀ
anno:2018
pagine: 1271 in formato A4, equivalenti a 2161 pagine in formato libro
formato: pdf  
prezzo:
€ 35,00

  leggi qui come funziona      scarica gratis alcune pagine!!


GIUDIZIO --> ANNULLAMENTO --> DECRETO DI OCCUPAZIONE

Dall'annullamento del provvedimento di occupazione, sia in sede giudiziale che in via di autotutela, consegue che l'apprensione degli immobili effettuata in esecuzione del medesimo, deve essere considerata senza titolo fin dall'inizio.

La comprovata illegittimità dell'impugnato decreto di occupazione emanato ex art. 22 bis DPR 327/2001 comporta, l'invalidità, con effetto caducante, di tutti gli atti successivi della procedura e, così anche del decreto di determinazione dell'indennità provvisoria di esproprio.

Dall'annullamento del provvedimento di occupazione discende in via derivata l'illegittimità dei provvedimenti di proroga, venendo meno il fondamento giuridico e fattuale su cui quest'ultima poggiava.

Dall'annullamento del provvedimento di occupazione d'urgenza consegue la caducazione del processo verbale sullo stato di consistenza e di immissione in possesso dei luoghi nonché della comunicazione ad oggetto l'esecuzione della disposta occupazione.

L'annullamento giurisdizionale del decreto di occupazione emesso al fine della realizzazione delle opere, non incide sulla dichiarazione di pubblica uti... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ... delle stesse, il cui titolo risiede in un diverso provvedimento, e non già nel decreto annullato. Ne consegue che l'irreversibile trasformazione del suolo occupato per effetto della realizzazione dell'opera pubblica realizza, anche in presenza di una decisione di annullamento del decreto di occupazione, una ipotesi di occupazione appropriativa, con acquisto dal suolo a favore dell'ente pubblico, e non già di attività materiale configurante un illecito permanente.

GIUDIZIO --> ANNULLAMENTO --> DECRETO DI OCCUPAZIONE --> EFFETTI

Benché le sentenze di annullamento degli atti amministrativi hanno di regola carattere autoesecutivo, nel caso in cui si sia verificata l'immissione in possesso dei beni privati, l'amministrazione procedente deve provvedere, a seguito della sentenza di annullamento della procedura di occupazione, alla restituzione al proprietario ricorrente del possesso dei beni stessi.

Disposto l'annullamento del provvedimento che dispone l'occupazione d'urgenza, va ordinata la restituzione dell'area ai proprieatari, dato che questi non hanno perduto la proprietà del bene ed hanno titolo a riaverlo.

Per effetto dell'annullamento del decreto di occupazione d'urgenza, ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...azione è tenuta restituire al proprietario l'area occupata.

Una volta annullato il provvedimento ablatorio a seguito dell'accertata illegittimità del potere, la situazione di abusiva occupazione si verifica dall'inizio, dato che, a causa dell'effetto retroattivo dell'annullamento giurisdizionale, il titolo autorizzativo all'occupazione è come se non fosse mai intervenuto.

GIUDIZIO --> ANNULLAMENTO --> DECRETO DI OCCUPAZIONE --> EFFETTI SUL DECRETO DI ESPROPRIO

L'impugnazione dell'atto presupposto, di per sé lesivo dell'interesse, consente di soprassedere all'impugnativa dell'atto consequenziale, solo nell'ipotesi in cui l'eventuale annullamento del primo sia in grado di provocare una automatica caducazione del secondo. L'adozione del decreto di esproprio, sostituendo il provvedimento provvisorio di occupazione di urgenza, non consente che l'invalidità del provvedimento interinale di occupazione di urgenza possa estendersi in via derivata anche nei confronti del successivo decreto di esproprio.

L'adozione del decreto di esproprio, sostituendo il provvedimento provvisorio di occupazione d'urgenza, non consente che l'invalidità del provvedimento interinale di occupazione ... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ossa estendersi in via derivata anche nei confronti del successivo decreto di esproprio, con la conseguente sopravvenuta improcedibilità del ricorso in caso di mancata impugnazione dello stesso ad opera del ricorrente.

Il provvedimento di esproprio, ove naturalmente risulti la sussistenza dei relativi presupposti (vincolo preordinato all'esproprio, dichiarazione di pubblica utilità valida ed efficace), non è invalidato né in via derivata né tanto meno in via di caducazione automatica, per effetto dell'intervenuta dichiarazione di illegittimità della precedente occupazione d'urgenza.

Nell'ambito della complessa sintassi procedimentale che connota l'attività ablatoria, a differenza della dichiarazione di pubblica utilità e di quella di indifferibilità ed urgenza, che costituiscono momenti necessari ed indefettibili, l'occupazione d'urgenza si atteggia a sub procedimento di natura soltanto eventuale, con la conseguenza che la sua illegittimità non ha ricaduta patologica sul decreto di esproprio.

Eventuali vizi inficianti la validità del provvedimento di occupazione non incidono sulla validità del decreto di esproprio.

L'annullamento giuris... [Omissis - La versione integrale è presente nel prodotto - Omissis] ...ell'occupazione d'urgenza, operando medio tempore come mero impedimento giuridico, può al massimo sospendere ma non interrompere il decorso del termine per l'adozione del provvedimento di esproprio, che quindi ricomincia a decorrere solo per la parte residua al momento del deposito della sentenza d'appello che ha riformato quella di primo grado.

L'espropriazione e l'occupazione rappresentano due procedimenti autonomi; in particolare, l'atto di definitiva espropriazione non presuppone affatto, quale antecedente necessario, l'avvenuta occupazione del bene espropriato, con la conseguenza che il provvedimento di esproprio non può risultare invalidato né in via d'illegittimità derivata, né, tanto meno, in via d'automatica caducazione, per effetto dell'intervenuta dichiarazione d'illegittimità della precedente occupazione d'urgenza del bene.



 
 Il pdf da cui è tratto questo articolo si acquista con pochi click e si scarica subito dopo il pagamento. Per maggiori info clicca qui.


© COPYRIGHT. È ammessa la riproduzione del contenuto solo con la citazione della fonte e del link

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI